SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Il Figlio di Chucky

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Il Figlio di Chucky 2.00 of 5 1 Vote.
Il Figlio di Chucky è il più articolato, ricco di personaggi, situazioni e citazioni (la più sottile quella relativa a Glen or Glenda di Edward D. Wood), oltre che uno dei più costosi in termini di budget dell'intera saga de La Bambola Assassina (i suoi 12 milioni di dollari di costo sono secondi solo ai 25 de La Sposa di Chucky). Il film segnava finalmente anche l'esordio alla regia di Don Mancini, il creatore di Chucky, rimasto dietro le quinte sino al quarto capitolo solo in qualità di sceneggiatore. I patiti del weirdo potevano inoltre salutare con gioia la partecipazione del mitico John Waters in un simpatico cameo. Insomma un bel carnet completo di tutto. Eppure Il Figlio di Chucky è purtroppo uno dei meno riusciti (e meno divertenti) episodi della serie. Perchè? Penso che l'errore più grave si leghi soprattutto al fatto di aver cercato, almeno questa è stata la mia impressione, di trasformare le avventure del nostro boogeyman gommoso in una commedia natalizia in stile Chris Columbus. Per carità, sulla carta potrebbe anche essere un'idea simpatica ma qui si sta parlando di Chucky e non di Macaulay Culkin. Mentre l'ingresso della perfida Tiffany nello spassosissimo capitolo girato nel 1998 da Ronny Yu aveva garantito un'ulteriore iniezione di malvagità e humor nero all'atmosfera già bizzarra della serie, lo stesso non si può certo dire dell'arrivo di Glen in questo Seed of Chucky. Il tormentato percorso psicologico del figlio di questa assurda coppia di Bonnie e Clyde formato bonsai può rappresentare un apprezzabile tentativo di caratterizzare meglio questo nuovo personaggio, ma ciò è andato a scapito del ritmo dell'intera storia. L'umorismo macabro tipico de La Bambola Assassina è presente solo a sprazzi, come nella simpatica sequenza dei titoli di testa (anche se la cgi vista oggi è proprio bruttina) o nella resurrezione di Chucky e Tiffany con annessa pioggia di sangue ed effusioni. Il resto sono battutine da sitcom, dialoghi inutili e troppo spazio a personaggi di contorno (come l'odioso Redman) invece di sparare le luci dei riflettori a tutta potenza sul nostro diabolico Charles Lee Ray. Anche lo splatter, nonostante qualche scena azzeccata, latita, rendendo il confronto con La Sposa di Chucky ancora più inglorioso. Peccato, anche perchè Mancini, pur non brillando, qualche guizzo registico ha dimostrato di averlo.Il Figlio di Chucky non andò molto bene al botteghino, non tanto almeno da garantire un ulteriore sequel. Proprio di recente Mancini ha dichiarato di essere al lavoro su un reboot della saga che, però, tornerà alle atmosfere più horror del primo La Bambola Assassina accantonando quelle più cartoonesche degli ultimi episodi.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Venerdì, 29 Ottobre 2010
  • Da Super User

Si concretizza il Reboot de La Bambola Assassina: parla Don Mancini

  • Martedì, 22 Gennaio 2002
  • Da Marco Viola

La Sposa di Chucky

  • Martedì, 03 Dicembre 2013
  • Da Super User

Chucky, la Bambola Assassina, ritorna in un Settimo Capitolo

  • Lunedì, 11 Aprile 2005
  • Da Marco Viola

La Bambola Assassina

  • Mercoledì, 14 Settembre 2011
  • Da Super User

Arriva il videogame di Chucky, la Bambola Assassina!!!

  • Martedì, 13 Novembre 2012
  • Da Super User

Chucky: Wanna Play? il videogame de La Bambola Assassina è morto

  • Venerdì, 12 Luglio 2013
  • Da Super User

Curse of Chucky - Quale Trailer preferite?

  • Martedì, 10 Dicembre 2013
  • Da Super User

La Bambola Assassina 2 e 3 finalmente in Blu-ray - Ecco quando usciranno in Italia

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort