SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Inland Empire: L'Impero della Mente

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Inland Empire: L'Impero della Mente 3.00 of 5 1 Vote.
Inland Empire è una rappresentazione aliena e paradossale del labirinto della mente: un gioco di scorciatoie, pendenze, strade perdute inestricabili al cui centro si trova un'unica protagonista, Laura Dern (Nikki/Sue) che si riflette come in uno specchio, in una moltitudine di personaggi tra presente e passato. Difficile cogliere una traccia lineare in questo film che si articola su molteplici piani metanarrativi con una filosofia di fondo che è sempre la stessa e reiterata con sovrabbondanza di immagini e cupe personificazioni...Il messaggio provocatorio e talora incoerente, sembra voler perdere lo spettatore e condurlo ad una sorte di appercezione cinematografica. L'incipit è solo pretesto: un'attrice deve interpretare il remake di un film misterioso e maledetto 47. Il suo coprotagonista, Justin Theroux (Devon /Billy), sembra già destinato grazie al gioco dei tabloid, ad una conclusione sentimentale piuttosto evidente, ma Nikki ha un marito inquietante e oppressivou00e2u0080u00a6Ben presto, la lettura del copione si tramuta in un incubo agghiacciante, in cui riverberano gli altri, i protagonisti della (precedente) pellicola e tutti gli alter ego di Nikki, con uno scambio vicendevole di ruoli che condurà ad una drammatica e beffarda conclusione rn rn
rn Su piani sequenza che sembrano talora spot patinati di qualche marca di abbigliamento, Lynch mette in scena l'ineluttabilità del destino che vincola i suoi personaggi a ripetere sempre le medesime sequenze, intrappolati da una sceneggiatura, che non consente nàu00a9 ammette variazioniu00e2u0080u00a6
rn L'occhio della mente sembra illudersi che esista un libero arbitrio, ma gli attori sono impressi indelebilmente sulla pellicola e la puntina che trascorre sul disco delle lore vite, contempla tutto lo struggimento e l'angoscia di correre inutilmente intorno a se stessi , perchàu00a9 ogni via di fuga, uscita, è solo un altro ingresso, un'altra trappola che conduce ad essere immancabilmente spettatori di sàu00a9. L'unica alternativa è la rivelazione: rinunciare a se stessi, per sfuggire ad un'identità vincolata ad ogni gioco possibile dell'esistenza- tradimento, delitto, passione...-
rn Persino la morte è sempre e solo lu00e2u0080u0099inizio di un'altra storia: il Mago di Oz e la sua Dorothy che non riesce a tornare a casa, ma si dibatte lungo Sunset Boulevard con un cacciavite in mano, ma chi uccide chi? Gli indizi sono stati lasciati ("E se oggi fosse domani?"): allo spettatore il compito di risolvere il rompicapo e scegliere una soluzione (im)possibile. rn
rn Decimo film di David Lynch, con un cast curioso (si va da Jeremy Irons nel ruolo del regista ad una rediviva Julia Ormond, alle decane di tante altre pellicole di Lynch, Grace Zabriskie e Diane Ladd ) che azzecca qualche impensabile citazione (Donnie Darko), ha però sconcertato la sua platea di spettatori e critici: troppo lungo (168 minuti), irritante seppure originale e non privo di qualche tocco geniale, ma soprattutto senza indicazioni sicure, al punto che qualcuno l'ha bollato come un trash d'autore, altri come un capolavoro assimilabile all'opera di registi come Bunuel e Godard.
rn Di sicuro se ne parlerà a lungo e variamente anche in sede di studio, percorso formativo ma soprattutto passaggio obbligato per chiunque si cimenti seriamente con quella materia talora rarefatta che è il cinema e i suoi sogni."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 14 Luglio 2011
  • Da Super User

Poster e Trailer italiano per I Segreti della Mente di Hideo Nakata, dal 2 Settembre 2011 nei nostri cinema

  • Lunedì, 05 Aprile 2004
  • Da Marco Viola

Halloween: La Resurrezione

  • Lunedì, 29 Marzo 2004
  • Da Za-lamort

Ichi the Killer

  • Giovedì, 18 Aprile 2013
  • Da Super User

300: Rise of an Empire - Teaser Poster Online e Eva Green nei panni di Artemisia

  • Domenica, 15 Aprile 2012
  • Da Fabio Zanchetta

La Sombra Prohibida

  • Venerdì, 21 Aprile 2006
  • Da Tetsuo

Rubber Johnny (Cortometraggio)

  • Giovedì, 26 Settembre 2002
  • Da Marco Viola

Haunting: Presenze

  • Martedì, 16 Giugno 2009
  • Da Marco Viola

Martyrs [1]

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort