SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Il Riflesso della Morte (Cortometraggio)

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Il Riflesso della Morte (Cortometraggio) 3.00 of 5 1 Vote.

Il riflesso della morte è un cortometraggio tanto brillante quanto delirante prodotto dalla Black Vagina Records in collaborazione con RubAffetto Entertainment, entrambe case di produzione indipendenti italiane.


Il corto fa parte di un progetto musicale, Le Notti del Maligno Vol. 1, dove la band Il Capro propone arrangiamenti metal-orchestrali dei temi più noti dei film horror.Ma veniamo alla storia.Notte fonda, le lancette di un orologio scandiscono il tempo nella camera di Faustine, una giovane ragazza un po' dark. Il corto si apre con una sequenza di immagini apparentemente scollegate, che vanno a concatenarsi in una serie di presagi che creano nella ragazza un crescente senso di inquietudine.

Non ci sono parole in questo corto, solo musica metal (magistralmente eseguita) e uno scambio di sms fra la protagonista, due ragazzi intenti a giocare a Street Fighter e una misteriosa ragazza che sembra passare le sue giornate a celebrare rituali per qualsiasi cosa faccia (scelta dello smalto compresa).

Tutto sembra tranquillo finché un riflesso di luce entra nella camera della protagonista e inizia ad animare qualsiasi oggetto aizzandolo contro di lei, ferendola e cercando in tutti i modi di ucciderla.

La malcapitata viene così aggredita a sangue da matite, libri, coperte, forchette e quant'altro mentre cerca disperatamente aiuto presso gli altri tre personaggi che, troppo presi dalle loro attività, non la considerano (o la insultano). Il corto è decisamente generazione, si potrebbe indire una gara a chi trova più riferimenti e citazioni ai classici dell'horror (ma non solo). Magliette di Evil Dead, poster de L'Armata delle Tenebre, giochi di Spider Man, la camera della protagonista è la sintesi perfetta di tutta una sottocultura (molto nerd).

I tempi narrativi sono perfetti e fanno scattare spesso la risata. A divertire non è solo la follia della parte centrale del corto, in cui un pezzo metal accompagna i fantasiosi modi in cui il riflesso cerca di uccidere Faustine, ma sono anche le piccole gag che arricchiscono il cortometraggio.Essendo tutto senza parole, sta alle immagini spiegare allo spettatore cosa sta succedendo, cosa che nel caos e nella freneticità del racconto rende necessaria una seconda visione per assicurarsi di aver capito il senso del corto. Accade tutto così in fretta, e accadono talmente tante cose, che alla fine ci si chiede Ah, quindi è successo questo? Ma ho capito bene?. Sì, probabilmente avete capito bene, il tutto è abbastanza chiaro, solo che è talmente saturo di stimoli che ci mette un attimo a sedimentare.

Nel complesso il cortometraggio risulta divertente e interessante in tutti i suoi 13 minuti, inoltre considerando che è una produzione indipendente è fatto molto bene.

Vi consiglio caldamente di giocare anche voi a trova-la-citazione, poi ditemi quante ne trovate e vediamo chi vince, io ne ho contate almeno una quindicina.

Buona visione!

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Martedì, 03 Dicembre 2013
  • Da Cristina Spin

Shhh di Freddy Chavez Olmos (Cortometraggio)

  • Martedì, 25 Febbraio 2014
  • Da Berserk

Dédalo (Cortometraggio)

  • Giovedì, 16 Dicembre 2010
  • Da Marco Viola

Riflessi di Paura 2

  • Venerdì, 18 Maggio 2007
  • Da Za-lamort

Reincarnation

  • Domenica, 30 Novembre 2008
  • Da Martino Savorani

La Maschera della Morte Rossa

  • Lunedì, 31 Maggio 2004
  • Da Alberto Alamia

Rosemary's Baby

  • Lunedì, 17 Ottobre 2011
  • Da Francesco Scardone

Nekromantik

  • Mercoledì, 25 Settembre 2013

Il Riflesso della Morte

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort