SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Piranha 3D [4]

Rating: 1.00/5 (1 Vote)
Piranha 3D [4] 1.00 of 5 1 Vote.

Nel 2010 uscì Piranha 3D, del buonAlexandre Aja, ottimo remake (reboot?) di un classico eco vengeance di Joe Dante, che io per molti mesi ho osannato rivedendomelo spesso e volentieri in più di un'occasione.

Parliamo di un film che ha fatto molto parlare di sé e che è riuscito a imporre la sua impronta tanto da meritare di essere inserito nella rosa dei più riusciti B-Movie contemporanei. Merito di una formula semplice, tante tette bagnate a volontà e culi mappamondiali, e una mattanza di splatter senza freni che andava lentamente a crescere fino all'epico assalto finale, dove per 15 abbondanti minuti si vedevano sventramenti e mutilazioni ricchi di inventiva e dal grande impatto visivo. I personaggi, poi, riuscivano persino a essere discretamente caratterizzati per non apparire delle macchiette (a parte, forse, i due giovani fratellini del protagonista), e il tutto era inserito in un contesto che, incredibilmente, riusciva persino a sembrare verosimile! D'altronde festini a base di sesso, droga e alcol a fiumi sono una realtà, come è reale la stupidità dei giovani, che impavidi dell'autorità, disobbediscono agli ordini e finiscono poi per cacciarsi nei guai.

Arrivando ad oggi, dopo il successo meritatissimo del primo film, la logica di mercato del sequel, che chissà perché non manca mai di farsi sentire quando si parla di Horror, ha colpito anche stavolta, decidendo che per i sanguinari piranha preistorici del Lake Victoria non era ancora giunta l'ora di tornare sui libri di paleontologia - un promettente cliffhanger finale del primo film lasciava anche ben sperare per un buon seguito, a dire il vero - e così ecco giungere a noi, due anni dopo, Piranha 3DD, sotto la non-salutare regia di John Gulager (ricordate la trilogia di Feast?). Ora, mi prendo una pausa per respirare, e torno alla carica: COSA DIAVOLO HA COMBINATO?! Ok, lo so che dovrei mantenere un atteggiamento oggettivo, ma non mi riesce, perché la formula era facile, collaudata, e anche una fotocopia sbiadita del primo avrebbe creato ugualmente meno danni di questo! In sostanza, Gulager ha preso il lavoro di Aja, ha tentato di riproporlo (e fin qui, ancora va bene), per poi apparentemente pentirsene e tornare al suo stile molto Tromiano (senza però la stessa carica goliardica della Troma originale!) che già aveva usato per la sua precedente trilogia! Il risultato è una fotocopia sbiadita che però finisce pure per snaturarsi completamente! Tette e culi che nel primo attizzavano noi cari splatteromani tra uno spolpamento e l'altro, lasciano presto il posto al Trash più inverosimile, tra peti esplosivi, segaioli puzzoni e vomito a caso che si alternano a effettacci spatter da produzione SyFy e scene prese pari pari dal primo film (e insomma, nel 2013, a fronte di un budget anche discreto... ancora mi vai a usare sequenze del precedente come se fossero immagini di repertorio?! Eh no, Gulager!).

Se anche tutto ciò non basta a descrivere quanto il sequel affondi i buoni propositi del primo, ci si mettono di mezzo anche i nuovi personaggi, che sono uno più stereotipato dell'altro. Concedetevi 30 secondi di pausa da questa recensione e provate a immaginarvi una schiera di personaggi da tipico z-movie americano...ci avete pensato? Bene: abbiamo la ragazza protagonista, bella, buona, cara e intelligente; l'amico sfigato di lei che durante tutto il film le viene dietro ma non combina niente neanche per sbaglio; il suo attuale spasimante, un poliziotto figo che ovviamente alla fine si rivelerà una merdaccia; il patrigno di lei, che ovviamente non le da retta manco per la fava e finisce per causare tutto il casino in nome del Dio Denaro; per finire con il gruppetto di amici che assolvono al solo scopo di allungare di forzature il film, fino al momento topico. Avete visto che roba! Per tutti quelli che hanno indovinato, un piccolo piranha carnivoro tutto per voi! Uno alla volta, piano, non accalcatevi!Non mancheranno poi delle guest-star di dubbia utilità, quali il bizzarro biologoNon salvo quindi niente di questo Piranha 3DD. Speravo di poterlo fare, l'ho visto con tutti i buoni propositi del caso, ma non ci sono riuscito. Probabilmente, se il film fosse uscito come pellicola a sé, lo avrei anche accettato, ma il confronto se l'è proprio voluto cercare, e ne è uscito schiacciato.

Se il buon Gulager avesse provato a confezionare un prodotto diverso dal primo e sfruttando esclusivamente il suo modo di fare cinema, allora la faccenda sarebbe anche potuta essere differente.

Purtroppo non è andata così, e io boccio il film senza passare per il via. 

Un'occasione mancata di dare il via ad una potenziale saga di successo.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Martedì, 18 Marzo 2014
  • Da Alberto Genovese

300 L'Alba di un Impero [2]

  • Mercoledì, 16 Marzo 2011
  • Da Super User

Piranhas 3DD - Tara Reid al posto di Elisabeth Shue...e altre novitì sul Sequel di John Gulager

  • Lunedì, 08 Marzo 2004
  • Da Salvatore Mennea

Nightmare 5: Il Mito

  • Martedì, 24 Gennaio 2012
  • Da Super User

L'Ultimo Esorcismo 2 - Eli Roth vuole un R Rated Movie più violento e oscuro del primo Film

  • Martedì, 27 Dicembre 2011
  • Da Fabio Zanchetta

Non aprite quella porta IV

  • Mercoledì, 02 Febbraio 2011
  • Da Alberto Genovese

Piranha 3D [2]

  • Venerdì, 25 Luglio 2008
  • Da taake81

Boogeyman 2: Il Ritorno dell'Uomo Nero

  • Venerdì, 08 Ottobre 2010
  • Da Super User

Come sono Buoni i Bianchi: Rassegna di cinema cannibale a Milano dal 21 Ottobre

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort