SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Ouija - Recensione Film

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Ouija - Recensione Film 2.00 of 5 1 Vote.

Molto probabilmente coloro che hanno meno di 45 anni, avendo a disposizione oggi ogni tipo di meraviglia tecnologica e, in particolare, di tutto ciò che, nel bene e nel male, offre il Web, sapranno poco di Spiritismo e tavolette “Ouija”, ma la mia generazione si è spesso dilettata, per gioco, a cercare di parlare con gli spiriti dei morti (ricordo ancora di averla utilizzata con alcuni amici nelle settimane precedenti alla preparazione dell’esame di maturità), facendo uso di un surrogato fatto in casa della famosa tavoletta, costituito da un cartonato e da un bicchiere, su cui veniva appoggiato il dito medio dei partecipanti alla “Seduta spiritica”.

Tutto questo per sottolineare che non vi è nulla di occulto o misterioso dietro alla tavoletta Ouija al centro del film diretto da Stiles White, tecnico degli effetti speciali formatosi presso il famoso Stan Winston Studio, ma bensì una abile operazione commerciale iniziata in America alla fine del 1800.

Fin dall’antichità l’uomo è sempre stato mosso dal desiderio di avere un contatto con l’aldilà, di potere parlare con i morti per poterne trarre un qualche beneficio, contattare un caro estinto o semplicemente per curiosità. Sfruttando la credulità popolare e la fascinazione di tutto ciò che è esoterico e soprannaturale, nel febbraio del 1891 Elijah Bond, un astuto uomo di affari Americano, brevettò e mise in commercio la prima tavoletta da utilizzare nelle sedute spiritiche (fino ad allora veniva utilizzata una matita o una penna, infilata dentro un foro in una piccola tavola in legno, con cui si trascrivevano i messaggi degli spiriti).

La Tomba di Elijah Bond presso il Greenmount Cemetery a Baltimora
La Tomba di Elijah Bond presso il Greenmount Cemetery a Baltimora

Lo strumento era costituito da un indicatore di forma ovale e dalla tavoletta su cui erano stampate le lettere dell’alfabeto, i numeri da 0 a 9 e le risposte “SI” e “NO”. Ma fu solo nel 1901 che venne chiamata Ouija (nulla di occulto, l’etimologia del nome è la semplice unione della parola “Si”, in Francese [Oui] ed in Tedesco [Ja]) da William Fuld, un dipendente della società di Bond, che aveva rilevato la produzione della tavoletta e che dalla sua commercializzazione ricavò più di un milione di dollari di profitti.

La tavoletta rimase comunque poco più di un giocattolo per passare una serata tra amici fino a quando, negli anni della prima Guerra Mondiale, lo spiritista Statunitense Pearl Curran non ne incoraggiò l’uso come strumento divinatorio durante le sedute spiritiche. Nel 1966 il brevetto per la produzione e commercializzazione dell’Ouija venne ceduto alla Parker Brothers, creatrice di alcuni tra i più famosi giochi di società quali Monopoli, Cluedo e Trivial Pursuit, che nel 1991 venne acquistata dalla Hasbro (Transformers e G.I. Joe), co-produttrice del film Ouija.

OUIJA - Film Horror
OUIJA - Film Horror

Il Cinema Horror ha già messo altre volte al centro delle proprie storie la misteriosa tavoletta, con pellicole che non sono mai andate oltre il “divertissement Horror” quali: Spiritika (1986) e Spiritika 2 Il gioco del Diavolo (1993), entrambi diretti da Kevin Tenney. O il Britannico Long Time Dead (Marcus Adams, 2002) e sfortunatamente perde anche questa volta l’occasione per offrirci qualcosa di più.

La storia si apre con due ragazzine, Debbie e Laine, che stanno giocando con la suddetta tavola per comunicare con i morti, quando vengono interrotte dalla sorella di una delle due. Dopo un salto in avanti di una decina di anni, una sera troviamo Debbie (Shelley Hennig) scossa e sconvolta, ancora ad armeggiare con lo stesso strumento, che decide poi di buttare nel fuoco. Allontanatasi per aprire la porta a Laine (Olivia Cooke), che la vuole convincere ad uscire, quando fa ritorno nella stanza trova la tavoletta intatta sul suo letto, pochi istanti dopo la ragazza si impicca con il cavo di una luminaria in cima alle scale di casa. Laine, il suo ragazzo Pete ed altri amici di Debbie, scioccati dal suo suicidio, cercano quindi di capirne le cause, utilizzando proprio la misteriosa tavoletta Ouija, ma aprendo così una porta tra due mondi che permetterà il passaggio di una entità demoniaca. 

OUIJA - Film Horror
OUIJA - Film Horror

La recente produzione Horror di titoli come Insidious, Sinister e The Babadook ci aveva lasciato ben sperare di vedere un thriller soprannaturale 

che, seppur senza grandi pretese, potesse regalarci qualche sano spavento, un pizzico di originalità e nostalgiche atmosfere anni ’80.

Quello che purtroppo ci aspettava in sala è stato l’ennesimo “Teen Horror” che utilizza tutti i cliché ed i luoghi comuni del Cinema del terrore, dalle scenografie gotiche e cupe alla musica sparata al massimo per far sobbalzare lo spettatore sulla poltrona, dai colpi di scena sparsi a caso fino alla rivelazione finale.

In Ouija tutto è banale e già visto milioni di volte. White e la moglie Juliet Snowden, autori anche della sceneggiatura, non vanno oltre la compilazione di un bignami dell’Horror, con personaggi stereotipati ed anonimi ed una storia annacquata e frettolosa, appena sufficiente a giustificare gli 89 minuti di film. Non bastano la presenza della brava caratterista Lin Shaye e qualche make-up ben realizzato a risollevare dalla sconfortante mediocrità una pellicola senza guizzi di originalità che, senza la produzione della Platinum Dunes di Michael Bay, probabilmente sarebbe finita sugli scaffali del “direct to video”.

E’ sconfortante constatare che in patria Ouija ha già incassato cinquanta milioni di dollari (dieci volte il suo costo) ed il finale aperto ad un probabile sequel presagisce la nascita di una nuova saga di brividi da supermercato!

 

Tags: Fantasmi, Olivia Cooke, Tavola Ouija, Lin Shaye, Stiles White, Demoni, Film Horror al Cinema, Elijah Bond, Pearl Curran, Parker Brothers, Hasbro, Shelley Hennig

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 22 Novembre 2012
  • Da Roberto D'Onofrio

Dracula 3D [2]

  • Lunedì, 15 Dicembre 2014
  • Da JUser

OUIJA - Quell'ombra: Clip dal Film Horror di Stiles White (HD Ita)

  • Mercoledì, 08 Ottobre 2014
  • Da Marco Viola

- 24 GIORNI AD #HALLOWEEN - Un Perfido Scherzo Horror con una Tavola Ouija

  • Lunedì, 27 Ottobre 2014
  • Da Marco Viola

Guardiani della Galassia primo al Box Office in Italia, negli USA il podio va al film horror Ouija

  • Lunedì, 10 Novembre 2014
  • Da JUser

Ouija - Trailer italiano ufficiale

  • Domenica, 30 Settembre 2012
  • Da mike

Maniac (Remake)

  • Domenica, 18 Novembre 2012
  • Da Super User

VS REVIEWS - Quella Casa nel Bosco

  • Mercoledì, 18 Novembre 2009
  • Da matteo p.

The Hills Run Red

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • porno - turk porno
  • kacakbahis99 - writing a profile for resume