SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Devil Dog: Il Cane Infernale

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Devil Dog: Il Cane Infernale 2.00 of 5 1 Vote.
Tramite un rituale esoterico, un gruppo di Adoratori del Male riesce ad incarnare lo spirito del Demonio in un cucciolo di pastore tedesco. Il piccolo verrà regalato ad una bambina, che ignara di questo inquietante retroscena, lo ospiterà in casa, ma quando i componenti della famiglia cominceranno a mutare il proprio comportamento e a compiere strani riti occulti, il capo famiglia, l'unico rimasto cosciente, capirà che l'animale è un demone e cercherà di fermarlo.
Nel lontano 1978 esce come film per la TV Il Cane Infernale, diretto da Curtis Harrington (Chi giace nella culla della zia Ruth?, La morte non esiste), il quale, seppur con una trama piuttosto lineare e con pochi mezzi a disposizione, è riuscito a realizzare un buon horror. La notte, il demone prenderà le sue reali sembianze, uccidendo le persone più vicine alla famiglia Barry. Quando Mike avrà ben chiaro chi si cela nel corpo dell'animale, verrà preso per un pazzo e sarà quindi costretto a vedersela da solo, andando persino contro i suoi stessi cari, i quali cercheranno di proteggere il diabolico cane.
Richard Crenna (che tutti ricorderanno nell'interpretazione del colonnello Trautman in Rambo), in questa pellicola dimostra le sue grandi doti recitative, così come la brava Yvette Mimieux e Kim Richards (quest'ultima l'anno prima recitò con Elliot Silverstein ne La Macchina Nera). Trattandosi di una produzione per il piccolo schermo, il sangue in questa pellicola è stato dosato con il contagocce e gli effetti speciali ridotti quasi all'osso (per rappresentare il cane indemoniato è stata usata semplicemente la testa di un pupazzo con qualche gioco di luci alle sue spalle), anche se queste carenze vengono compensate da una storia che scorre piacevolmente, sorretta da una buona tensione ed un ottimo cast.

Purtroppo il problema principale del film è dovuto ad un finale troppo banale e affrettato: Mike Barry si recherà in Ecuador per incontrare un vecchio sciamano e scoprire un modo per sopraffare il demone; una volta tornato a casa, si dovrà scontrare faccia a faccia con il male in persona. Tutto questo si svolgerà in pochi minuti e in una manciata di sequenze. A parte questa pecca, la pellicola è un chiaro esempio di come sia possibile realizzare un buon horror anche con pochi mezzi, a patto che si riesca a trasmettere la giusta tensione allo spettatore.
Curiosità: Nel film l'animale è un demone ma secondo la mitologia, il vero Cane Infernale si chiama Cerbero: ha la forma di un cane con tre teste, la coda di drago e serpenti che corrono lungo la spina dorsale formando una sorta di criniera. Il suo compito era quello di sorvegliare le porte dell'inferno. Richard Crenna è morto nel 2003, stroncato da un cancro. La sua carriera è cominciata agli inizi del 1950, ma gli anni 70 hanno segnato l'apice del suo successo."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Sabato, 26 Marzo 2005
  • Da Superficie213

E Tu Vivrai nel Terrore: L'Aldilà

  • Martedì, 05 Ottobre 2004
  • Da Ninja

Jolly Killer

  • Domenica, 12 Settembre 2010
  • Da Giorgio Santangelo

Cane di Paglia

  • Giovedì, 08 Novembre 2012
  • Da Francesco Scardone

Hotel Transylvania [1]

  • Giovedì, 12 Luglio 2007
  • Da bogovox

Catacombs: Il Mondo dei Morti

  • Martedì, 13 Dicembre 2005
  • Da Lercio

Plaga Zombie: Zona Mutante

  • Lunedì, 17 Marzo 2008
  • Da Paolo Spagnuolo

Undead or Alive: Mezzi Vivi, mezzi Morti

  • Sabato, 18 Settembre 2010
  • Da Giorgio Santangelo

The Road: La Strada [1]

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort