SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Dracula 3D [2]

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Dracula 3D [2] 3.00 of 5 1 Vote.

Sarà perchè abbiamo sempre amato Dario Argento, che riteniamo abbia scritto una pagina fondamentale della storia del Cinema Italiano, e abbiamo sofferto nel vederlo sbeffeggiato nel corso della parabola discendente degli ultimi, sempre più improponibili, lavori, sarà per la curiosità di vedere l’autore di Profondo Rosso cimentarsi con il 3D o perchè siamo stati tra i pochi ad essere stati invitati sul blindatissimo set, ma al sottoscritto ed all’amico Federico Zampaglione Dracula 3D è piaciuto.

 

Con una efficace ambientazione gotica, a metà tra il look de I Vampiri, di Freda o dei raffinati Horror di Bava e l’elegante atmosfera dei migliori titoli della “Hammer”, la sceneggiatura scritta dallo stesso Argento insieme ad Antonio Tentori, Stefano Piani ed Enrique Cerezo, sceglie, come nel “Dracula” di Terence Fisher e Christopher Lee, di concentrarsi su poche ma evocative location nel piccolo villaggio di Passo Borgo, ai piedi dei Carpazi (ricostruito a Ricetto di Candelo, vicino a Biella), dominato dal castello di Dracula (in realtà Montalto Dora), dove giunge Jonathan Harker (Unax Ugalde) bibliotecario assunto dal Conte per catalogare ed ordinare le migliaia di libri raccolti nel corso degli anni nella sua libreria (uno dei set più suggestivi del film).

La storia, pur prendendosi qualche libertà dal romanzo di Bram Stoker, preserva i punti cardine della vicenda e crea un originale background ad alcuni personaggi, come il primo incontro di Van Helsing (un Rutger Hauer in stato di grazia) con un vampiro nel manicomio criminale o la cultura dello stesso Dracula, per cui i libri sono sempre stati, nei secoli, la cosa più importante.

Stupenda la fotografia di Luciano Tovoli, che con il regista Romano aveva già lavorato in Suspiria e Tenebre, messa al servizio di un 3D che, più che lanciare senza fantasia ogni genere di oggetto contro lo spettatore, dona una stupenda profondità agli ambienti. E’ affascinante vedere come Argento riesca a far convivere l’ambientazione vintage con la tecnologia tridimensionale e gli effetti digitali. La colonna sonora di Claudio Simonetti, classica ed incalzante, accentua l’aspetto gotico del film ed anche i fans del “gore” non rimarranno delusi dai fantasiosi momenti “grandguignoleschi”, come quando Dracula costringe Delbruck (Francesco Rossini) a spararsi in gola con la sua pistola e possiamo gustarci al rallentatore il proiettile che attraversa il palato e fuoriesce dalla testa.

Omaggio al cinema Horror d’antan (la celebre frase di Bela Lugosi: "Listen to them. Children of the night. What music they make!", viene fatta pronunciare da Dario anche al suo Dracula), il film di Argento, pervaso da una ironia da “B-Movie anni ’70, introduce anche alcuni fantasiosi elementi che imprimono indissolubilmente al film il tocco visionario del filmmaker, come la capacità del Principe delle Tenebre di mutarsi in insetto ed anche la tanto attesa scena della sua trasformazione in una gigantesca mantide è certamente folle ma allo stesso tempo intrigante e dimostra quanto ancora il Maestro, incurante dei suoi detrattori, voglia sperimentare e mettersi in gioco.

Dispiace invece vedere come moltissimi, sia giornalisti che pseudo tali, si siano scagliati contro Dario e Dracula 3D già mesi prima che il film fosse terminato o addirittura senza neanche averlo visto!

Tra appassionati del cinema Horror ci si conosce più o meno tutti e fa male leggere su blog e siti dedicati al genere, il giorno dopo la Premiere, feroci critiche di squallidi personaggi che a Cannes non hanno neanche messo piede. Certo Dracula 3D non è paragonabile ai titoli che hanno reso famoso Argento, come Profondo Rosso, L’uccello dalle piume di cristallo o Inferno, ma forse bisognerebbe anche tenere a mente che quelle erano opere realizzate oltre trent’anni fa, in un differente contesto politico e sociale, in cui c’erano molte più possibilità di sperimentare, un'epoca che, purtroppo, non tornerà più ed infatti anche George Romero, Wes Craven, John Carpenter, Tobe Hooper, John Landis o Joe Dante, per citare solo alcuni dei più famosi “Masters of Horror”, non riescono più a regalarci quei classici che ci avevano fatto amare il cinema della paura.

Che dire poi delle nuove leve, come Eli Roth, Rob Zombie, il cui The Lords of Salem ci ha deluso profondamente, o Alexander Aja, che spesso, dopo sfolgoranti debutti, cominciano a dare evidenti segni di stanchezza già al secondo o terzo lavoro? Dracula 3D non è certo un'opera perfetta ed esente da pecche, una eccessiva lentezza di certe scene, qualche fondale visibilmente digitalizzato e una recitazione amatoriale di alcuni attori, sono solo alcuni dei difetti più evidenti, ma diverte e si rivela comunque come uno dei titoli migliori di Argento da molti anni a questa parte, un film che, per chi vi scrive, ha tutte le caratteristiche per diventare un piccolo “cult movie”, che ricorderemo con affetto, insieme alla imbarazzante immagine del sottoscritto con indosso uno smoking di almeno un paio di taglie più piccolo del dovuto, (trovato all’ultimo momento perchè qualcuno era convinto della necessità di tale abbigliamento per potere accedere alla serata di gala, vero Federico?!?!), che insieme a Zampaglione chiede, niente poco di meno che a Luciano Tovoli, di immortalare quell’attimo in una fotografia! Un momento che non ha prezzo…

 

 

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Lunedì, 02 Giugno 2008
  • Da Za-lamort

Zombi [1]

  • Martedì, 15 Maggio 2012
  • Da Super User

Ecco lo sconfortante Trailer di Dracula 3D di Dario Argento

  • Martedì, 28 Aprile 2009
  • Da Luca Durante

Imago Mortis

  • Lunedì, 17 Novembre 2014
  • Da Francesco paolo Cinconze

Zombi (Dawn of the Dead) - Recensione Film

  • Sabato, 25 Giugno 2005
  • Da Lucafly

L'Uccello dalle Piume di Cristallo

  • Domenica, 20 Maggio 2012
  • Da Super User

Il parere in Esclusiva per Splattercontainer di Federico Zampaglione su Dracula 3D di Dario Argento

  • Sabato, 05 Giugno 2010
  • Da Paolo Spagnuolo

I Satanici Riti di Dracula

  • Venerdì, 30 Gennaio 2004
  • Da Marco Viola

Il Cartaio

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort