SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Che la Fine abbia Inizio

Rating: 1.00/5 (1 Vote)
Che la Fine abbia Inizio 1.00 of 5 1 Vote.
Vorrei subito tranquillizzare coloro che temono di doversi sorbire l'ennesima filippica personale nei confronti dei remake. Non sarà questo il caso; vuoi perchè ritengo di aver ampiamente illustrato il mio punto di vista a riguardo in altre occasioni, vuoi perchè la pellicola in questione non può definirsi propriamente il rifacimento dell'omonimo slasher del 1980. Con quest'ultimo, il Prom Night 2008 condivide solo l'evento durante il quale si compie la mattanza, ovvero la madre di tutti i party che ogni studente americano attende con ansia: il ballo di fine anno.
Nel film originale, da noi distribuito con il fuorviante titolo Non entrate in quella Casa (becero mix tra La Casa e Non aprite quella Porta), alcuni bambini stringono tra loro un cinico patto di silenzio per nascondere la verità sulla morte di una loro coetanea, avvenuta accidentalmente mentre giocavano a nascondino. Qualcuno però ha visto tutto e anni dopo comincerà a perseguitare l'ormai cresciuta combriccola di mocciosi, divenuti studenti di college.

La trama vi suonerà sicuramente familiare, e non avete torto, in quanto Prom Night può essere considerato l'antenato ispiratore di Io so cosa hai Fatto (I Know What You Did Last Summer), lo slasher del 1997 scritto da Kevin Williamson e Lois Duncan. Immaginatevi quindi se anche la pellicola diretta da Nelson McCormick avesse seguito lo stesso plot: avremmo assistito al remake di due pellicole contemporaneamente. Magari sono questi i motivi che hanno spinto la produzione a prendere una strada alternativa, con risultati forse anche più catastrofici...

Niente patti di silenzio quindi, niente misteri da risolvere, niente assassino mascherato a caccia di vendetta...insomma niente!!! L'esile trama dello sceneggiatore J.S. Cardone, probabilmente scritta sul retro di un biglietto della metropolitana, vede semplicemente un maniaco omicida che perseguita una giovane studentessa. Dopo aver sterminato l'intera famiglia di quest'ultima, il killer viene finalmente catturato dalla polizia e rinchiuso in un manicomio criminale, dal quale, anni dopo, riuscirà a fuggire.

Sembrerà impossibile ma questa pellicola possiede un gran pregio: è riuscita a fissare un nuovo confine del già visto, ha saputo conquistare nuovi territori dell'ovvietà e del prevedibile. Non è da tutti. Prom Night appare come un greatest hits quasi nostalgico di tutti i luoghi comuni e tutti quei trucchetti tipici degli horror. Ne cito una manciata in ordine sparso: tendina della doccia che viene aperta di scatto; sequenza girata in una stanza con dei teli di plastica appesi; spioncino della porta attraverso il quale la vittima vede palesarsi improvvisamente il killer; sequenza terribile che si rivela poi un incubo; amici/colleghi/partner che sembrano vivi ma che sono stati uccisi dall'assassino; armadi o botole che si aprono a scatto liberando il cadavere di turno; antina a specchio della credenzina del bagno che quando si chiude mostra il killer alle spalle della vittima. Quest'ultima in particolare deve essere una delle preferite di McCormick, visto che ce la propina sino al conato.

Ma spendiamo ancora qualche riga su Richard Fenton, l'assassino: ci troviamo indubbiamente di fronte ad uno dei più anonimi e peggio caratterizzati killer della storia degli slasher movies. Quel poco che ci è dato sapere di lui ci viene spiattellato addirittura già nel trailer del film, quindi dimenticatevi qualsiasi approfondimento psicologico della sua follia. Sarebbe bastato a questo punto che gli autori avessero piazzato all'attore una t-shirt con scritto I'M THE KILLER e non sarebbe cambiato nulla.

Qualcuno si chiederà se almeno il fattore emoglobina sia stato preservato...niente ragazzi: gli omicidi avvengono tutti fuori campo ed il massimo del truce che vi capiterà di vedere sarà qualche schizzo rosso che andrà distrattamente ad imbrattare la mobilia circostante. Il titolo italiano è Che la Fine abbia Inizio...speriamo, aggiungerei tra parentesi.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Lunedì, 09 Maggio 2011
  • Da Padre Karras

Giallo [2]

  • Giovedì, 10 Marzo 2011
  • Da Marco Viola

Hatchet 2

  • Martedì, 06 Novembre 2012
  • Da Super User

The Walking Dead Stagione 3 Episodio 4 - Dentro e Fuori (Killer Within)

  • Sabato, 10 Marzo 2007
  • Da Sutter Cane

Saw III: L'Enigma Senza Fine

  • Venerdì, 18 Gennaio 2013
  • Da Super User

Venerdì Trailer - Jolly Killer (Slaughter High) di George Dugdale

  • Lunedì, 13 Maggio 2013
  • Da Super User

La Fine del Mondo - Birra, Alieni...e ancora Birra nel divertente Trailer del film di Edgar Wright

  • Giovedì, 17 Novembre 2011
  • Da Pizzo the Bad

The Human Centipede II: Full Sequence [1]

  • Mercoledì, 27 Febbraio 2013
  • Da Super User

VS Reviews - I Bambini di Cold Rock di Pascal Laugier

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort