SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Rabid, Sete di Sangue

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Rabid, Sete di Sangue 3.00 of 5 1 Vote.
A causa di un incidente automobilistico mentre si trovava insieme al fidanzato Murray, Rose rimane deturpata dalle fiamme. I due giovani vengono portati nella clinica del dottor Keloid che è uno specialista nel trapianto cutaneo e possiede una collezione di pelli appartenute a pazienti morti. Dimesso Murray, il meno grave, Keloid mette in atto tutta la sua abilità su Rose, che viene fisicamente 'rimessa a nuovo'. Ma l'intervento sortirà un effetto collaterale: la ragazza sarà vittima di una terribile malformazione psico-fisica: un impulso innato di succhiare sangue tramite dei pungiglioni retrattili comparsi sotto le ascelle.è un Cronenberg seminale quello che girò Rabid: Sete di Sangue. Questa pellicola, assieme alla precedente del regista, Il demone sotto la pelle, racchiude i germi di quella filosofia cronenberghiana sviluppata ottimamente in seguito in veri e propri capolavori come Videodrome e La Mosca. Anche qui, alla base del dramma sviluppato durante il decorrere dei 90 minuti di visione, c'è la mutazione del corpo, marchio di fabbrica del cineasta canadese. La protagonista, mutata tanto nel corpo quanto nella mente, aggredisce per sopravvivere, succhiando sangue a vittime ignare, come una novella Dracula. Il vampirismo in questa pellicola è però visto non in chiave gotica e classica, ma come una dipendenza; è causa di distruzione di rapporti interpersonali e aliena chi ne soffre. Questa particolare visione venne utilizzata anche quasi contemporaneamente da George Romero, il quale in quel periodo filmava Wampyr, simile rivisitazione del fenomeno 'denti affilati'. Contemporaneamente, le vittime, mutate dopo il 'morso' in invasati assetati di sangue, sono un omaggio al regista americano e al suo La città verrà distrutta all'alba, come dimostra anche il bellissimo e apocalittico finale.Cronenberg o lo si ama o lo si odia. Se si dovesse iniziare a conoscerlo, questa pellicola non gli renderebbe il giusto merito, poiché non mostra tutte le capacità del grande maestro del body horror. Tirando infatti le somme, il film appare un po' rozzo, ma ha tutti i requisiti per farsi apprezzare dagli amanti del geniale cineasta canadese, che troveranno sicuramente pane per i loro pungigl… ops, denti!
Note: inizialmente il ruolo della protagonista doveva andare a Sissy Spacek ma l'attrice venne poi scartata dalla produzione. Poco male, in quanto in questo modo poté dedicarsi al cult horror Carrie: Lo Sguardo di Satana, che le valse una nomination come migliore protagonista agli Oscar. Il regista però le rende un omaggio facendo comparire un poster del film interpretato dalla Spacek affisso in un cinema.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Martedì, 23 Marzo 2010
  • Da Pizzo the Bad

Messengers 2: L'Inizio della Fine

  • Martedì, 22 Febbraio 2011
  • Da Fabio Zanchetta

Pericolo in Agguato: Procedura Ossessiva

  • Sabato, 28 Febbraio 2009
  • Da Luca Durante

Il Mai Nato

  • Venerdì, 27 Aprile 2012
  • Da Alessandro Lago

Mr. Vendetta

  • Sabato, 18 Settembre 2010
  • Da dottor_k

The Brain

  • Sabato, 01 Luglio 2006
  • Da Marco Viola

Chiamata da uno Sconosciuto

  • Venerdì, 03 Febbraio 2012
  • Da Alessandro Lago

Thirst

  • Lunedì, 02 Giugno 2008
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

The Ferryman

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort