SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Antropophagus

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
Antropophagus 4.00 of 5 1 Vote.
La storia si svolge su un'isola greca. Alcuni turisti si trovano in vacanza da quelle parti, quando un misterioso assassino inizia ad uccidere nei modi più orrendi. Un gruppo di amici si reca sul posto su suggerimento di una ragazza conosciuta ad Atene (Tisa Farrow). Sulla barca iniziano i primi segni di nervosismo, quando una componente del gruppo (Zora Kerova) legge i tarocchi e nota qualcosa di negativo nel viaggio. Giunti sull'isola, i ragazzi vanno alla ricerca di un posto per mangiare e dormire, ma nel villaggio sembra non esserci anima viva. Scopriranno solo cadaveri ormai in putrefazione degli abitanti.

Trovano alloggio in un alberghetto disabitato, ma durante la notte avvertono alcuni rumori provenire dalla cantina: si tratta di una ragazza cieca scampata alla furia omicida dell'assassino. Pur non avendo il dono della vista, sembra riesca ad avvertire ugualmente la presenza del mostro, anche se i ragazzi credono sia solo dovuto al suo stato di shock. Ha inizio una nuova catena di delitti, che vedrà coinvolti i nuovi arrivati. Nel loro tentativo di fuga, i giovani trovano quella che si rivelerà la dimora del killer. Scoprono che le inclinazioni cannibaliche dell'assassino iniziarono durante un naufragio, in cui si salvò insieme alla moglie ed al figlio. Per placare la fame, uccise entrambi e si cibò delle loro carni: ma la fame non si è placata, a quanto pare.

Quasi inconsapevolmente, Joe D'Amato gira una delle pellicole più importanti e famose del cinema di genere italiano, anche se al botteghino è stato avaro d'incassi. Un film che ha scioccato le platee di mezzo mondo, tanto che il successivo Rosso Sangue in molti paesi viene intitolato Anthropophagous 2. A parte le solite scricchiolature di copione, la storia è tutt'altro che banale. Le scene splatter e gore sono tra le più crude in assoluto e l'atmosfera quasi goticheggiante rende la paura tangibile. Pur restando nell'ombra per gran parte del tempo, la presenza del maniaco si avverte ogni volta che uno dei protagonisti s'inoltra in qualche stanza, in qualche strada, rendendo angosciante l'attesa dell'evento successivo. Il cast è composto da nomi noti nel settore, come George Eastman e Zora Kerova, ma anche di future stelle (insommau2026) del cinema italiano, come Veronica Steiger (alias Serena Grandi), o parenti di attori famosi, come Tisa Farrow (sorella di Mia e cognata di Woody Allen) e Saverio Vallone (figlio di Raf).

Un film culto per tutto il movimento cinematografico italiano, imperdibile per ogni fans di D'Amato e consigliato caldamente agli amanti dell'horror estremo. TOP GORE rnCe ne sono diverse, ma in assoluto va premiata la famosa scena di Eastman che strappa il feto dal grembo della Grandi e se lo mangia.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Domenica, 28 Novembre 2010
  • Da Alberto Genovese

Sette Colpi dell'Assassino (Cortometraggio)

  • Sabato, 31 Marzo 2007
  • Da Lercio

Wilderness

  • Mercoledì, 23 Novembre 2005
  • Da Maxena

Demoni 3

  • Lunedì, 21 Novembre 2005
  • Da Maxena

Camping del Terrore

  • Martedì, 07 Dicembre 2010
  • Da Super User

Con gli Occhi dell'Assassino in Anteprima al Courmayeur Noir in Festival e dal 18 Febbraio nei cinema italiani

  • Domenica, 15 Agosto 2004
  • Da Maxena

La Chiesa

  • Mercoledì, 08 Giugno 2011
  • Da Francesco Scardone

Con gli Occhi dell'Assassino [2]

  • Martedì, 24 Settembre 2013
  • Da Alberto Genovese

Qualcosa Striscia nel Buio

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort