SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Crocodile

Rating: 1.00/5 (1 Vote)
Crocodile 1.00 of 5 1 Vote.
Otto studenti decidono di passare un weekend in una casa galleggiante su un lago nel sud della California, ma un classico fine settimana all'insegna di fiumi di birra e divertimento, diverra' per loro un incubo. Sul lago infatti incombe la leggenda che narra dell'inquietante esistenza di un enorme coccodrillo che pare aggirarsi per le sue rive; e proprio su queste ultime i ragazzi si imbattono in uno strano nido. Non sospettando che si tratti del giaciglio del feroce rettile (anche perché assomiglia più a quello di uno struzzo), i giovani distruggono tutte le uova al suo interno, tranne una, che viene presa di nascosto da uno di loro: questo atto scellerato scatenerà la furia della gigantesca creatura che, da quel momento in poi, darà loro un'incessante caccia. Verranno aituati dal rude sceriffo locale e da un allevatore di alligatori del posto. Film low-budget uscito per il mercato Home Video, Crocodile porta la firma di uno dei maestri del cinema horror: Tobe Hooper, la cui carriera cinematografica, poco dopo la meta' degli anni 80, è andata sempre più in discesa. Solo con Film tv e serie televisive ha potuto continuare il suo lavoro, prestandosi a girare qualsiasi cosa gli fosse offerta, non curante del fatto di perdere quel poco di stima rimastagli. Cercando di eguagliare il successo di Lake Placid questo Crocodile esce esattamente un anno dopo il lavoro di Steve Miner. Gli interpreti, la maggior parte alla loro prima esperienza, se la cavano sufficientemente, cosi' come la regia di Hooper, pari ad un qualsiasi regista di media esperienza. Il film, scritto da Jace Anderson e Boaz Davidson, pecca sui dialoghi ed una storia sin troppo banali. Dopo che i giovani avranno rubato l'uovo, il coccodrillo prima distruggerà la loro casa galleggiante per poi braccarli ovunque. Per buona parte del film lo spettatore si chiederà:Ma perche' non scappano nell'entroterra, lontano dalle rive del lago?. La pellicola, priva di colpi di scena e piuttosto ripetitiva (tutto è già stato visto in mille altri film), vi farà trattenere a stento qualche sbadiglio. Particolare la scena di uno dei ragazzi interamente ingoiato dal coccodrillo e salvatosi grazie ad una bomboletta spray antizanzare usata per farlo rigurgitare, l'unica sequenza che merita una citazione. Essendo destinato anche per la Tv il livello di Gore si tiene molto basso, lasciando alla nostra immaginazione la maggior parte delle scene di morte. Altro neo è la pessima ricostruzione del coccodrillo, con una grossolana testa artigianale per i primi piani, e in mediocre computer grafica per la rappresentazione di tutto il corpo. In conclusione, Crocodile deve aver avuto il successo sperato, essendo stato fatto addirittura un seguito. Personalmente ne consiglio il noleggio solo agli amanti sfegatati dei beast-movie. Curiosità: Lo sceneggiatore Jace Anderson, a partire da Crocodile, diverrà stretto collaboratore di Hooper in tutti i suoi prossimi lavori.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 03 Febbraio 2011
  • Da Francesco Scardone

Kill Me Please

  • Lunedì, 20 Febbraio 2012
  • Da Francesco Scardone

L'Uomo Senza Sonno [2]

  • Sabato, 11 Dicembre 2004
  • Da Za-lamort

L'Uomo Senza Sonno [1]

  • Mercoledì, 06 Aprile 2005
  • Da Alberto Alamia

Nero Veneziano

  • Lunedì, 10 Ottobre 2005
  • Da Maxena

Aenigma

  • Venerdì, 08 Febbraio 2013
  • Da Paolo Spagnuolo

Bad Meat

  • Giovedì, 10 Marzo 2011
  • Da Alberto Genovese

F

  • Lunedì, 17 Dicembre 2012
  • Da Super User

Gillian Anderson torna in TV dai tempi di X-Files - sarà la psicologa personale di Hannibal Lecter nella Serie TV

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort