SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

L'Occhio del Gatto

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
L'Occhio del Gatto 4.00 of 5 1 Vote.
Un grazioso gatto randagio fa da filo conduttore a tre geniali racconti usciti dalla magica penna del grande Maestro del Brivido Stephen King. Nel primo episodio del film, un semplice uomo d'affari (James Woods) è intento ad uscire dalla schiavitù del fumo; l'unica soluzione al problema è la Quitters inc., una società che garantisce la risoluzione definitiva al dannoso flaggello attraverso metodi non propriamente convenzionali. Accompagnato da un collega, lo sventurato sarà catapultato in un incubo fatto di ricatti e malsane violenze che coinvolgeranno la sua famiglia. Nel secondo episodio, troviamo un ricco e spietato scommettitore (Kenneth McMillan) in preda ad una sua bizzarra idea. Dopo una serata passata sui tavoli verdi di un casinò, il burbero uomo fa portare nella sua abitazione in cima ad un grattacielo, un giovane istruttore di tennis, che altro non è che l'amante di sua moglie. Giunto nella dimora del vecchio, il giovane si troverà costretto ad affrontare una difficilissima scommessa, che se lo vedrà vincitore potrà garantirgli una enorme somma di denaro e la donna contesa. Purtroppo per lui la prova non sarà delle più semplici, infatti dovrà percorrere in equilibrio tutto il cornicione che circonda l'appartamento, a oltre cento metri d'altezza, il tutto condito da ignobili scorrettezze.Nel terzo e ultimo episodio, il gatto è il vero fulcro della storia: lasciata la Grande Mela, luogo dove si sono svolti i fatti dei primi due racconti, il grazioso animaletto giunge nella Carolina del Nord, dove vi abita una bambina (Drew Barrymore) assieme alla sua famiglia. La povera bimba vive le sue notti tormentata da terribili sogni, che vedono come protagonista un inquietante mostro, intento a rubargli il respiro durante la notte: secondo la piccola questa diabolica creatura ha scelto come dimora il muro della sua cameretta. Generale, questo il nome del gatto, cercherà a tutti i costi di salvare la sua padroncina dalle grinfie del pericoloso essere anche a costo della sua stessa vita.

(Cat's Eye), si presenta come un classico film a episodi, ricco di elementi fortemente surreali che fanno la differenza con altri titoli del genere. Anche questa pellicola, mostra come senza cifre da capogiro, ma con fantasia e semplicità realizzativa, si possano ottenere risultati davvero di grande impatto. Come accaduto per Brivido, i primi due racconti (Quitters inc. e The Ledge"), fanno parte della fortunata raccolta di novelle A volte ritornano, uno dei best seller di sempre della letteratura horror. Un'eccezione va fatta per il terzo ("The General"), scritto appositamente da King per il grande schermo.La regia è firmata da Lewis Teague, famoso per pellicole come Cujo (sempre tratto da un romanzo di King), Alligator e Il Gioiello del Nilo. Il lavoro svolto dal regista è forse uno dei più minuziosi della sua carriera, ricco di dettagli e particolari che richiamano molto l'appassionato Kinghiano. Infatti occhi esperti si divertiranno a notare le divertenti citazioni durante la durata del film (tanto per citarne una, durante i titoli di testa, si può vedere il gatto fuggire per i marciapiedi newyorkesi, inseguito dal famoso Sanbernardo protagonista del già citato Cujo). Nel cast principale spicca il nome di un grandissimo James Woods, perfetto nella parte del fumatore incallito e di una giovanissima Drew Barrymore, reduce dall'enorme successo del film di Spielberg E.T. - l'Extraterrestre.


La musica de L'Occhio del Gatto, è stata composta dal grandissimo Alan Silvestri, popolarissimo negli USA per aver scritto e composto molte delle più importanti colonne sonore del passato; come l'imponente Theme di Ritorno al Futuro. Una cosa che farà piacere è vedere spiccare nel cast produttivo il nome del maestro degli effetti speciali italiano Carlo Rambaldi, il quale ha curato la realizzazione meccanica e visiva del piccolo goblin del terzo episodio. L'effettista nativo di Ferrara, anche questa volta, è riuscito a dare vita ad una creatura incredibilmente realistica e inquetante, in grado di turbare lo spettatore per la splendida mimica facciale e per la cura dei particolari e dei movimenti. In conclusione possiamo affermare di trovarci davanti ad un film davvero ben realizzato e adatto ad ogni tipo di pubblico, capace di soddisfare per la sua spiccata originalità, sicuramente la sua dote più evidente. Purtroppo però gli amanti del gore estremo, rimarranno affranti e delusi, visto che il titolo in questione è quasi privo di scene splatter. Invece la cosa che più compensa, è di sicuro la sua enorme quantità di elementi psicologici riscontrabili in ogni singolo episodio. Una vera ciliegina sulla torta per tutti gli appassionati dell'horror fantastico, o per chi ha voglia di assistere a qualcosa di diverso dal solito fiume di sangue.

Curiosità: Per tutti i collezionisti, la Momentum Production ha prodotto in versione UK, il dvd del film, Cat's eye, noto così nel resto del mondo, comprendente la traccia audio italiana e un video e audio completamente ristrutturato."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Martedì, 01 Marzo 2011
  • Da Giorgio Santangelo

Due Occhi Diabolici

  • Lunedì, 10 Ottobre 2005
  • Da Lucafly

Il Gatto a Nove Code

  • Martedì, 23 Settembre 2008

I Delitti del Gatto Nero

  • Sabato, 04 Agosto 2007
  • Da Maxena

Maial Zombie: Anche i Morti lo Fanno

  • Sabato, 01 Luglio 2006
  • Da Marco Viola

Chiamata da uno Sconosciuto

  • Martedì, 17 Novembre 2009
  • Da Paolo Spagnuolo

L'Ultimo Vampiro

  • Venerdì, 21 Febbraio 2014
  • Da Super User

Happy Camp - Drew Barrymore produce un Found Footage Horror su Bigfoot: Trailer online

  • Giovedì, 21 Settembre 2006
  • Da Fede

Visitor Q

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort