SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Nightmare 2: La Rivincita

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Nightmare 2: La Rivincita 2.00 of 5 1 Vote.
Cinque anni dopo il tragico evento che minacciò ferocemente la cittadina di Springwood, nell'Ohio, e che traumatizzò l'esistenza di Nancy portandola alla pazzia, Fred Krueger (Robert Englund) riprende la sua scia di sangue e morte. Questa volta però, al fine di tornare ad essere potente come una volta, necessita di qualcuno che uccida per lui, qualcuno che semini il terrore nel mondo reale, quel terrore che gli restituirà nuova linfa vitale e gli consentirà di tornare ad essere invincibile. Decide così di servirsi di Jessy (Mark Patton), un introverso ragazzo trasferitosi con la sua tranquilla famiglia nella casa abitata tempo addietro da Nancy, apparendogli dapprima nei suoi sogni ed in un secondo momento cercando di reincarnarsi in lui. A porre momentaneamente fine allo sterminio in atto, ci penserà Lisa (Kim Myers), la fidanzata del protagonista, nel banalissimo finale.Secondo episodio della serie Nightmare, che non aggiunge sostanzialmente nulla al proseguo della storia. Il film scombussola le teorie Craveniane del primo film. Come primo punto, Freddy è totalmente privo della sua verve congiunta solitamente a una velata ironia: nell'unico episodio in cui non proferisce la minima battuta sarcastica, risultando poco carismatico, lo vediamo affetto inoltre da una goffaggine di movimenti mai vista prima, e secondo, non si limita solamente a seminare scompiglio nei sogni, ma tramite il protagonista crea una specie di passaggio, una porta parallela che conduce nel mondo reale. Scopriamo alcuni piccoli retroscena: Freddy prima di essere arso vivo lavorava come operaio nella caldaia di una centrale, che di notte diveniva il suo rifugio, il suo luogo di agonia e atrocità, utilizzata per nascondere quei venti bambini della cui morte sarà in seguito accusato. La regia di Jack Sholder (Wishmaster 2) è solida ma nonostante gli elementi per dirigere un film con i controfiocchi ci siano tutti, il risultato finale non è eccelso. Il demerito principale sta nel non aver saputo creare un filo conduttore, una sorta di feeling tra lo spettatore ed il film, risultando ad opera compiuta poco coinvolgente e a tratti lento e privo di tensione.Anche il bravo Englund sembra affondare sotto i colpi della mediocrità del lungometraggio e la sua interpretazione non è delle migliori. Ciò nonostante, gli elementi positivi rivelano essere la recitazione dei due protagonisti, che rendono credibile il tutto e la crudezza delle morti davvero valide e adeguate per il periodo in cui ci troviamo. Sommiamo quanto detto ed otteniamo Nightmare 2, un film che raggiunge la sufficienza, ma lascia l'amaro in bocca, specialmente ai fan di Freddyu2026

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Lunedì, 13 Marzo 2006
  • Da PulpKulture

Il Mondo dei Cattivi (Cortometraggio)

  • Giovedì, 28 Luglio 2011

Krokodyle

  • Lunedì, 28 Settembre 2009
  • Da Super User

A Nightmare on Elm Street - Il Primo Trailer Online

  • Giovedì, 06 Giugno 2013
  • Da Super User

La Foto del Giorno - Buon Compleanno Robert Englund, il nostro amato Freddy Krueger

  • Martedì, 24 Luglio 2012
  • Da Super User

Fondiamo un WWF per icone del Cinema Horror, proteggiamo Michael Myers dall'ennesimo remake

  • Giovedì, 22 Maggio 2008
  • Da Lercio

I, Zombie [1]

  • Mercoledì, 01 Settembre 2010
  • Da Pizzo the Bad

Nightmare [1]

  • Lunedì, 24 Maggio 2004
  • Da Maxena

Demoni 2: L'Incubo Ritorna

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort