SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Holocaust 2000

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Holocaust 2000 2.00 of 5 1 Vote.
Se poteste chiedere a Kirk Douglas se fosse davvero lui medesimo in questo Holocaust 2000 lui molto probabilmente negherebbe, anche di fronte all'evidenza. Il mitico Spartacus pare non abbia apprezzato molto questa pellicola di De Martino di esplicita ispirazione a Il Presagio (R. Donner, 1976), regista che già pochi anni prima, era il 1974, girò una risposta italiana a L'Esorcista (Friedkin, 1973) con il film L'Anticristo. Erano gli anni '70 ed i registi italiani in quel periodo si dividevano tra spaghetti western, poliziotteschi, horror, fantascienza e thriller dai titoli con nomi di animali e, De Martino, faceva parte di quel gruppo di cui ora, nonostante i risultati poco nobili, ne sentiamo particolarmente la mancanza.Kirk Douglas è l'industriale ambizioso Robert Caine, che ha in progetto di costruire una centrale nucleare nel terzo mondo (non viene menzionato il luogo preciso), ma un progetto del genere trova diversi oppositori: dall'opinione pubblica, dal governatore dello stato, fino alla stessa moglie di Caine, proprietaria del 75% delle azioni dell'azienda. Accade però che uno dopo l'altro tutti quelli che contrastano il progetto di Caine muoiano in circostanze violente e poco chiare. Sarà con l'aiuto di un sacerdote che Caine troverà diverse analogie tra il suo progetto, rielaborato e migliorato dal figlio Angel, e alcuni passi dell'apocalisse in cui viene descritta la Grande Bestia:Vidi sorgere dal mare una Bestia con dieci corna e sette teste e sulle corna dieci diademi e sulle teste delle scritte blasfeme (Ap.3-1).Il film, come detto, ha diversi richiami con Il Presagio di Richard Donner (sebbene qui il figlio di Caine, Angel, sia un giovane dottore in fisica e non un bambino), ma non incide molto. Kirk Douglas sembra far di tutto per far decollare inutilmente la pellicola ma inutilmente; le stesse musiche del maestro Morricone (non uno qualsiasi) sfigurano in confronto alla terrificante colonna sonora di Jerry Goldsmith (sempre de Il Presagio). Anche Angel (Simon Ward), che dovrebbe essere l'Anticristo, con la sua capigliatura bionda ed il sorriso smagliante andrebbe bene per uno spot (degli anni '70) della Original Marines e non certo per interpretare il figlio del demonio.Piccola menzione per Adolfo Celi, qui personaggio minore, nei panni del primario di un manicomio.In definitiva uno dei tanti horror mediocri di quegli anni che non hanno lasciato il segno, ma che comunque ci riportano ad un periodo del nostro cinema in cui nessuno aveva timore di osare ed in cui le regole non erano dettate solo ed unicamente dal commercio e dalle major. Consigliato per i nostalgici, come il sottoscritto. A tutti gli altri consiglio di guardare Il Presagio, ovviamente stando alla larga dal remake del 6-6-06u2026

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 14 Febbraio 2013
  • Da Super User

Ruggero Deodato vuole cucinarsi Eli Roth per aver girato con The Green Inferno un remake non autorizzato di Cannibal Holocaust

  • Mercoledì, 13 Novembre 2013
  • Da Super User

Ruggero Deodato: The Green Inferno non ha niente a che vedere con Cannibal Holocaust

  • Martedì, 11 Novembre 2008
  • Da Paolo Spagnuolo

Heavy Metal 2000

  • Mercoledì, 17 Novembre 2004
  • Da Maxena

Zombi Holocaust

  • Sabato, 17 Gennaio 2004
  • Da Pinhead

Cannibal Holocaust

  • Venerdì, 04 Aprile 2008
  • Da Lercio

El Dia de la Bestia

  • Venerdì, 25 Novembre 2005
  • Da Maxena

Porno Holocaust

  • Mercoledì, 02 Novembre 2011
  • Da Super User

Hungry Like The Wolf dei Duran Duran e Martin Kemp degli Spandau Ballet insieme nel Trailer anni 80 di Strippers vs Werewolves

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort