SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Boy Wonder

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
Boy Wonder 4.00 of 5 1 Vote.
Sean è un ragazzo all'ultimo anno delle superiori. Introverso, intelligente, ombroso, vive con il padre, un ex pugile alcolizzato, e con il terribile e ossessivo ricordo della morte della madre per mano di un ladro d'auto.Un trauma che non ha mai abbandonato Sean e che lo perseguita ogni volta che chiude gli occhi. L'unico modo che trova per vendicarsi di quel criminale che non è mai stato trovato è quello di cercare delinquenti a piede libero dal profilo di brutti soggetti: violenti con donne e bambini, assolti da crimini per vizi di forma o mancanza di prove, spacciatori e papponi.Col cappuccio calato sul volto e vari armi improprie (bastoni di metallo, tirapugniu2026) Sean cerca vendetta per le strade, senza pietà. La sua vita si incrocia alla stazione di polizia con la detective Teresa Amos, perseguitata anche lei da un caso che l'ha resa famosa ma che le ha anche rovinato la vita, i due trovano molti punti in comune, ma anche dalle parti opposte della legge. Ben presto la ricerca di vendetta di Sean si addentra in un vortice inarrestabile di violenza e lucida follia, tanto che a volte non si capisce se ciò che vede sia reale o frutto delle sue allucinazioni; ma sarà un vortice che a poco a poco, divorandolo, lo porterà a scoprire la verità, fino al drammatico finale.C'è da rendere onore a Michael Morrissey (regia e sceneggiatura) per aver inventato (e a Caleb Steinmeyer per averlo interpretato) un personaggio come quello di Sean Donovan, uno di quelli che lasciano il segno per il carattere, la forza, la drammaticità e l'intelligenza. Sean è un personaggio completo, in circa novanta minuti di pellicola impariamo a conoscerlo, ad apprezzarlo ma anche a temerlo. Si piange con lui, si prova dolore con lui, si prova rabbia, frustrazione per un sistema giudiziario ancora una volta messo sotto la graticola, che permette a criminali violenti di essere assolti in equi processi, o ad un uomo di portare via il figlio alla moglie solo perché ricco e potente, o ad assassini di farla franca per mancanza di prove sufficienti.Morrissey però non ci propina la solita storia del vigilante notturno, Sean non è il Bruce Wayne che sconvolto dall'omicidio dei genitori decide di dedicare anima e corpo a combattere il crimine; e non è nemmeno il Punitore di turno che va in giro a uccidere senza cognizione di causa criminali e mafiosi. Sean è prima di tutto un bambino che visto la madre, a cui era legatissimo, uccisa barbaramente, e che è rimasto solo con un padre violento che li picchiava entrambi; un padre che dopo l'incidente ha intrapreso un percorso di riabilitazione, che si è ripulito, che cerca in tutti i modi di riconquistare la fiducia e l'amore del figlio; ma Sean ricorda ancora tutto quanto, ossessivamente.Tutta la rabbia per una giustizia che non trova l'assassino della madre, per degli innocenti vittime di soprusi da parte dei più violenti (lo spacciatore, il pappone, il bullo della scuola, il matto del metrò), trovano sfogo in una violenza lucida e consapevole al suo inizio ma che diventa mostruosamente incontrollabile al suo apice, tanto da far sorgere il dubbio: eroe o criminale?Eppure non si riesce a non parteggiare per Sean, per quella frustrazione e quel bisogno di giustizia che tutti noi proviamo quando sentiamo al notiziario di violenze ed omicidi ai danni di donne, bambini ed innocenti, anche se le sue vittime ricevono molto di più che una semplice lezione, ma soprattutto perché nessuna delle sue vittime riesce a sottrarsi. La stessa detective Amos, prigioniera anch'essa del sistema ingiusto per cui lavora, indagando sui suoi crimini riesce ad essere davvero sicura che Sean debba essere davvero fermato.Un film drammatico ed intenso, con una sequenza finale da antologia.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Domenica, 03 Agosto 2008

Inferno

  • Martedì, 14 Maggio 2002
  • Da Dente di Fata

Inferno

  • Lunedì, 18 Luglio 2005
  • Da bogovox

L'Ultimo Treno della Notte

  • Martedì, 07 Febbraio 2012
  • Da Super User

Nuova Clip tratta da E ora parliamo di Kevin di Lynne Ramsay

  • Domenica, 03 Agosto 2008

La Terza Madre

  • Lunedì, 15 Settembre 2008
  • Da taake81

Zombies: La Vendetta degli Innocenti

  • Martedì, 18 Dicembre 2012
  • Da Super User

Nuovo TV Spot per La Madre, il Film Horror prodotto da Guillermo del Toro

  • Giovedì, 31 Gennaio 2013
  • Da Super User

La Madre - Nuovo Cambio di Data per l'uscita nei cinema italiani. Locandina, Trailer e Immagini Online

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort