SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Il Fantasma dell'Opera

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
Il Fantasma dell'Opera 4.00 of 5 1 Vote.
La giovane cantante Christine ha un misterioso sostenitore. è Erik, bravissimo ma sfigurato musicista, che per via della sua condizione, vive nascosto nei sotterranei dell'Opera di Parigi. Innamorato della donna, arriverà a fare qualsiasi cosa pur di portarla al successo. Visionato a Bologna nell'ambito della manifestazione 'Il cinema ritrovato', in versione restaurata da Lobster Films e musicata dal vivo dall'orchestra del teatro Comunale diretta da Gabriel Thibaudeau, Il Fantasma dell'Opera, diretto nel 1925, è un film muto emozionante e fantastico, considerato all'unanimità tra le migliori trasposizioni dell'omonimo romanzo di Gaston Leroux. La buona riuscita del film può attribuirsi anche alla grandiosa interpretazione di Lon Chaney, orrendamente sfigurato dal trucco per interpretare un personaggio entrato a far parte del pantheon dei mostri Universal della prima metà del '900. Ruper Julian, regista di questa storica pellicola, facendosi aiutare nella ripresa dallo stesso Chaney, oltre che da Ernst Laemmle e Edward Sedgwick, firma un'opera che al giorno d'oggi affascina specialmente per le fantastiche scenografie, piene zeppe di ragnatele e ambienti spettrali, davvero d'effetto. Difficilmente un film horror, anche odierno, riesce tramite le proprie immagini a impressionare a tal punto. Il tutto coadiuvato da una sinfonia di fondo che accompagna le immagini fissandosi nella memoria come un tutt'uno. è musica che parla, che sostituisce i dialoghi inesistenti, ma che al contempo, in qualche astruso modo, li impreziosisce nella loro inesistenza. La pellicola, in un ottimo bianco e nero, è picchiettata qua e là di colore, che serve a far risaltare alcuni dettagli e renderli incredibilmente vivi e tenebrosi, in più raffiguranti lo stato d'animo tormentato del fantasma, verso il quale lo spettatore non riesce mai a provare l'odio dell'antagonista, in quanto vittima di una società discriminatoria, sulla quale a sua volta decide di vendicarsi. Il Fantasma dell'Opera: quando un'immagine vale più di mille parole. Note: alcune scene del lungometraggio sono entrate a far parte della cultura popolare, venendo riadattate come omaggi in altre opere. Lampante è la ripresa della sequenza della festa in maschera con madama Morte che scende per lo scalone d'ingresso in Dylan Dog 010: Attraverso lo specchio, oppure Erik in gondola nei sotterranei di Parigi rivisitato in Dylan Dog 043: Storia di Nessuno. Anche V per Vendetta, film e fumetto, nasconde omaggi al film, con rielaborazioni della sequenza di Christine chiusa in casa di Erik.

 

Articoli correlati
Recensioni Film
  • Martedì, 17 Settembre 2013
  • Da Cristina Spin

Ghost Shark

Dopo gli squali giganti, gli squali nei supermercati e gli squali volanti, cosa ancora non avevamo visto? Beh, mi pare ovvio, uno squalo fantasma!E non uno squalo fantasma qualunque, ma uno squalo...

Altri articoli
  • Domenica, 15 Agosto 2004
  • Da Alberto Alamia

Il Fantasma Del Palcoscenico

  • Giovedì, 01 Marzo 2007
  • Da Alberto Genovese

Freeze Frame

  • Martedì, 08 Agosto 2006
  • Da priz

Pulse: L'Originale

  • Domenica, 12 Febbraio 2006
  • Da Maxena

Ti piace Hitchcock?

  • Lunedì, 30 Novembre 2009
  • Da Fede

Repo! The Genetic Opera

  • Giovedì, 22 Maggio 2008
  • Da Lercio

I, Zombie [1]

  • Mercoledì, 27 Gennaio 2010
  • Da Pizzo the Bad

Il Mistero di Lovecraft: Road to L.

  • Martedì, 26 Luglio 2011
  • Da mike

Detective Dee e il Mistero della Fiamma Fantasma

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort