SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Jeepers Creepers: Il Canto del Diavolo

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Jeepers Creepers: Il Canto del Diavolo 3.00 of 5 1 Vote.
Thrish e suo fratello Darry si apprestano a passare le vacanze dal college a casa dei genitori, e per evitare il traffico dell'autostrada decidono di allungare per una via secondaria praticamente isolata. Lungo il tragitto vengono affiancati da un vecchio camion arrugginito che inspiegabilmente cerca di tirarli fuori strada. Superato il pericolo e lo spavento, proseguono il loro viaggio fino a quando scorgono, vicino ad una chiesetta diroccata, quello stesso camion con il suo conducente, un tetro figuro con un pastrano impolverato ed il volto coperto da un orribile cappellaccio, intento a gettare dei grossi oggetti avviluppati in lenzuola macchiate di rosso all'interno di un pozzo.

Il sospetto che siano dei cadaveri è forte e dopo un primo tentennamento Darry convince Thrish a tornare indietro per sincerarsi di che cosa stesse succedendo in quel luogo. Si rivelerà essere il peggiore sbaglio della loro vita, perché scopriranno un raccapricciante antro dove sono nascosti centinaia di cadaveri ed inizieranno una fuga disperata dal sanguinario personaggio che risulterà essere tutt'altro che umano.

Jeepers Creepers è il titolo della canzoncina di Frank Sinatra che accompagna l'arrivo della creatura del Film. Victor Salva, regista della scuderia di Francis Ford Coppola (qui in veste di produttore esecutivo), si cimenta in un horror on the road che sin dai primi momenti si mostra come un ritorno alla più classica tradizione del genere. Dalle frequenti citazioni, le più evidenti alla Notte dei Morti Viventi di Romero e soprattutto Duel di Spielberg, allo stesso aspetto del demone (ormai ribattezzato the Creeper:lo Strisciante), il quale ricorda le creature dei film anni 50, si nota la volontà di discostarsi dalla moda dei film dell'orrore dell'ultima generazione, per realizzare una pellicola basata soprattutto sulla tensione delle singole scene. Infatti non è tanto la storia che viene raccontata, che si basa su un canovaccio classico e se vogliamo banale, ma il modo di rappresentare il terrore dei protagonisti che verranno puniti per la loro curiosità.

Jeepers Creepers presenta anche alcune sequenze splatter: la caverna tappezzata di corpi umani, la decapitazione del poliziotto ed il finale tragico ed inesorabile; tuttavia è più il senso di ancestrale lotta del bene contro il male che la fa da padrone. Nonostante alla fine non vengano sciolti tutti i misteri ci si trova comunque turbati dalla tensione scaturita dagli eventi risolti tanto tragicamente quanto grottescamente che sfumano nella filastrocca dei titoli di coda:Hush, Hush, Hush...Here comes the Boogeymanu2026.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Venerdì, 18 Dicembre 2009
  • Da Super User

Jeepers Creepers 3 - Victor Salva conferma il Terzo Capitolo della Saga

  • Venerdì, 19 Marzo 2010
  • Da Super User

Jeepers Creepers 3 - Ray Wise anticipa nuovi dettagli sul Film

  • Martedì, 08 Febbraio 2011
  • Da Super User

In attesa di togliere dal freezer Jeepers Creepers 3, Victor Salva lavora a Rosewood Lane

  • Venerdì, 18 Dicembre 2009

Jeepers Creepers 3: Cathedral

  • Mercoledì, 09 Novembre 2005

Jeepers Creepers 2

  • Giovedì, 25 Novembre 2010
  • Da Super User

Trama, Cast e possibile data di uscita per Jeepers Creepers 3

  • Giovedì, 10 Febbraio 2011
  • Da Super User

Victor Salva tranquillizza i suoi fan: Jeepers Creepers 3 si farà presto

  • Giovedì, 30 Gennaio 2014
  • Da Super User

Alcuni dei più spettacolari oggetti di scena dei film horror e sci-fi in vendita su Ebay

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort