SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Don't Look Up

Rating: 1.00/5 (1 Vote)
Don't Look Up 1.00 of 5 1 Vote.
Marcus (un inguardabile Reshad Strik) è un giovane regista che sfrutta le sue continue visioni paranormali per realizzare film dell'orrore. Nonostante le sue condizioni psicologiche stiano peggiorando, decide di recarsi in Romania per dirigere il remake di un film maledetto e mai terminato, di cui non restano che una bobina rovinata, poche foto e, ovviamente, le visioni dello stesso regista. Una volta giunti sul posto, le riprese saranno progressivamente interrotte da inquietanti incidenti che sembrano essere legati alla leggenda del film di Bela Olt.Di oscenità simili non se ne vedevano in circolazione da tempo. Non che avessi grandi aspettative, tutt'altro, malgrado ciò, arrivare a vergognarmi per il regista è successo in casi più che rari.Cercare di trovare almeno un punto a favore per l'ultima (speriamo) fatica di Fruit Chan sarebbe quantomeno una perdita di tempo, perché tutto ciò che riguarda Don't look up è al di sotto dell'insufficienza. Partiamo dall'elemento cinematografico che preferisco: la fotografia. Dunque, parlare di fotografia è già eccessivo, tenendo conto di quello che i miei occhi hanno dovuto subire. Il direttore della fotografia, a casa mia, è colui che dovrebbe dar vita all'immaginazione del regista, è il responsabile dell'illuminazione delle scene e della scelta delle inquadrature. Il direttore della fotografia si occupa dell'individuazione della giusta location, sceglie la scenografia e gli arredi, insomma, dona bellezza alla pellicola. Ma cosa succede quando il direttore della fotografia svolge con negligenza il suo lavoro? Semplice, il film risulta sgradevole alla vista. Vogliamo parlare dell'illuminazione? Scadente, poco curata, eccessiva in certi punti, tanto da rendere ogni location (già banale di per sé) più finta del set de L'albero Azzurro e alla fine non si riesce a distinguere quella vera (del film) da quella fasulla (quella del film nel film). Vogliamo soffermarci sulle inquadrature? Ridicole, anonime, da filmino amatoriale. Ma quindi, se questo disgraziato ha il compito di dare corpo alla fantasia dell'autore, non oso immaginare che diaboliche stronzate avesse in mente Fruit Chan.Dopo l'imbarazzo provocato dalla sequenza iniziale, che vede un impacciatissimo Eli Roth nei panni di Bela Olt, il film scade ancor di più nel ridicolo involontario, penalizzato, tra l'altro, da una non-sceneggiatura scritta con i piedi mozzati, da attori assolutamente incapaci e, soprattutto, da dialoghi degni di quei trogloditi dei Teletubbies. Ciò che mi fa davvero innervosire, però, è l'ostinatezza di zio Fruit nel voler sembrare a tutti i costi il più americano possibile; peccato però che le sequenze più riuscite siano proprio quelle che si rifanno alle classiche ghost stories orientali (in particolar modo al Ju-on di Shimizu.).Don't look up è il remake di uno dei primissimi film di Hideo Nakata pre-Ringu. Non ho ancora trovato l'originale, ma sarei proprio curioso di vedere cos'ha combinato il bravo regista nipponico, tanto per farmi un'idea sulle effettive (e discutibili) capacità del collega cinese.

 

Articoli correlati
Recensioni Film
  • Mercoledì, 26 Giugno 2013
  • Da mike

Solo Dio Perdona

Al contrario di molti, Drive non mi aveva entusiasmato e le ragioni per cui una storia d'amore/vendetta girata come uno spot dell'Audi sia stata incoronata Miglior Film del Mondo 2011, francamente,...

Altri articoli
  • Martedì, 05 Ottobre 2010
  • Da Super User

Interviste al Cast e al Direttore della Fotografia di The Walking Dead

  • Venerdì, 28 Aprile 2006
  • Da effemme

Three...Extremes

  • Lunedì, 12 Aprile 2004
  • Da Lercio

Story of Ricky: Riki-Oh

  • Mercoledì, 18 Maggio 2011
  • Da Francesco Scardone

Oldboy

  • Domenica, 15 Gennaio 2006
  • Da jenkin

L'Isola degli Zombies

  • Giovedì, 11 Luglio 2013
  • Da Paolo Spagnuolo

Legami di Sangue (Cortometraggio)

  • Lunedì, 04 Ottobre 2010
  • Da Francesco Scardone

Audition

  • Lunedì, 19 Aprile 2004
  • Da Alberto Alamia

Velluto Blu

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort