SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo
Ballata dell'Odio e dell'Amore

Ballata dell'Odio e dell'Amore [3]

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
Ballata dell'Odio e dell'Amore [3] 4.00 of 5 1 Vote.

"Ho fatto questo film per esorcizzare un dolore nella mia anima che non se ne andrà via facilmente, come una macchia d'olio. Mi lavo i vestiti con i film. Mi sento ridicolo, orribilmente mutilato da un passato meraviglioso e triste, come se stessi annegando nella nostalgia per qualcosa che non è mai successo, un incubo enorme che non mi permette di essere felice."

 

Questa l'introduzione alle note di regia, queste le parole che Alex De La Iglesia ha scovato per descrivere ciò che lo ha spinto a creare questo piccolo capolavoro.

Ed in effetti tutto quello che dice si percepisce in ogni istante.

Va bene, come al solito cercherò di procedere con ordine, anche se in questo caso è particolarmente difficile, visto il trasporto che ho provato nel guardarle questa pellicola.

La trama

Durante della Guerra Civile di Spagna, un Pagliaccio viene prelevato da un gruppo di repubblicani nel bel mezzo di uno spettacolo, gli viene messo in mano un machete e gli viene detto di far fuori quanti più soldati franchisti gli sia possibile. Prendendoli alla lettera, con ancora il suo grottesco costume addosso, il pagliaccio fa fuori senza troppe difficoltà un intero plotone, fin quando viene ferito ed arrestato.

Circa 35 anni dopo il figlio del Pagliaccio, Javier, vuole seguire le orme del padre, diventando un clown a sua volta. Trova lavoro come Pagliaccio Triste (ha sofferto troppo per poter essere divertente, non è mai stato un bambino, gli ricorda suo padre dal carcere, quindi non potrà in alcun modo far ridere i bambini.) in un circo in cui lavora in coppia con il crudele Sergio, Pagliaccio di professione, uomo violento e brutale nella vita, e si innamora di Natalia, acrobata e fidanzata di Sergio.In questa surreale cornice circense questo triangolo darà vita ad una vera ballata dell'odio e dell'amore, che si concluderà inevitabilmente nel modo peggiore.

Questo film è un gioiellino. Di quelli da portare col vestito giusto. E' grottesco, comico, drammatico,delicato commovente, cruento, bellissimo. E' odio, amore, vendetta, disperazione, malinconia, tristezza, allegria, tenerezza, crudeltà. La fotografia (bellissima!) contribuisce a darti la sensazione di essere trascinato nel sogno di qualcun altro, contro la tua volontà. E sempre contro la tua volontà non puoi che innamorarti di tutti i personaggi. Non puoi fare a meno di soffrire con loro, per loro, e per la loro inesorabile, inarrestabile caduta verso il basso. I personaggi di questo film non saranno mai felici, perché(ognuno a modo suo), sono i peggiori compagni di vita di se stessi. Come si sposa con il sangue una storia tanto romantica? Succede quando l'amore platonico, tenue, dolce si scontra con la realtà più cruda, quella della guerra civile,spietata come tutte le guerre prima, quella di un'altra guerra, più intima ma ugualmente sanguinosa e crudele poi. I tre personaggi principali, interpretati da tre attori bravi e molto credibili, sono disegnati nei dettagli, scelti con una cura a cui è difficile non pensare quando li guardi.

Tutti e tre i personaggi hanno aspetti infantili molto spiccati, l'assoluta purezza di Javier, la brutale irrazionalità di Sergio, l'attrazione di Natalia per ciò che è oscuro e la sua totale arrendevolezza al sentimento. Nello stesso modo i personaggi di contorno hanno vite e caratteri a cui è difficile restare indifferenti.

Le scene di sangue sono orchestrate in maniera egregia, mai eccessive, mai pretenziose, assolutamente credibili e liberatorie. Se ti arrendi a questo film, se ti lasci trasportare a cominciare dai titoli di testa (bellissimi e arricchiti con immagini storiche di repertorio) fino alla fine, De La Iglesia ti ricompenserà trascinandoti in un viaggio come non se ne fanno tutti i giorni, e come forse tutti vorremmo poter fare più spesso.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Mercoledì, 29 Settembre 2010
  • Da mike

Ballata dell'Odio e dell'Amore

  • Mercoledì, 29 Settembre 2010

Ballata dell'Odio e dell'Amore

  • Mercoledì, 05 Ottobre 2011
  • Da Alberto Genovese

Ballata dell'Odio e dell'Amore [2]

  • Martedì, 07 Settembre 2004
  • Da Luca Durante

Ballata Macabra

  • Sabato, 07 Febbraio 2004
  • Da Marco Viola

L'Ultima Profezia

  • Martedì, 06 Dicembre 2005
  • Da El Barto

La Guerra dei Mondi

  • Mercoledì, 06 Dicembre 2006
  • Da Fede

Below

  • Giovedì, 28 Marzo 2013
  • Da Dj Mayhem

Il Giorno Dell'Odio

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort