SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

ATM - Trappola Mortale

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
ATM - Trappola Mortale 2.00 of 5 1 Vote.
Tre colleghi di lavoro decidono di andare a mangiare un boccone. Uno di loro è senza contanti e convince gli altri a fermarsi in un ATM situato nel parcheggio di un grande centro commerciale. E' mezzanotte e il luogo è deserto. Prelevato il denaro, i ragazzi stanno per uscire dall'ATM, quando notano che all'esterno c'è un uomo con il volto coperto che li sta fissando immobile. Un barbone? Uno che sta semplicemente aspettando il suo turno? La risposta arriverà presto, più precisamente quando il misterioso individuo farà a pezzi un sorvegliante.Le prossime vittime saranno i tre giovani, e per ora l'unico posto sicuro è l'ATM...sarà anche la loro trappola?Un tempo c'erano i boogeymen che trucidavano chi andava in vacanza al lago, o quelli che approfittavano delle festività di Halloween per mescolarsi tra la gente in maschera per colpire le proprie vittime. Poi arrivarono gli esseri che si accanivano sui collezionisti di cimeli antichi di forma cubica, specie quelli che nascondevano al loro interno un simpatico rompicapo da risolvere, o i killer che riuscivano direttamente a entrare nei nostri sogni per colpirci quando eravamo più vulnerabili.Oggigiorno, con la crisi che sta devastando intere nazioni, la maggior parte della gente non ha la possibilità economica come un tempo di concedersi delle vacanze fuori città, figuriamoci poi per acquistare degli oggetti di lusso. Non c'è più lo spirito giusto per mascherarsi e festeggiare, per non parlare dei nostri sogni, talmente intrisi delle preoccupazioni del nostro quotidiano come mutui da pagare, bollette, rate e bolli, che se Freddy Krueger in persona entrasse nel nostro subconscio in piena fase rem se la darebbe a gambe terrorizzato...e secondo me si toccherebbe anche un po' le balle (sperando che non sbagli mano).In un'epoca quindi in cui lo stesso killer di stampo classico è ridotto ad essere un precario come la maggior parte di noi, persino il male necessita di aggiornarsi ai tempi che corrono. Ecco quindi nascere un maniaco omicida che ci colpisce nel nostro attuale punto più debole. Gli affetti direte voi...macchè. Parlo del portafogli. Immaginare che un tipo grosso come un monolocale ben arredato possa spuntare fuori nei pressi di qualsiasi sportello bancomat può davvero rappresentare l'incubo più spaventoso di questi tempi.A questa idea, lo sceneggiatore Chris Sparling aggiunge l'elemento assedio, relegando i tre protagonisti all'interno di un luogo chiuso, non una novità per Sparling, che nel 2010 realizzò lo script di Buried: Sepolto, pellicola che faceva della claustrofobia il suo maggior punto di forza. ATM: Trappola Mortale potrebbe rappresentare tranquillamente un episodio di Creepshow o Tales from the Crypt. Vi basta sostituire la saletta per il bancomat con una zattera e il killer incappucciato con il blob mangiauomini e avrete ottenuto lo schema narrativo di una delle storie di Creepshow 2 di George Romero.Ciò a cui assistiamo non è altro che un sadico gioco che il maniaco orchestra ai danni dei poveri malcapitati. Li spaventa, li mette alla prova, studia le loro reazioni...e assiste, palesemente compiaciuto, allo spettacolo. Organizzare un horror ambientandolo in un'unica location rappresenta sempre una mossa molto coraggiosa, perchè hai meno possibilità di servirti delle classiche armi di distrazione di massa come scene particolarmente spettacolari, effetti speciali o momenti d'azione. Se ci si concentra in un luogo solo, la buona resa del film risiede in due elementi fondamentali: la storia e la bravura degli attori.Vediamo il primo aspetto. Ci troviamo in una saletta, la maggior parte del film si svolgerà qui dentro. Occorre tenere viva l'attenzione del pubblico perchè il rischio noia è dietro l'angolo. La tensione è ben gestita nella prima parte di ATM, soprattutto perchè osserviamo i primi approcci fra il killer e le sue vittime. Non sappiamo perchè quell'uomo sia là fuori, non sappiamo cosa voglia dimostrare ai tre ragazzi. Sappiamo solo che vuole ucciderli. Purtroppo però, dopo l'effetto sorpresa, non c'è un effettivo crescendo della storia, se non nella parte conclusiva. Ci sono diverse situazioni che accadono, però non si avverte la giusta tensione, forse anche per via dei protagonisti (e qui si analizza il secondo aspetto) che non sembrano coinvolti fino in fondo in ciò che sta succedendo. C'è il terrore, questo si, però mi sarei aspettato un maggiore approfondimento nella psicologia di Emily, Corey e David, che invece mi sono sembrati un po' passivi. 'Ora esco fuori' 'No, non farlo' 'Ho freddo'. Non si va molto oltre questo scambio di battute fra loro.L'ultima frazione della pellicola come già detto, proprio perchè arriviamo allo scontro finale fra killer e vittime, recupera parte di queste lacune, ma forse è già troppo tardi. ATM: Trappola Mortale è un film sostanzialmente innocuo, con dei buoni spunti e dei momenti interessanti purtroppo non sviluppati sino in fondo. Se avesse osato di più sono convinto che l'esito sarebbe stato di gran lunga migliore.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Mercoledì, 01 Febbraio 2012
  • Da Super User

ATM - Trappola Mortale - Il Trailer italiano

  • Lunedì, 20 Febbraio 2012
  • Da Super User

Solo un Terzo posto per Ghost Rider: Spirito di Vendetta

  • Martedì, 24 Gennaio 2006
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

Trappola in fondo al Mare

  • Giovedì, 29 Marzo 2007
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

Leggenda Mortale

  • Sabato, 01 Gennaio 2005

Trappola in fondo al Mare

  • Venerdì, 31 Gennaio 2014
  • Da Super User

Zombie self-defense force - Armata mortale - Il Film Gratis in Streaming per Freaky Friday

  • Sabato, 26 Marzo 2005
  • Da Cosworth

Crocodile

  • Lunedì, 10 Febbraio 2014
  • Da Francesco Aliberti

Zombie Self-Defense-Force - Armata Mortale

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort