SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Amabili Resti [2]

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Amabili Resti [2] 2.00 of 5 1 Vote.
Dopo averci divertito con l'horror folle e demenziale di Bad Taste ed averci fatto sognare ad occhi aperti con il capolavoro de Il Signore degli Anelli, il genio di Peter Jackson sembra aver subito una battuta d'arresto. Se King Kong non si è rivelato all'altezza delle aspettative, l'ultima fatica del regista neozelandese le aspettative le affossa del tutto.Amabili Resti è basato sull'omonimo romanzo di Alice Sebold ma la sceneggiatura di Peter Jackson, Fran Walsh e Philippa Boyens non ha a mio avviso colto l'essenza della storia e ha sacrificato soprattutto i personaggi, alcuni dei quali vengono ridotti a comparse quasi superflue. Guardando il film ho provato a svincolarmi dalle pagine della Sebold ma è stato pressoché impossibile evitare paragoni in quanto le pecche narrative di Jackson sono fin troppo evidenti. La Sebold ci fa conoscere la famiglia Salmon ed il lettore si affeziona da subito ai suoi componenti, soprattutto a Susie, la dolce quattordicenne alle prese con le prime cotte adolescenziali. Nonostante quest'atmosfera intima e gioiosa, sin dalle prime pagine del romanzo si avverte un senso di tragedia incombente che culmina nella violenza terribile di cui è vittima Susie (nel film interpretata da Saoirse Ronan). Il suo omicidio è raccontato con una lucidità tale da suscitare raccapriccio e dolore e non si può far altro se non proseguire nella lettura con le lacrime agli occhi sperando che il bastardo responsabile della sua morte soffra le pene dell'inferno.Da questo momento in poi si assiste alla disgregazione della famiglia e la narrazione è divisa in due piani: uno terreno in cui sono le azioni dei personaggi vivi a parlare, e uno celeste dove la storia è raccontata attraverso gli occhi e le parole di Susie, narratore onnisciente che dal gazebo, simbolo dei suoi rimpianti mortali, posto nel suo cielo personale (l'ascesa al cielo tra l'altro mi è sembrata alquanto ridicola) osserva le profonde che i membri della sua famiglia portano dentro di sé.A differenza del libro le emozioni messe in scena da Jackson sono tiepide, a partire dall'episodio di maggior pathos, vale a dire l'omicidio di Susie. La violenza in questo caso è solo suggerita e la scelta può essere pienamente condivisibile se non fosse per il fatto che tale allusione non rende pienamente l'orrore di cui si macchia George Harvey (Stanley Tucci). E' come se la Sebold sferrasse un poderoso pugno nello stomaco, mentre Jackson si limita a causare un leggero malessere. Il regista indugia con la telecamera sugli sguardi di Tucci e della Ronan ma quest'ultima sembra un po' sperduta e non riesce ad eguagliare la prova recitativa fornita in Espiazione. Altra grave pecca è quella di aver relegato a ruoli marginali dei personaggi che nel romanzo sono importanti ai fini narrativi, quali ad esempio quello di Ray Singh - il ragazzo per cui Susie si strugge, dell'ispettore Len Fenerman, ma soprattutto della compagna di scuola Ruth Connors, la ragazza sensitiva che sviluppa un forte legame con Susie.Mentre il film termina con una sorta di happy end, il romanzo è più complesso e la vicenda si snoda nel corso di anni durante i quali assistiamo al perdersi e al ritrovarsi dei protagonisti e soprattutto all'acquistata consapevolezza di Susie che la vita può e deve proseguire anche senza di lei.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Martedì, 15 Novembre 2011
  • Da Francesco Scardone

Splatters: Gli Schizzacervelli [2]

  • Venerdì, 18 Settembre 2009
  • Da Super User

District 9 - Un'invasione di Materiale per Voi!!!

  • Martedì, 02 Agosto 2011
  • Da Super User

Legnate a Rallenty nel Trailer di Arena, con Samuel L. Jackson

  • Sabato, 27 Ottobre 2012
  • Da Martino Savorani

Hot Fuzz

  • Giovedì, 31 Ottobre 2013
  • Da Super User

Buon Halloween Horror e Auguri a Peter Jackson

  • Martedì, 28 Ottobre 2014
  • Da Marco Viola

- 3 GIORNI AD #HALLOWEEN - Thriller di Michael Jackson in 20 Stili Diversi...da non perdere

  • Venerdì, 22 Giugno 2012
  • Da Super User

Samuel L. Jackson nel cast di Robocop, conferma anche per il Dottor House Hugh Laurie

  • Martedì, 11 Febbraio 2014
  • Da Super User

L'intervista TV più imbarazzante di sempre - Samuel L. Jackson distrugge un giornalista che lo ha scambiato per Laurence Fishburne

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort