SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Il Collezionista di Occhi

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Il Collezionista di Occhi 2.00 of 5 1 Vote.
Questo primo lungometraggio dell'orrore di Gregory Dark si è rivelato essere un prodotto mediocre, il cui intento è sicuramente quello di farsi pubblicità sfruttando il volto, o sarebbe meglio dire la mole, del famoso wrestler Kane. E da questo punto di vista sembra aver fatto centro visto che la maggior parte dei ragazzi presenti all'anteprima non sembrava tanto interessata al film in sè stesso quanto alla presenza in sala del loro idolo.
Gregory Dark prima di girare See no Evil (mi rifiuto di chiamarlo con il titolo italiano Il Collezionista di Occhi, perché a mio parere quello originale è di gran lunga migliore) ha consolidato la sua carriera, se così si può definire, realizzando numerosi film per adulti e videoclip (citiamo quelli di Britney Spears e Xzibit!) e l'influenza di questi ultimi appare chiaramente nel montaggio, dove le scene a tratti ricordano davvero troppo un video musicale, mentre altre inquadrature fanno venire in mente addirittura il serial televisivo CSI, per via della telecamera che entra in modo invasivo nei corpi delle vittime.
La trama del film purtroppo non brilla per originalità in quanto presenta situazioni già viste molte altre volte: il tema dell'infanzia e del rapporto madre/figlio, un'educazione religiosa fuorviante e violentemente esasperata, l'idea del peccato estremizzata e la conseguente punizione. Insomma, un'abbondanza di luoghi comuni interpretati da personaggi privi di spessore ai quali vengono fatte recitare battute banali.
La storia è semplice: un uomo gigantesco e psicopatico di nome Jacob Goodnight (si potrebbe ironizzare sul nome in quanto si chiama Goodnight e dà il sonno eternou2026) da anni vive nascosto in un albergo fatiscente fino a quando un gruppo di detenuti (uomini e donne, attenzione!) arrivano a turbare la sua tranquillità. E da qui in poi si aprono le danze a scene splatter decisamente forti ma prive di emozioni, in quanto manca quel clima di suspense e di trepidazione che ci si aspetterebbe da un buon film horror.

I personaggi rappresentano gli stereotipi tipici di filmetti di poche pretese: la bionda sexy e frivola, il ragazzo di colore, il duro di turno, la protagonista femminile dal carattere fragile etc. Anche le loro azioni ricordano esageratamente quelle di pellicole quali Venerdì 13 o Halloween: droga e sesso sono un connubio letale anche nell'opera di Dark, possibile che ogni volta debba essere così? Questi ragazzi sono fuori dal carcere per un programma rieducativo e appena trasgrediscono per fumare o per fare un pò di sesso vengono subito ammazzati. Ehi, iniziamo a riconsiderare quali sono le gioie della vita e poi si potrebbe pensare se accoppare la gente per altri motivi, no?
Alla fine però si arriva al nostro beniamino, lo psicopatico Jacob Goodnight interpretato da Kane. E' un gigante ossessionato dal peccato ed in questo caso anche starnutire potrebbe rendervi impuri ai suoi occhi.
L'unico che si può elogiare è proprio Kane, in quanto la sua figura riempie prepotentemente lo schermo ed il suo sguardo inquietante ti fa sperare di non imbatterti in lui magari proprio mentre stai criticando il suo filmu2026 Ma l'elogio si limita alla sola presenza scenica dato che non ci sono battute, forse due, per poter giudicare la sua recitazione.
Dovremo quindi aspettare la prossima prova di attore di Kane per decidere se riuscirà a seguire le orme di The Rock o se farà meglio a provare a riconquistare il titolo mondiale nel wrestling.
WWE Films (a cura di Actarus)La WWE è una delle più importanti Federazioni di Wrestling del Mondo, un vero colosso dell'intrattenimento che vanta da diversi anni un pubblico di accaniti fans in continua crescita. Nonostante la nostra infanzia sia stata segnata da nomi come Antonio Hinoki, Andrè The Giant, Tiger Mask, Hulk Hogan e tanti altri (eh si, siamo vecchietti noi), il vero autentico Boom mediatico qui in Italia, è avvenuto in questi ultimi anni con Smack Down, il programma trasmesso in chiaro su Italia 1. Il successo del wrestling catalizza ormai un bacino di utenza pazzesco e proprio per questo i capoccioni della WWE, nel 2002, pensarono bene di espandere il loro marchio in altre realtà commerciali, come il cinema e la televisione. Venne a questo proposito fondata la WWE Films, con l'intento di conquistare con i loro prodotti non solo il loro già affezionato pubblico, ma anche di rivolgersi a chi non fosse comunque direttamente interessato al mondo del Wrestling. Il Collezionista di Occhi (See No Evil) è il primo titolo prodotto dalla WWE Films."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Mercoledì, 01 Novembre 2006
  • Da Paolo Spagnuolo

1975: Occhi bianchi sul Pianeta Terra

  • Lunedì, 09 Maggio 2011
  • Da mike

Con gli Occhi dell'Assassino [1]

  • Venerdì, 15 Giugno 2012
  • Da Ugo Vantini

Paura 3D

  • Venerdì, 03 Marzo 2000
  • Da Marco Viola

Il Collezionista di Ossa

  • Mercoledì, 08 Giugno 2011
  • Da Francesco Scardone

Con gli Occhi dell'Assassino [2]

  • Martedì, 05 Aprile 2011
  • Da Alessandro Lago

The Ward: Il Reparto [1]

  • Mercoledì, 21 Aprile 2010
  • Da Fede

Amabili Resti [2]

  • Lunedì, 21 Luglio 2014
  • Da Alberto Genovese

Bad Milo! - Recensione Film

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort