SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

A History of Violence

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
A History of Violence 4.00 of 5 1 Vote.
David Cronenberg torna dietro la macchina da presa, dopo il cupissimo Spider, ad elaborare Una Storia Violenta, la graphic novel di John Wagner, illustrata dal talentuoso disegnatore Vincent Locke, che i più conosceranno per i lavori realizzati per le copertine del gruppo Death Metal Cannibal Corpse. Nonstante questo punto di partenza, chi ha letto il romanzo illustrato non potrà non notare profonde differenze, più che a livello di contenuti, nel succo stesso degli intenti. Nell'opera di Wagner, sin dalla prefazione l'autore esprime il desiderio di generare qualcosa di diverso dall'opera precedente e raccontare la vita, non di un eroe, ma di un uomo qualunque, calato in una situazione di pericolo imminente, posto davanti a decisioni estreme. Anche per David Cronenberg questo potrebbe essere definito un lavoro di respiro decisamente differente rispetto ai precedenti, forse all'apparenza. A History of Violence è effettivamente più anemico, glabro, scevro da estetismi violenti e prepotenza visiva, ma racchiude in sé la stessa chiave che accomuna le opere del regista canadese, il transfer. rn
rn Viggo Mortensen interpreta Tom Stall, un padre di famiglia, cittadino modello, proprietario di un comune Café come ce ne sono tanti. Un uomo come tanti. L'imprevisto porta lo sconcerto nella vita di Tom. Due balordi assassini cercano di rapinare il bar, quando una improssiva reazione permette all'uomo di sgominare i due criminali. Tom e la sua famiglia cercheranno di minimizzare il nuovo status d'eroe del capofamiglia, cercando di tornare alla vita di tutti i giorni. Invano. Quando un gruppo di uomini si presenterà da lui pretendendo di riconoscerlo come tale 'Joey', per Tom non sarà mai più come prima. Un passato oscuro ritornerà a pretendere il fio della sua vita da uomo comune. Da qui inizierà la mutazione del protagonista, la cui identità sarà tasformata, plasmata e ritornerà alla primordiale violenza. Come in tutto il resto della sua storia artistica, Cronenberg analizza la mutazione del singolo individuo, questa volta alla luce di eventi tanto casuali quanto definitivi. A History of Violence è un film più opaco, più sottile degli altri, tanto da non poter presumibilmente agire sulla mente dello spettatore allo stesso modo di opere come Il Pasto Nudo o Videodrome, ma calandolo in percorsi umani quotidiani e anestetizzati. rn
rn Da qui la durata esigua del film che non raggiunge l'ora e 30 e il diverso approccio agli avvenimenti rispetto ai personaggi. La pellicola racconta la realtà americana di oggi, con la riflessione di come, dietro ad una facciata perfetta, vincente, ammirata, ci possa essere nascosto un segreto macchiato di sangue, un peccato originale. Non sappiamo se in futuro il percorso del regista sarà parallelo a questo, sono già stati annunciati i progetti di London Field, Painkillers e si vocifera di un coinvolgimento nella trasposizione del romanzo di Giorgio Faletti, Io Uccido (non vediamo come sia anche lontanamente possibile onestamente).

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Lunedì, 28 Maggio 2012
  • Da Ugo Vantini

Cosmopolis

  • Martedì, 05 Novembre 2013
  • Da Super User

David Cronenberg VS Stanley Kubrick - Shining non è un gran Film

  • Giovedì, 24 Settembre 2009
  • Da Super User

The Fly - David Cronenberg rifì se stesso!!!

  • Giovedì, 19 Aprile 2012
  • Da Super User

Nuovo Trailer per Cosmopolis di David Cronenberg...bellissimo!!!

  • Lunedì, 28 Maggio 2012
  • Da Super User

Cosmopolis di David Cronenberg - La Recensione del Film

  • Giovedì, 22 Marzo 2012
  • Da Super User

Il Trailer di Cosmopolis con Robert Pattinson - Signore e Signori...David Cronenberg

  • Sabato, 01 Gennaio 2005

A History of Violence

  • Lunedì, 15 Aprile 2013
  • Da Joomla\CMS\User\User

Scanners di David Cronenberg - La Testa Che Esplode

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort