SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Hot Fuzz

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Hot Fuzz 3.00 of 5 1 Vote.

Hot Fuzz è la tipica commedia inglese impregnata di humor britannico.

Ed è anche un action movie. Un action movie poliziesco, per la precisione. Però ha le caratteristiche del giallo ed è un tantino demenziale... Fermi tutti, ma quello è SANGUE! Sangue dappertutto!

Londra. Nicholas Angel (Simon Pegg) è nato per fare l'agente di polizia. Nel suo lavoro è una macchina: ha il 400% di arresti in più della media degli altri agenti, eccelle nel tiro e nelle discipline sportive. È per questo che vogliono farlo fuori. Non i criminali, ma i suoi capi: le sue prestazioni stratosferiche umiliano l'operato dei colleghi.

In un colpo solo Angel viene promosso a sergente e confinato a Sandford, un paesino di campagna dove il tempo sembra essersi fermato. Si rassegna ben presto ai suoi nuovi compiti: inseguire un cigno, impedire a un vecchio di potare una siepe non sua, rincorrere un ladro di merendine... Sarà per questo che Sandford da tempo si aggiudica il concorso "Villaggio dell'anno"?

Angel fa coppia con Danny Butterman (Nick Frost), un ingenuo e spensierato ciccione che l'aiuta a inserirsi nella comunità di Sandford e a non prendere la vita troppo sul serio.

Un po' alla volta Angel incontra i personaggi più influenti del paese: dal reverendo Shooter al proprietario del supermercato, Simon Skinner (Timothy Dalton). Proprio quest'ultimo lo lascia particolarmente perplesso, con i suoi modi di fare ammiccanti e allusivi.

L'alcol servito ai minorenni sembra la minaccia più grave finché la cittadina viene investita da una serie inspiegabile di truculenti omicidi. I detective, la scientifica e i cittadini stessi propendono per fatali casualità, ma il sergente Angel è di tutt'altro parere e inizia le sue personali indagini concentrandosi proprio su Skinner...

Edgar Wright si ripete: dopo aver sbeffeggiato gli horror con L'alba dei morti dementi, irride il cinema d'azione con la solita carrellata di citazioni e tante buone gag affidate alla collaudata coppia Simon Pegg - Nick Frost (la stessa dell'Alba dei morti dementi).

Il film si regge in equilibrio perfetto tra i generi, dispensando risate, azione allo stato puro e tanto, tanto sangue quando meno te l'aspetti.

Sotto la carrozzeria ci sono una storia solida, un finale ben congegnato, personaggi azzeccati e cliché quasi tutti evitati. Forse manca un po' di epicità, ma la sparatoria finale è davvero qualcosa di meraviglioso: 2 dosi di azione pura stile Die Hard, 2 dosi di trash e 1 di comicità: un cocktail che sfiora le vette demenziali del primo Peter Jackson (a proposito: Peter Jackson fa un cameo nelle prime scene: è il Babbo Natale che pugnala Angel).

Il maggiore difetto del film è che manca un po' di ambizione: Wright e Pegg (autori di soggetto e sceneggiatura) non riescono a creare il personaggio indimenticabile o la storia leggendaria. L'avessero fatto saremmo qui a parlare di un capolavoro indiscusso. Ma l'anagrafe è dalla loro parte: Wright ha 38 anni, Pegg giusto una manciata in più.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 04 Settembre 2008

La Notte dei Morti Dementi

  • Venerdì, 19 Novembre 2010
  • Da Dj Mayhem

The Horde [2]

  • Mercoledì, 04 Maggio 2005
  • Da Lercio

La Notte dei Morti Dementi

  • Domenica, 06 Marzo 2005
  • Da Luca Durante

La Notte dei Morti Viventi [1]

  • Lunedì, 14 Giugno 2004
  • Da Alberto Alamia

La Notte dei Morti Viventi [2]

  • Martedì, 09 Novembre 2010
  • Da Martino Savorani

City of the Dead: La Morte Viene dallo Spazio

  • Domenica, 18 Dicembre 2005
  • Da Za-lamort

Hide and Creep

  • Domenica, 23 Ottobre 2005
  • Da Superficie213

Il Ritorno dei Morti Viventi Parte III

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort