SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Evil Aliens

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Evil Aliens 3.00 of 5 1 Vote.
Cosa succede se una strampalata troupe televisiva composta da una presentatrice vezzosa, un attore teatrale dal passato piuttosto gaio, un assistente che viene dal mondo dei lustrini a luci rosse, un nerd dalle manie 'cosmocomplottistiche' ed un paio di cannabinomani si avventura nel mezzo della sperduta campagna gallese nella speranza di un servizio su un fantomatico avvistamento alieno? Nulla, a meno che quella non sia una delle rare volte in cui i visitatori sono davvero giunti sul nostro pianeta...e con intenti tutt'altro che pacifici.
Evil Aliens, secondo lavoro di Jake West dopo il divertente Razor Blade Smile, è una godibile commedia horror che prende in giro tutti i luoghi comuni del cinema sugli extraterrestri, estremizzandolo senza preoccuparsi del minimo contegno. Appartenente a quella famigliola di esagerate farse splatter che hanno come Papà Evil Dead di Sam Raimi e come mamma Bad Taste di Peter Jackson, Evil Aliens si avvale dei pochi mezzi che ha sfruttandoli al massimo. Volendo fare un parallelismo attuale, non si può non ricordare Undead dei fratelli Spierig, dove, come nel lavoro di West, si è cercato di ricavare il meglio della tecnologia digitale e della computer grafica, compatibilmente con il budget a disposizione. Non sacrificando certo i vecchi effettacci splatter all'insegna del disgusto (trapanamenti anali e geyser di sangue) ed una serie di costumoni alieni un pò gommosi ma per fortuna efficaci. E poi un sacco di humor inglese sparso selvaggiamente quà e là, generando una sorta di splatter/slapstick. Zoticissimi bovari gallesi in vena di eroismi, un povero mentecatto che realizza il suo sogno bagnato con un'aliena con le curve da playmate, una serie di patetici tentativi di realizzare una trasmissione televisiva inventando di sana pianta assurde congetture, sono solo alcune delle innumerevoli gag che ci presenta l'ispirato West.
Il regista dimostra di cavarsela egregiamente, tanto coi tempi comici quanto con la suspence e le scene d'azione (ottima la corsa del furgoncino) e di avere un occhio ispirato per le inquadrature più spigolose. A farcire il tutto una massiccia dose di sesso e di belle attrici, tra le quali si distingue la mai così generosa scollatura di Emily Booth, già vista nel noioso Cradle of Fear. Il marasma di situazioni amene a ripetizione ne rende forse poco scorrevole lo svolgimento narrativo, ma è senza dubbio divertente e catchy, confermando un ritorno in pompa magna di un certo tipo di horror scanzonato in terra d'albione. Sperando non sia tutto un fuoco fatuo.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Mercoledì, 19 Novembre 2014
  • Da Marco Viola

Delle incredibili Foto dal set di Aliens Scontro Finale svelano un interessante retroscena sul film

  • Martedì, 22 Novembre 2005
  • Da Davide

Aliens: Scontro Finale

  • Lunedì, 16 Novembre 2009
  • Da Super User

All About Evil - Effetti Speciali sin troppo Reali...

  • Martedì, 02 Agosto 2011
  • Da Super User

Cowboys & Aliens VS I Puffi - Harrison Ford odia i Puffi e lo dimostra durante lo Show di Conan O'Brien

  • Martedì, 19 Luglio 2011
  • Da Alessandro Lago

Pumpkinhead

  • Lunedì, 17 Ottobre 2011
  • Da Super User

Debutto fiacco in Italia per Cowboys & Aliens, perde posizioni Final Destination 5. Malino in Usa per il Prequel de La Cosa, il film di Almodovar distribuito in sei cinema...

  • Giovedì, 22 Dicembre 2011
  • Da Alberto Genovese

Cowboys & Aliens

  • Mercoledì, 13 Marzo 2013
  • Da Super User

Evil Dead 4, L'Armata delle Tenebre 2, il sequel del remake e la Sindrome di Furia Cavallo del West

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort