SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

I Guardiani della Notte

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
I Guardiani della Notte 3.00 of 5 1 Vote.
NIGHT WATCH: ovvero Nochnoi Dozor, il primo Blockbuster sovietico. Sembra incredibile ma la ex-cortina di ferro ha generato una delle più fantastiche odissee horror degli ultimi 10 anni. Fantascienza? Si, se si pensa al paese di nascita di questa incredibile saga! Nove capitoli, generati dalla mente del prolificissimo scrittore Sergei Lukyanenko (definirlo Stephen King russo è riduttivo visto che è stato paragonato a Dostoiewsky!) ed opera del visionario Timor Bekmambetov. Il titolo è lo stesso di un film con Ewan McGregor ma l'operazione è molto più vasta. Dopo aver riscosso successo in patria, la Fox ha deciso di produrre gli 8 seguiti (in tutto 9 film) di questa lunga avventura che fa sembrare il Signore degli Anelli una puntata di Tom & Jerry. Questo primo Night Watch (che consterà di 3 capitoli) sarà seguito da Day Watch e Dusk Watch (anch'essi in 3 capitoli) con un evidente riferimento alla saga romeriana degli zombi.
Le Forze delle Tenebre e della Luce conducono la loro battaglia da millenni ma nella nostra era hanno decretato una tregua sotto l'egida di un gruppo si viglilanti notturni (i Night Watch appunto) che contribuiscono a mantenere l'equilibrio tra le superpotenze della natura. Ma la possibilità dell'alleanza di un Night Watch a una delle fazioni rischia di far scatenare il caos sulla Terra.
Night Watch piacerà a tutti coloro che al cinema pretendono la prepotenza visiva. In questo caso, mai come adesso, ogni minima inquadratura è stata costruita per scioccare l'iride del bulbo oculare, utilizzando tutte le tecniche di computer grafica esistenti oggi. Forse tutto ciò avviene a discapito di un senso narrativo che, comunque, avrà il tempo di svilupparsi, ma la caratteristica principale della pellicola sovietica è quella di non arrestare mai lo sguardo dello spettatore su immagini convenzionali ma anzi generando una serie di paradossi visivi unici. Se si può rendere un'idea si potrebbe fare richiamando alla mente le stranezze lisergiche delle opere di Dave McKean dove l'intensità di tutte le sfumature di colore si accoppia ad avvenimenti innaturali ed in questo caso anche cruenti.
La troupe di Bekmambetov (e devono essere in molti, ne siamo certi) sfrutta al massimo tutte le potenzilità della teconologia digitale sia nelle scene di azione che nelle scene di atmosfera che si susseguono a ritmo serrato. La sensazione che tutto questo alla lunga possa diventare stancante (se non di una noia mortale) è forte e ci auguriamo che i sovietici sapranno evolvere la vicenda in maniera intelligente. Di certo è un'operazione mai vista fino ad ora, non tanto per la mole di lavoro che impiega ma da come lo sta strutturando a livello tecnico sin dal principio.Una saga immensa che ricorderemo negli anni con invidia da tutta l'Europa (alla faccia di chi si lamenta che solo gli americani possono fare certe cose). L'est sfida l'occidente e vince clamorosamente, almeno dal punto di vista visivo. Una nuova era del fantasy che ha dell'incredibile.
La Bibbia di Lukyanenko ha in serbo inconfessabili segreti ma già da qui ci si aspetta una nuova 'russian sensation'...inarrestabile. Forse siamo i primi a sentirla ma prepariamoci ad una invasione delle sale (e delle librerie). Non c'è da meravigliarsi se per i giovani sovietici Night Watch possa essere il loro Star Wars. Una epopea ancora senza limiti dalle infinite sfaccettature che da un volto nuovo alla (diciamolo) inesistente cinematografia fantasy est europea (eccezion fatta per Vyv....conosciuto solo dai più assidui fans del genere).
E cosa ancora? Chi scrive è curioso di vedere i seguiti, sicuro di qualcosa di totalemente inedito e (pare) accostabile al vecchio Stephen King! Poco probabile ma sicuramente siamo davanti ad una 'new wave of horror' che non sarà pari ai fasti delle intuizioni orientali ma darà sicuramente vita ad un inarrestabile filone. Saremo gli ultimi come sempre?
Sappiamo già di trovarci davanti ad un'odissea di anime che non finisce qui. Coloro a cui ci affezioneremo finiranno miseramente nel prossimo capitolo? I nostri eroi effimeri avranno spazio duraturo nella saga futura? Fino a che finirà saranno i nostri figli a rispondere...

 

Articoli correlati
Recensioni Film
  • Lunedì, 19 Novembre 2012
  • Da Laura Da Prato

Tulpa - Perdizioni Mortali [2]

Dopo il thriller-horror Shadow, Federico Zampaglione torna alla regia di un film di genere con un giallo dai toni leggermente sovrannaturali, come già indica il titolo: il Tulpa è uno spirito legato alle...

Altri articoli
  • Lunedì, 10 Ottobre 2005
  • Da effemme

The Descent: Discesa nelle Tenebre

  • Martedì, 23 Giugno 2009
  • Da Paolo Spagnuolo

The Wizard of Gore

  • Domenica, 14 Novembre 2010
  • Da Marco Viola

Devil

  • Giovedì, 10 Gennaio 2013
  • Da Martino Savorani

King Kong

  • Mercoledì, 06 Dicembre 2006
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

The Forgotten

  • Giovedì, 10 Dicembre 2009
  • Da claudio paone

Nightmare: Dal Profondo della Notte [2]

  • Lunedì, 08 Febbraio 2010
  • Da mike

Stag Night

  • Mercoledì, 31 Marzo 2010
  • Da Pizzo the Bad

Dark Night of the Scarecrow

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort