SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Alice in Wonderland [2]

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Alice in Wonderland [2] 2.00 of 5 1 Vote.
Alice è ritornata nel Paese delle Meraviglie! Che peccato!I romanzi scritti da Lewis Carroll, conosciuti ai più grazie al classico targato Disney, vengono, con questa pellicola (adattata anche in 3D per sfruttare il trend del momento), nuovamente utilizzati per una trasposizione diretta questa volta dal visionario Tim Burton. La pellicola coglie da entrambi gli aspetti più importanti del variegato immaginario dell'autore, rendendo così molto facile trovare affiancate figure come il Cappellaio Matto (un sempre bravo Johnny Depp, in un ruolo che si allontana dalla classica immagine che si ha del suo personaggio, solitamente più strampalato che emotivo), presente nel primo libro, ad altre come i panzoni Pincopanco e Pancopinco, comparsi solo nel secondo. Chi conosce il papà dei freak sa già, a grandi linee, cosa ci si può aspettare da un suo film. Per una personalità come Burton, un mondo stracolmo di figure stramboidi e deliranti quali l'evanescente Stregatto o la lepre marzolina, sono una fonte inesauribile di ispirazione e di idee. Un film tratto dalle due opere di Carroll (Le Avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie e Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò) sembra quasi parte del naturale percorso artistico del regista. Devo ammettere però che Burton, in questa pellicola, non riesce a dare il meglio di sé. Per chi ha sognato grazie a Big Fish: Le Storie di una Vita Incredibile (a mio avviso il suo miglior film) o ha pianto con Edward Mani di Forbice, Alice in Wonderland sembrerà ben lontano da quelle magiche atmosfere.L'Alice burtoniana risulta il più delle volte un prodotto discontinuo e irritante, composto com'è da momenti molto belli e ben realizzati (divertenti i siparietti comici di Helena Bonham Carter nei panni della Regina Rossa) ma anche da sequenze affrettate o totalmente fuori luogo (il pateticissimo ballo finale di Johnny Depp è un qualcosa di veramente difficile da digerire) in un film del genere. Rispetto al più anziano antenato disneyano, questo Alice in Wonderland risente anche del paragone con le più recenti (e riuscite) pellicole fantasy moderne come Le Cronache di Narnia o soprattutto l'immenso Signore degli Anelli di Jackson, contro il quale si scontra inabissandosi clamorosamente.Due righe vanno spese anche per la giovane attrice Mia Wasikowska (già apprezzata nel bel serial televisivo In Treatment), che regge bene un ruolo da protagonista molto importante. A differenza dell'Alice di Carroll, bambina intelligente facile al pianto, quella descritta dal regista statunitense viene interpretata dall'attrice australiana come una giovane donna indipendente che rifiuta un matrimonio di comodo per una vita avventurosa dedita al lavoro anziché alla famiglia.In definitiva un film che, se fosse stato affrontato da Burton col criterio ed il rigore che ci si aspetta da un regista del suo calibro, sarebbe potuto diventare, negli anni a venire, un vero cult, gioiello del cinema fantastico. Nemmeno gli effetti speciali riescono a sollevare dalla mediocrità le sorti di un prodotto che si lascia guardare con la stessa distanza e disattenzione di un programma televisivo domenicale.Note: I personaggi del film, icone conosciutissime a livello mondiale (e per una volta non si sta parlando degli attori!), più che alla vecchia pellicola disneyana, si ispirano alle illustrazioni di John Tenniel, contenute nelle prime edizioni dei due libri che narrano le avventure di Alice.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Venerdì, 13 Gennaio 2006
  • Da Za-lamort

Hostel

  • Giovedì, 17 Novembre 2005
  • Da Maxena

Demonia

  • Sabato, 28 Luglio 2007
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

Curriculum

  • Lunedì, 22 Luglio 2013
  • Da Super User

Oltre il Guado (Across the River ) di Lorenzo Bianchini - Il Trailer Ufficiale

  • Mercoledì, 16 Dicembre 2009

Alice in Wonderland

  • Martedì, 23 Settembre 2008

Demonia

  • Martedì, 27 Settembre 2011
  • Da Super User

Nuove Foto di Johnny Depp in versione vampiro dal set di Dark Shadows di Tim Burton

  • Domenica, 26 Maggio 2013
  • Da Paolo Spagnuolo

The Escape (Cortometraggio)

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort