SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Curse of the Cannibal Confederates

Rating: 1.00/5 (1 Vote)
Curse of the Cannibal Confederates 1.00 of 5 1 Vote.
Low budget americano del 1982, rieditato poi dalla Troma, appartiene al sottogenere degli zombie-movie. Considerato da Lloyd Kaufman, padre appunto della Troma, uno dei film più brutti di sempre; a dire il vero si è visto molto di peggio, anche se frecce al proprio arco questo film ne ha davvero poche. Il plot è imperniato sull'incauta profanazione di un cimitero sudista situato in un bosco, da parte di un gruppo di cacciatori di cervi e delle loro donne. Questi si sono inoltre resi colpevoli di aver sottratto la bandiera rappresentante gli stati confederati, per cui i soldati lì sepolti si sono battuti quand'erano in vita.

Rozzissimo il livello tecnico, il 90% delle riprese sono filmate in esterni con una pessima fotografia, dove le sovraespozioni e le sottoesposizioni si sprecano; gli attori sono alle loro prime armi e sono impacciati nel muoversi, non si può non trattenere il riso dinanzi alle espressioni di terrore delle protagoniste. Troppo statico lo stile di regia, non c'è mai un movimento di macchina nemmeno a mano, come dovrebbe fare un filmaker che deve effettuare riprese in un bosco. Le situazioni involontariamente comiche sono numerose: poliziotti ultrasessantenni che frignano come ragazzine, i cacciatori che dopo aver sparato fuggono goffamente nel buio, uscendo fuori quadro sempre dalla stessa parte, cadaveri vestiti in borghese che si mescolano con le divise dei sudisti. Il make-up è molto deludente, si riduce a del semplice cerone che rende pallidi i visi dei cadaveri, troppo conservati per appartenere al secolo scorso, ed anche le maschere che utilizzano alcune comparse sono risibili.

Stessa cosa dicasi per gli EFX che spaziano dai volti di paglia che prendono fuoco, a brevi esplosioni di teste inverosimili accompagnate da densi fumi (ripetute in maniera quasi ossessiva), per concludere con il solito campionario di organi interni estirpati e divorati. I cadaveri dei soldati sono guidati dal più alto in grado, carismatico e prodigo di ordini (forse l'attore meno peggio). La colonna sonora piacevole composta da Charlie Barnett, rispecchia vagamente lo stile del cinema orientale delle arti marziali anni'70.

Il finale troppo sbrigativo e non del tutto chiaro, sembra suggerirci che sia stato tutto frutto di un brutto sogno fatto da uno dei protagonisti. E' stato girato quattro anni prima un precursore sulla stessa falsariga, ma del quale si sa davvero pochissimo a parte il titolo: Night of Horror.

 

Articoli correlati
Recensioni Film
  • Lunedì, 25 Marzo 2013
  • Da Paolo Spagnuolo

Midway - Tra la Vita e la Morte

Un gruppo di amici, quattro donne e due uomini, decide di trascorrere un fine settimana nel bosco lontano dalla solita routine urbana. Tra loro c’è una coppia in crisi e un muscoloso poliziotto....

Altri articoli
  • Mercoledì, 23 Gennaio 2013
  • Da Super User

Vin Diesel sotto la pioggia nei panni di Riddick nella nuova immagine del Film

  • Mercoledì, 12 Marzo 2014
  • Da Super User

American Horror Story Coven 3x09 La Testa (Head) Recensione Episodio

  • Sabato, 21 Aprile 2012
  • Da chris

Chopper Chicks in Zombietown

  • Martedì, 17 Gennaio 2006
  • Da Giulio De Gaetano

La Tempesta del Secolo

  • Mercoledì, 21 Dicembre 2011
  • Da Alessandro Lago

Tamami: The Baby's Curse

  • Sabato, 17 Gennaio 2004
  • Da Pinhead

Cannibal Holocaust

  • Martedì, 19 Luglio 2011
  • Da Super User

Si ma Zombieland 2?

  • Lunedì, 10 Ottobre 2005
  • Da bogovox

Rats: Notte di Terrore

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort