SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

La Sposa di Chucky

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
La Sposa di Chucky 3.00 of 5 1 Vote.
Chucky è finalmente morto; i suoi resti sono ora conservati in un deposito della polizia, catalogati come prova indiziaria di una serie di delitti rimasti irrisolti. Nessuno chiaramente piange la sua dipartita, nessuno tranne la sua ex compagna, Tiffany, che nel corso di tutti questi anni ha seguito puntigliosamente il caso Barclay attraverso i media e i giornali, ammirando ogni turpe impresa del suo perfido amato. E' giunto per lei il momento di poterlo finalmente riabbracciare, così, grazie ad un contatto con un agente corrotto, la donna riesce a recuperare le spoglie gommose del piccolo assassino, ridotto ormai ad un triste mucchietto informe. Una storia d'amore finita per sempre? Neanche per idea. Come un perfetto Dottor Frankenstein Tiffany ricostruirà il corpicino di Chucky servendosi di parti di altre bambole, e grazie all'arcinoto rito magico al quale abbiamo assistito in tutte le puntate, lo farà tornare nuovamente in vita.

Siamo solo all'inizio della trama di uno dei film più divertenti della storia del cinema horror, che costituisce la classica eccezione che conferma la regola, in questo caso quella che vuole i sequel qualitativamente inferiori ai loro capostipiti. La Sposa di Chucky è infatti il quarto capitolo della saga de La Bambola Assassina, saga che stava lentamente perdendo smalto e si avviava, con il terzo deludente episodio (anche dal punto di vista degli incassi), alla più triste delle conclusioni. Don Mancini e David Kirschner si misero a tavolino arrivando alla logica conclusione che non si poteva continuare a sviluppare ulteriormente la storia di Andy e della famiglia Barclay, sinceramente esaurita in fatto di idee già al secondo film. Oltre a questo c'era da considerare un fattore forse ancora più importante: Chucky non faceva più paura. Nel primo film eravamo tutti curiosi di vedere come una piccola bambola apparentemente indifesa e fragile potesse racchiudere tanta forza e malvagità, ma poi nel corso degli episodi la vena ironica del personaggio di Charles Lee Ray prevalse, trasformando il killer in un fantastico ed esilarante intrattenitore dal coltello facile (un pò come è accaduto al nostro Freddy Krueger).

Occorreva quindi puntare su questo aspetto esasperandolo sino all'eccesso e dare vita ad una sana e scanzonata commedia horror. Una presa di coscienza senza dubbio encomiabile e coraggiosa che verrà ampiamente premiata. L'obiettivo infatti viene centrato in pieno, e Bride of Chucky non solo ottiene un successo clamoroso (tra i film sinora usciti de La Bambola Assassina è secondo solo al primo come incassi) ma surclassa per qualità addirittura i sequel precedenti mettendosi allo stesso livello del capostipite. Merito di tale rilancio non va solo alla folle sceneggiatura di un Don Mancini ispirato come non mai, ma anche all'estro registitco di Ronny Yu, chiamato poi in seguito a rinverdire i fasti di altre due icone del cinema horror: Freddy Krueger e Jason Voorhees nel loro imperdibile scontro.

Bride of Chucky ospita una serie infinita di citazioni: la prima nel titolo stesso, che evoca il meraviglioso The Bride of Frankenstein, film del 1935 con protagonista Boris Karloff (del quale abbiamo modo di vedere anche qualche breve fotogramma). L'edificio dove vengono conservati i resti di Charles sembra più una Hall of Fame del cinema del terrore più che un deposito della polizia, all'interno del quale abbiamo modo di scorgere illustri cimeli come la maschera da hockey di Jason e quella di Michael Myers o il guanto di Freddy. I patiti dello splatter noteranno con piacere che in questa pellicola si può assistere ad un'impennata notevole del tasso emoglobinico (quasi assente negli altri episodi), unita alla eccezionale inventiva di alcuni omicidi (il John Pinhead Ritter di Tre Cuori in Affitto rimane tra i più memorabili), che questa volta Charles Lee Ray eseguirà con la gentile assistenza della sua dolce metà, Tiffany, anch'essa ora divenuta una letale Bambola Assassina.Non perdetevi per nessuna ragione al mondo questa coppia micidiale.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Venerdì, 12 Luglio 2013
  • Da Super User

Curse of Chucky - Quale Trailer preferite?

  • Lunedì, 11 Aprile 2005
  • Da Marco Viola

La Bambola Assassina 3

  • Venerdì, 29 Ottobre 2010
  • Da Super User

Si concretizza il Reboot de La Bambola Assassina: parla Don Mancini

  • Lunedì, 25 Giugno 2012
  • Da Super User

Ritorna La Bambola Assassina in Curse of Chucky. Scrive, dirige e produce Don Mancini

  • Mercoledì, 14 Settembre 2011
  • Da Super User

Arriva il videogame di Chucky, la Bambola Assassina!!!

  • Martedì, 13 Novembre 2012
  • Da Super User

Chucky: Wanna Play? il videogame de La Bambola Assassina è morto

  • Martedì, 03 Dicembre 2013
  • Da Super User

Chucky, la Bambola Assassina, ritorna in un Settimo Capitolo

  • Giovedì, 03 Ottobre 2013
  • Da Super User

Chucky la Bambola Assassina invade gli altri film horror: Psycho, La Madre e Drag me to Hell

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort