SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Chill Factor: House Call

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Chill Factor: House Call 3.00 of 5 1 Vote.
Housecall. Ci troviamo in un piccolo paesello dimenticato da Dio, uno sparuto agglomerato di case sperduto nelle campagne del 1936, illuminato a giorno da improvvisi lampi che squarciano il cielo di una notte tempestosa. La debole luce di una candela ci dà la possibilità di scorgere i dettagli di un'umile dimora che accoglie una donna ormai disperata per il proprio figlio. Quest'ultimo è immobilizzato al suo letto, legato saldamente con delle corde ai polsi e alle caviglie, che implora la madre di essere liberato. C'è qualcosa in quel giovane di molto inquietante, qualcosa di spaventoso che la donna non riesce a comprendere o che probabilmente non vuole comprendere. Forse una strana malattia che sta facendo degenerare la mente del ragazzo, forse qualcosa di ben più grave e pericoloso: per scoprirlo non rimane altro che rivolgersi al medico del villaggio.

Nonostante sia ormai notte fonda ed il tempo non accenni a migliorare, quest'ultimo intuisce nelle parole rotte dal pianto della madre che si tratta di un'emergenza, così, recuperati gli strumenti del mestiere, l'anziano dottore si dirige presso la casa. Una volta arrivato, non impiegherà molto a capire di trovarsi di fronte ad un caso che non va solo ben oltre le sue conoscenze mediche, ma varca qualsiasi soglia della razionalità e della logica. Questo è quello che vi verrà narrato in House Call, il primo episodio diretto da Tom Savini della serie Chill Factor, un'antologia di racconti del terrore che rievoca i grandi fasti degli indimenticabili Ai confini della realtà o Tales from the Darkside (da noi conosciuta con il titolo Un Salto nel Buio, di cui alcuni episodi furono girati dallo stesso Savini), riprendendone le atmosfere ed il clima inconfondibile degli horror anni 80. Questa infatti è la caratteristica positiva più evidente di House Call, il riuscire a proiettarci in pochi minuti in una storia come quelle che si raccontano intorno ad un camino nelle fredde sere d'inverno. Nessuna trama di intricata interpretazione, ma solo pochi elementi ben delineati che costituiscono il racconto ed il procedere della vicenda.

Da segnalare nel cast la presenza del grande Bingo O'Malley, qui nel ruolo ottimamente interpretato dell'anziano dottore. Molti ricorderanno l'attore in altre pellicole horror, più precisamente nei panni di Ernest Valdemar in Due Occhi Diabolici e in quelli del padre del contadino Stephen King in Creepshow. Oltre ad O'Malley, occorre menzionare anche la prova molto convincente di Maryanne Nagel (Welcome to Collinwood), la madre del ragazzo, mentre qualche dubbio lo dobbiamo spendere proprio per quest'ultimo, non sempre all'altezza della parte. C'è anche un breve cameo del piccolo James Savini, il figlio di Tom. Quando si pronuncia il nome di Tom Savini non si può non ricordare la sua immensa competenza nel mondo degli effetti speciali old style e del make up. In House Call questo compito è stato però affidato direttamente ai migliori studenti della sua scuola, la Tom Savini's School of Makeup Effects, supervisionati da uno degli insegnanti.

Il risultato finale è discreto (non c'è nulla di particolarmente elaborato comunque), ma è bene avvertire che le sequenze di sangue sono appena accennate e funzionali alla storia, quindi non aspettatevi nulla di esplicito o mirato all'effetto visivo. Possiamo quindi definire il primo episodio di Chill Factor come un piacevole tuffo nel passato che, pur nei limiti di un prodotto low budget e di un'impostazione chiaramente strutturata con un taglio televisivo, riesce a calare lo spettatore nella giusta atmosfera dei più classici racconti del terrore.LA SERIE E GLI EXTRA
Concepita come una serie esclusivamente dedicata al mercato Home Video, Chill Factor come già anticipato sarà strutturato in diversi episodi, ognuno della durata di 30 minuti circa. Le storie presentate saranno tutte autoconclusive, slegate quindi tra loro sia per trama che per interpreti; l'unico filo conduttore che le accorperà in una sola passeggiata nell'incubo sarà la voce narrante di Tom Savini, il quale, oltre a girare alcuni episodi (House Call è opera sua), sarà infatti colui che introdurrà lo spettatore ad ogni capitolo, come una sorta di Zio Creepy, il mostro simbolo della serie Tales from The Crypt. Oltre alla storia in sè, ogni DVD conterrà una serie di succulenti Extra che la produzione ha chiamato The Chill Facts, un archivio che racchiuderà backstage, interviste a Savini ed al resto della crew, curiosità sulle sezioni di casting e...non potevano mancare con un nome simile, ampie parti esplicative sul dietro le quinte degli effetti speciali e del make up, con una succulenta galleria di immagini. Andiamo ora a descrivere i contenuti di House Call.1)The Making of House Call - La nascita del progetto Chill Factor, le interviste con i produttori della serie e con l'intero cast di House Call, le curiosità durante la lavorazione, il backstage con una lunga serie di immagini e filmati dal dietro le quinte e tanto altro: di sicuro tra gli Extra offerti questo Making of è quello più prezioso ed interessante.2)An interview with Tom Savini - Direttamente dal mitico Tom apprenderemo la sua personale concezione del cinema del terrore, dell'arte di saper spaventare, la sua opinione sui diversi componenti del cast e sulla struttura narrativa di House Call.3)Interview with Fangoria Magazine's Tony Timpone - Il fondatore dello storico Magazine interamente dedicato al Cinema Horror ci narra l'ormai lungo percorso di grandi successi che la sua rivista sta cavalcando da anni, oltre ad esprimere parole di ammirazione nei confronti di Tom Savini e dell'iniziativa della serie Chill Factor.4)Trailer dell'episodio


ENGLISH TRANSLATION
The movie throws us in the middle of a small and godforsaken village; a very little agglomerate of houses secluded in the country in 1936, illuminated by the sudden flash of lightning which break through the sky of a stormy night. The weak light of a candle gives us the possibility to discern the details of a modest dwelling that lodges a woman hopeless because of her own son.
The child is tied up to his bed, with his wrists and ankles bound fastened with ropes, and imploring his mother to set him free. There is something alarming in that boy, something frightful that the woman is not able to understand or, probably, does not want to. Perhaps a strange disease which is growing worse in the boy's mind, maybe something much more serious and dangerous: to discover it, addressing the doctor of the village seems to be the only solution. Even if it is already night and the weather does not seem to improve, the doctor perceives in the mother's voice, broken by her desperate crying, that the situation is an emergency. So, having gathered all his tools, the old doctor gets out directing his steps towards the house. Once arrived, it will not take him much time to understand that he has to deal with a case which not only goes beyond his medical knowledge, but it also crosses any threshold of rationality and logic.


All these facts are narrated in House Call, the first episode of the series Chill Factor directed by Tom Savini, an anthology of horror stories that evoke the magnificence of the unforgettable Tales from the Darkside (some episodes of this series were directed by Savini himself), who recalled the unique atmospheres and the unmistakable horror climate of the 80s. As a matter of fact, this is the most positive and obvious feature of House Call: to succeed in taking us in a moment into a tale such as those which are told by a fireplace during cold winter evenings. The plot is not very complicated, but very few and excellent elements which frame the story and the vicissitude development are well outlined.
It is necessary to highlight in the cast the presence of the great Bingo O'Malley, here in the excellently played role of the old doctor. Most of us can remember the same actor in other horror movies, and, in particular, as Ernest Valdemar from the movie Due occhi diabolici; or playing the role of the farmer's father in Creepshow by Stephen King. Moreover, it is useful to mention a very convincing role of Maryanne Nagel (Welcome to Collinwood), the boy's mother, while we must put forward some doubts about the boy, who does not seem to be always up to his role. There is also a short character part (cameo) played by the little James Savini, Tom Savini's son. When Tom Savini's name is mentioned, it is impossible not to think of his enormous experience in the field of traditional old style special effects and make-up. In The House Call this task was assigned to the best students of his school, The Tom Savini's School of Make-up Effects, under the supervision of one of the teachers.


The final result is fairly good (however there is nothing exceedingly elaborate), but it is always good to know that the bloody scenes are only barely revealed and, in any case, they are functional to the story, so it is not necessary to look forward to anything more explicit or aiming at visual effects. In addiction, we can classify the first episode of Chill Factor as an enjoyable and great leap in the past that, although within the limit of a low budget product, a setting and a style designed for the TV screen, is capable to create the proper atmosphere of horror tales in the spectator's mind.


THE SERIES AND EXTRA CONTENTS
Conceived as an exclusively serial dedicated to Home Video, Chill Factor, as already anticipated above, is going to be organised in different episodes, of about 30 minutes each. All the stories are going to end in a single instalment, without any link between them, in terms of both plot and characters. Actually, the narrating voice of Tom Savini is going to be the only common element in this walk in the field of incubus. As a matter of fact, Tom Savini - who will direct some episodes (like House Call) - will present a short introduction in every chapter, exactly as a sort of Uncle Creepy, the well known monster who was the symbol of the series Tales from The Crypt. Furthermore, every single DVD is going to contain opulent extra scenes, called by the film production company The Chill Facts. This is an archive containing backstage stories, interviews with Savini and the rest of the crew, curiosities on the casting sections and...of course, wide explicative parts on extra features about special effects and the make-up, with a very rich gallery of images.
Let us describe now the contents of House Call.

1)The making of House Call: the birth of the plan Chill Factor, the interviews with the producers of the series and the entire cast of House Call, the curiosities during the output, the backstage series with a long gallery of images and footage or shots from behind the scenes and much more. Without any doubt, among the special features this making of is the most precious and interesting.

2)An interview with Tom Savini: directly from the voice of the Master, we will learn his personal idea about horror movies, or about the art of scaring, his opinion on the members of the cast and on the relating structure of House Call.

3)An interview with the founder of the Fangoria Magazine, Tony Timpone - The memorable magazine is completely dedicated to horror movies, and by means of it, Tony Timpone guides us along the path of achievements that his magazine has obtained since long time. Tony Timpone also manifests all his admiration for Tom Savini and for the series Chill Factor.

4) Trailer of the episode

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 19 Gennaio 2006
  • Da Giulio De Gaetano

The Call: Non Rispondere

  • Lunedì, 09 Maggio 2005
  • Da effemme

The Call 2

  • Mercoledì, 17 Luglio 2013
  • Da Dj Mayhem

Oltre il Guado - Across the River

  • Martedì, 07 Febbraio 2006
  • Da Cosworth

Il Soffio del Diavolo

  • Lunedì, 14 Gennaio 2013
  • Da Super User

The Call - Halle Berry nel nuovo Thriller di Brad Anderson, il regista di Session 9

  • Mercoledì, 27 Aprile 2011
  • Da Super User

Call of Duty: Black Ops Escalation Map Pack - Danny Trejo, Robert Englund, Michael Rooker, Sarah Michelle Gellar e George A. Romero in Call of the Dead

  • Mercoledì, 09 Ottobre 2013
  • Da Fabio Zanchetta

The Theatre Bizarre

  • Venerdì, 08 Giugno 2007
  • Da Marco Viola

Action Girls Soldiers of the Dead Part 1

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort