SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Dead End

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Dead End 3.00 of 5 1 Vote.
Una delle tante vigilie di Natale per la famiglia di Harrington (Ray Wise): il solito viaggio in direzione dei parenti, con moglie e prole a carico.
Ma per cambiare, perché non fare una strada diversa? In fondo, dopo anni e anni, rompere il consueto (e monotono) percorso potrebbe rendere più vivace e piacevole il tragitto in auto. Senonché la spettrale presenza di una donna bianco vestita (Amber Smith) con figlio in grembo si interpone bruscamente sul loro cammino, preludendo alla successiva comparsa di un'auto d'epoca nera.
Ogni manifestazione dell'inquietante vettura è foriera di disgrazia: sancisce, infatti, la morte di uno dei passeggeri (inconsapevolmente) in viaggio verso una destinazione finale. Il viaggio si dilunga, il passare dei minuti non ha più un senso cronologico (gli orologi sono tutti fermi alle 19|30) e strane interferenze radio magnetiche (urla e lamenti da un cellulare) viaggiano nell'etere. La strada sembra senza fine, circondata da boschi ed inframmezzata da cartelli indicanti una località non rilevata sulle carte: Marcottu2026
Che sta succedendo alla famiglia Harrington? O meglio: che è successo?
Frutto delle fatiche congiunte di Jean-Babtiste Andrea e Fabrice Canepa, questa nera favola nata in Francia ha da tempo (2005) raggiunto il mercato home video italiano grazie all'etichetta One Movie. Peccato che non sia stato concesso, a questo prodotto, di approdare nelle sale cinematografiche perché se di fondo la storia è venata da una sottile componente ironica, la messa in scena raggiunge ottimi risultati grazie alle buone caratterizzazioni degli interpreti ed al contesto narrativo (le riprese notturne, la strada deserta, gli angoscianti rumori e le strane presenze che vengono dai boschi). I limiti del budget vengono aggirati grazie ad un buon soggetto, dotato di dialoghi particolarmente curati e situazioni inaspettate.
Le scene puramente horror fanno la loro buona (e breve) comparsa, lasciando all'immaginazione dello spettatore il parto di archetipi paurosi (le ombre generate dalla luce lunare dei cadaveri -in processione- nella boscaglia; i rumori di voci e suoni oltretombali a filo diretto con l'Aldilà; la megera incinta dal duplice aspetto angelico/demoniaco).
A generare ulteriore interesse, l'utilizzo di una incisiva colonna sonora, che accompagna gli sventurati protagonisti lungo il loro viaggio predestinato.

Curiosità: in occasione di vari Festival (internazionali) il film si è aggiudicato sei vittorie (al Fant-Asia Film Festival premiato come miglior film internazionale) e due nomination (tra il 2003 ed il 2004), della quali la più importante al Méliès d'Argent al Brussels International Festival of Fantasy Film 2003.
Da notare, inoltre, una forte somiglianza con le storie proposte in due pellicole italiane: Le Porte del Silenzio (ultima regia di Fulci) e Non Avere Paura della Zia Marta (di Mario Bianchi): quest'ultima inserita nel (brutto) ciclo televisivo Lucio Fulci Presenta rappresenta il miglior film della serie.
Considerato che la Francia, da tempo, nutre particolare attenzione verso le opere di genere italiano, l'idea che gli autori di Dead End possano essersi vagamente ispirati ai due film citati non è del tutto peregrina."

 

Articoli correlati
Film
  • Mercoledì, 24 Settembre 2008

Dead End

Laura Harrington:Teniamo una fetta di torta per Michael? Richard Harrington: E' morto!rnLaura Harrington:Okay

Altri articoli
  • Martedì, 02 Gennaio 2007
  • Da Paolo Spagnuolo

The Living and the Dead

  • Mercoledì, 16 Marzo 2005
  • Da Lercio

L'Alba dei Morti Dementi: Shaun of the Dead

  • Venerdì, 05 Novembre 2010
  • Da Francesco paolo Cinconze

Day of the Dead 2: Contagium

  • Martedì, 07 Settembre 2004
  • Da Luca Durante

Ballata Macabra

  • Giovedì, 07 Luglio 2005
  • Da Tetsuo

L'Ultima casa a sinistra

  • Giovedì, 29 Dicembre 2011
  • Da Super User

L'ORA NERA CONTEST - Ecco il Terzo Giurato del Concorso di Racconti dello Splattercontainer

  • Domenica, 17 Maggio 2009
  • Da Marco Viola

Deadgirl

  • Mercoledì, 16 Ottobre 2013
  • Da Super User

Sitges 2013 - Le Recensioni di The Dead 2: India, Chimeres e Patrick Remake

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort