SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

La Tarantola dal Ventre Nero [1]

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
La Tarantola dal Ventre Nero [1] 3.00 of 5 1 Vote.
Anche se in un primo momento La Tarantola dal Ventre Nero può sembrare uno dei tipici esempi di Italian-Giallo, in realtà poi così tipico non è, anzi, la pellicola si distacca per diversi aspetti da altre decine di prodotti usciti in quel periodo. Pur essendo comunque uno dei tanti discendenti degli animaleschi Argentiani dei primi anni settanta, il film di Cavara ha un suo stile personale ed un'atmosfera più malinconica che sinistra, ottenuta soprattutto grazie allo splendido accompagnamento musicale (decisamente protagonista più che un semplice sottofondo) di Ennio Morricone, che qui firma uno dei suoi lavori migliori nel campo del thriller.

Gli schemi narrativi e stilistici sono quelli già visti più volte in altri film di quegli anni: c'è il titolo che ha come protagonista un animale, ci sono gli omicidi violenti, c'è un poliziotto che indaga ed un assassino dalla mente disturbata che uccide con estrema ferocia; ci sono i consueti nudi femminili (in questo caso eccellenti) e molto altro, ma nonostante questo La Tarantola dal Ventre Nero rimane più impresso nella mente rispetto a molti altri gialli. Sarà per il dolce e malinconico investigatore interpretato da un giovane Giancarlo Giannini, che contrariamente ai suoi colleghi di altri film non si sente tagliato per il suo mestiere e non sembra ossessionato dall'assassino, piuttosto risulta troppo sensibile per districarsi fra tutti i cadaveri in cui si imbatte nel corso della storia.
Sarà per la sua compagna nel film, una sensualissima Stefania Sandrelli da riscoprire nel fiore dei suoi anni; sarà per l'eterna regina del nudo Barbara Bouchet, che apre il film con il suo splendido corpo e si rende protagonista di uno degli omicidi più sensuali nella storia del giallo mondiale. Sarà, appunto, per la sensualità di cui è pervasa tutta la pellicola, la quale, nonostante mostri scene molto esplicite di sesso e violenza, mantiene una sorta di pudore che trasforma la potenziale volgarità in arte, grazie anche allo stile registico di Cavara, che riesce a fare da filtro fra l'esigenza tipica di quel periodo di mostrare sangue e nudi sempre e comunque e l'esigenza, prettamente filmica, di dare corpo, stile e spessore alle immagini.
In sintesi, non si tratta certo di un film rivoluzionario, nemmeno all'interno del suo genere specifico, ma di un lavoro di rilievo per l'eleganza espressiva che lo caratterizza e per l'interpretazione misurata e volutamente sottotono degli attori, di cui la coppia protagonista, nella rappresentazione della normale quotidianità, è esempio lampante. Il cast, oltre ai tre attori già citati presenta anche Barbara Bach, Claudine Auger e Rossella Falk, dunque un mix di nomi cult estremamente prestigiosi per un thriller che vanta un gran numero di estimatori.

E' interessante segnalare che la tarantola citata nel titolo si riferisce proprio al modus operandi con il quale il killer uccide le sue vittime: il temibile ragno appartenente alla famiglia dei licosidi, in natura, paralizza le sue prede con un potente veleno, e aprendo il loro addome lo utilizza come involucro per depositare le sue uova. Così l'assassino sventra delle povere donne dopo averle paralizzate con un ago, in modo che queste possano vedere quello che succede loro, senza però poter far nulla.
Sicuramente un classico del giallo all'italiana di quegli anni che merita di essere recuperato. Più per edonisti che per gli amanti puri del brivido.

 

Articoli correlati
Recensioni Film
  • Mercoledì, 10 Aprile 2013
  • Da Alberto Genovese

La Tarantola dal Ventre Nero [2]

L'esplosione del Giallo all'italiana all'inizio degli anni '70 portò una serie di titoli dal richiamo animalesco/minaccioso. Fra questi c'è il film di Paolo Cavara, uno dei pochi che dal titolo...

Altri articoli
  • Lunedì, 17 Giugno 2013
  • Da Francesco paolo Cinconze

Tulpa - Perdizioni Mortali [3]

  • Lunedì, 19 Novembre 2012
  • Da Laura Da Prato

Tulpa - Perdizioni Mortali [2]

  • Martedì, 13 Marzo 2012
  • Da Salvatore Margiotta

Giallo [3]

  • Sabato, 02 Aprile 2005
  • Da Nando Dessena

Il Profumo della Signora in Nero [1]

  • Domenica, 17 Aprile 2011
  • Da Dj Mayhem

00 - Zero Zero

  • Venerdì, 25 Luglio 2008
  • Da taake81

Boogeyman 2: Il Ritorno dell'Uomo Nero

  • Sabato, 19 Febbraio 2011
  • Da Francesco Scardone

Il Cigno Nero

  • Lunedì, 11 Aprile 2011

La Svastica nel Ventre

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort