SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Beneath Still Waters: Dal Profondo Delle Tenebre

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Beneath Still Waters: Dal Profondo Delle Tenebre 2.00 of 5 1 Vote.
Due amici alle soglie dell'adolescenza si incontrano per compiere un'impresa audace e divertente: visitare per l'ultima volta la città fantasma di Marinbad, prima che venga sommersa e cancellata dalla faccia della terra. Al suo posto prenderà vita un lago artificiale, destinato a portare turismo e denaro agli abitanti della zona, e lustro alle autorità locali. Scavalcata la recinzione di filo spinato, Teo e Luis si avventurano tra gli edifici abbandonati. All'improvviso però si rendono conto che probabilmente qualcuno è rimasto intrappolato nella città deserta.

Attraverso la finestra di un edificio, infatti, vedono brillare una luce mentre dall'interno provengono gemiti ovattati. Teo, il più coraggioso dei due, entra deciso, seguito dall'esitante e occhialuto Luis. Lasciandosi guidare dal riverbero della luce, scendono in un antro infernale. Lo spettacolo che si presenta ai loro occhi è agghiacciante: uomini e donne incatenati, laceri e parzialmente immersi in una pozza d'acqua, urlano e si lamentano implorando i due ragazzi di liberarli. Teo si avvicina a un uomo incappuciato e legato, e gli libera le mani dalle catene. Il torvo individuo si scopre il volto, quindi infila le mani nella bocca e squarcia il viso del ragazzo dividendolo in due parti, per poi offrirlo in pasto ai suoi compagni. Il tutto sotto lo sguardo del tremante Luis, che, terrorizzato si dà alla fuga. Questo l'antefatto. Quarant'anni più tardi, dopo la morte del sindaco artefice dell'allagamento, il neo eletto primo cittadino si appresta a celebrare l'anniversario dell'inondazione della città di Marinbad.
Ma proprio in quei giorni un giovane scompare, misteriosamente inghiottito dal lago, e mentre il paese si prepara ai festeggiamenti il male decide che è tempo di risorgere dalle acque. Tratto da un romanzo del 1986 dello scrittore americano Matthew J. Costello, Beneath Still Waters è il nono film prodotto dalla Fantastic Factory, creata nel 1998 dal boss della Filmax Julio Fernandez e da Brian Yuzna. Un progetto ambizioso, con numerose scene subacquee e una rappresentazione visuale di una città infettata dal male, sommersa sotto acque immobili, che resuscita in tutto il suo splendore diabolico, contagiando l'intera popolazione che si abbandona ad un'orgia sfrenata e malevola.
Il libro di Costello ha la struttura classica di un romanzo dell'orrore, con storie intrecciate che coinvolgono tutti i personaggi, che sembrano tutti in attesa di essere colpiti da un male supremo. E quella raffigurazione del male possiede i molteplici aspetti di un personaggio oscuro e sinistro, un estraneo e infettivo fungo nero che comincia a crescere dal bordo del lago e si diffonde grazie alla corruzione fisica e mentale dei politici locali.

Entità maligne resuscitate che emergono dalle profondità, orribili visioni ed un'affascinante tradizione locale di rituali satanici. Il materiale era talmente vasto che Yuzna ha deciso di estrapolare gli elementi a lui più congeniali, i più forti e terrificanti, tagliando tutto quello che poteva risultare troppo esplicativo. E qui risiede proprio la debolezza del film che, pur conservando la maestria dei movimenti di macchina e una tecnica sapiente nella realizzazione degli effetti speciali, risulta slegato e inconcludente, un magma confuso e poco coinvolgente che viene meno proprio al suo fine principale: creare terrore. Gli attori appaiono spaesati, senza una intenzione reale, privi di un qualunque scopo. Da segnalare tra gli altri la presenza del campione di nuoto David Meca, nel ruolo del giovane risucchiato dalle acque del lago. E a piangere la sua scomparsa la biondissima e provocante, Pilar Soto, catapultata sulla spiaggia direttamente dall'Isola dei famosi iberica.

Noi piangiamo invece la scomparsa del Brian Yuzna di Society, Progeny o del più recente Faust, solo per citare alcune pietre miliari del genere. Con Beneath Still Waters siamo lontani anni luce da quei risultati, anche se possiamo scorgere il suo sguardo dissacratorio e geniale nella sequenza orgiastica che tramuta una festa paesana in uno sfrenato baccanale. Non basta però a risollevare una sceneggiatura che fa acqua da tutte le parti.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 03 Luglio 2014
  • Da Marco Viola

Beneath

  • Giovedì, 03 Luglio 2014
  • Da Joomla\CMS\User\User

Beneath Trailer

  • Lunedì, 21 Novembre 2005
  • Da Maxena

Killer Fish: Agguato Sul Fondo

  • Martedì, 13 Settembre 2011
  • Da Super User

Il Santuario, sesta e settima puntata di Falling Skies recensita, più il Trailer del nuovo episodio: Cosa si nasconde sotto (What Hides Beneath)

  • Martedì, 19 Gennaio 2010
  • Da Dj Mayhem

Godzilla

  • Mercoledì, 18 Gennaio 2006
  • Da Lucafly

Manhunter: Frammenti di un Omicidio

  • Mercoledì, 05 Novembre 2014
  • Da Alberto Genovese

Guinea Pig 4: Mermaid in the Manhole - Recensione Film

  • Domenica, 22 Luglio 2007
  • Da moriarty

Progeny: Il Figlio degli Alieni [1]

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort