SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Mr. Dentonn - Recensione Cortometraggio

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Mr. Dentonn - Recensione Cortometraggio 3.00 of 5 1 Vote.

Mr Dentonn è una favola non proprio adatta ai più piccoli, una leggenda che parla del mostro che arriva durante la notte a rubare la linfa vitale dei bambini e che ha terrorizzato intere generazioni.

Laura legge al fratellino la favola della buonanotte ma solo alla fine del “relato” si rende conto che è stato un errore: una figura oscura e silenziosa si aggira nell’abitazione e raggiungerà il bambino, lasciando il suo corpo quasi inanimato.

Mr. Dentonn di Ivan Villamel
Mr. Dentonn di Ivan Villamel

Tre personaggi, una casa e 9 minuti di tensione per un’opera tecnicamente ineccepibile: l’atmosfera e le musiche sembrano attingere alla cinematografia degli anni ’80, con il mostro che altro non è che l’uomo nero, il Boogeyman o, probabilmente in questo caso, El hombre del Saco, l’uomo del sacco: figura leggendaria legata ad una storia di cronaca nera di alcuni secoli fa, in cui un uomo misterioso cattura l’anima dei bambini che non vogliono dormire decapitandoli e mettendo le loro teste, appunto, in un sacco.

Nel film di Ivan Villamel dentro al sacco si trovano delle maschere di porcellana raffiguranti il volto di un infante e contengono l’anima e lo spirito dei bambini, che Mr Dentonn porta via con sé.

Senza ombra di dubbio il cinema horror spagnolo è più vivo e vitale che mai: pure nell’eter(e)ogeneo mondo dei cortometraggi spuntano piccole perle, merito anche forse di un sistema, quello iberico appunto, che sostiene tecnicamente ed economicamente le produzioni di quelli che saranno i “registi del domani”.

Ivan Villamel Sanchez è uno di questi: classe 1978, studia cinema a Barcellona e arriva nel 2011, con il suo cortometraggio horror “Refugio 115” a raggiungere quota 200 per la selezione all’interno di festival internazionali, vincendone ben 30.

Nel 2013 avvia una campagna di crowdfunding per il suo MrDentonn chiudendola con successo con un totale di 4020€ di donazioni, cifra assolutamente lontana dai progetti simili italiani e produce, assieme ad un’altra eccellenza del mondo dei cortometraggi, Raul Cerezo, autore di quel piccolo capolavoro che è 8-Ocho.

Spagna, patria di spaventatori professionisti.

 

Tags: Cortometraggio Horror, Ivan Villamel

Articoli correlati
Altri articoli
  • Venerdì, 28 Novembre 2014
  • Da Cristina Spin

The Babadook - Recensione Film

  • Lunedì, 14 Gennaio 2013
  • Da Alberto Genovese

I Bambini di Cold Rock [4]

  • Lunedì, 13 Marzo 2006
  • Da PulpKulture

Il Mondo dei Cattivi (Cortometraggio)

  • Mercoledì, 14 Maggio 2008
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

Nympha

  • Lunedì, 24 Settembre 2012
  • Da Salvatore Margiotta

I Bambini di Cold Rock [1]

  • Mercoledì, 12 Marzo 2014
  • Da Super User

Online il trailer di The House of the Rising Sun, cortometraggio zombie di Ivan King

  • Lunedì, 24 Gennaio 2011

I Bambini di Cold Rock

  • Giovedì, 28 Ottobre 2004
  • Da Donnie Darko

Rumpelstiltskin

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort