SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Curriculum

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Curriculum 2.00 of 5 1 Vote.
Non ama particolarmente la cinematografia del suo paese, Patricio Valladares, detto Patovalla e il suo è un cinema forte, scandito da uno stile piuttosto originale ed imprevisto. Non dimentica gli oppressori, i torturatori ed i personaggi oscuri e sanguinari che hanno riempito le pagine della cronaca della storia del Cile, ma Patricio ci racconta una vicenda tutta sua, intessuta di dialoghi al limite dell'inverosimile, grottesca quanto basta per farci sospettare a tratti, nel surreale di alcune immagini, come ad un tentativo di ritrarre il mondo di El Topo o Santa Sangre (Jodorowsky); anche se con la cupa freschezza di alcune produzioni minori di Tarantino come Curdled.

Due torturatori, il vecchio amante della tradizione e dei suoi strumenti, che parla con le vittime prima e dopo il 'trattamento', L'italiano (François Soto), con un curriculum da paura che espone come distintivo di merito in ogni occasione (anche perché il soprannome è mutuato proprio dalla militanza nella mafia italiana), e il suo giovane antagonista Pato Lliro (Fabian Padilla), che invece è un concentrato di rozzezza e brutalità; uno stupratore e un assassino senza valigetta, ma con accessorio unico e circolare…Si ritrovano nello scantinato di un parcheggio dove una misteriosa vittima (Carolina Aguilera), assiste impotente e terrificata al lungo dialogo fatto di dissertazioni, liti su di chi debba ultimare il lavoro, flashback e fantasie dei due protagonisti.

Curriculum non è un horror né un thriller nel vero senso del termine, talvolta forse è anche noioso, perchè senza tangibili o fondati momenti di tensione, scandito da una suddivisione didascalica che ammicca sinistramente ai nostri spaghetti western più che all'intenzionale omaggio al cinema di Jodorowsky.Rilevante il personaggio che completa il terzetto dei characters, questa vittima organizzata che si scoprirà avere un ruolo fondamentale nello sviluppo della vicenda, quasi una sorta di accidental nemesi e adduttrice del destino dei due uomini.
Una realizzazione compunta dal piano introspettivo e metafisico di un'eccentrica vicenda assimilabile per versi ad una black dark comedy, anche se le soluzioni e scelte estetico/formali sono piuttosto consistenti. Valladares è davvero un buon regista, ha persino una partecipazione in veste di defunto e cliente dell'Italiano…Ma ciò che si scorge in questa storia di difficile classificazione è l'efferata psicologia degli uomini, che in conclusione sono magistralmente dei solitari, ai margini dell'esistenza umana, con un rapporto con la morte, quotidiano certo, ma in conclusione, ordinario rispetto all'eccezione della loro professione.

Atipico nel rivolgersi ad un pubblico di splatter divoratori perché originalmente diverso, Curriculum è privo di quell'afflato che può rendere appassionanti e divertenti pellicole come Gli Insospettabili o lo stesso Sleuth, remake dell'opera di Mankiewicz e diretto da Branagh…E' un film difficile, perché scorre visivamente sotterraneo, attraverso l'enfatica rappresentazione delle parole, delle correnti stilistiche di due personaggi, e parallelamente al contesto di assurdità e menzogne di un paese che afferma un difficile statuto di modernità, senza però lasciar mai trapelare o intendere da parte del regista implicazioni politiche o di qualsiasi genere.

 

Articoli correlati
Recensioni Film
  • Mercoledì, 02 Ottobre 2013
  • Da Alberto Genovese

Gravity

Dopo l'entusiastica accoglienza a Cannes e Venezia, le aspettative per il nuovo film di Alfonso Cuaròn erano piuttosto elevate, sopratutto se si considera, come il sottoscritto, un mezzo capolavoro...

Altri articoli
  • Martedì, 27 Dicembre 2011
  • Da Fabio Zanchetta

Non aprite quella porta IV

  • Mercoledì, 17 Luglio 2013
  • Da Super User

L'uomo dell'oltrevita, il nuovo romanzo di Simone Bocci

  • Venerdì, 19 Settembre 2008

Curriculum

  • Martedì, 28 Aprile 2009
  • Da Luca Durante

Imago Mortis

  • Mercoledì, 31 Marzo 2010
  • Da Giorgio Santangelo

Alice in Wonderland [2]

  • Martedì, 10 Gennaio 2012
  • Da Alessandro Lago

Non avere paura del Buio

  • Giovedì, 18 Luglio 2013
  • Da Fabio Zanchetta

Aftershock

  • Giovedì, 14 Luglio 2011
  • Da Super User

Il Primo Trailer di Hidden in the Woods di Patricio Valladares

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort