SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Bed Time [2]

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Bed Time [2] 3.00 of 5 1 Vote.
Bed Time è un bel film. Che Jaume Balaguerò fosse un bravo regista è stato ampiamente provato dai precedenti lavori. Sa girare, sceglie soggetti interessanti e il suo sceneggiatore di fiducia ci sa fare. Avrei voluto ringraziarlo per aver abbandonato il mockumentary in un momento storico in cui sembra essere diventato l'escamotage preferito di tutti i registi che hanno poco o niente da dire ma vogliono soldi facili. E questo nonostante a mio parere REC sia in assoluto il miglior prodotto in questo genere.Ma passiamo al nuovo film: trama: Cesar fa il portiere in un palazzo di lusso, e non conosce la felicitu00e1. Non ricorda di essere mai stato felice in tutta la sua vita. L'unica cosa che gli impedisce di farla finita definitivamente è la possibilità, attraverso il suo lavoro, di rendere infelici gli altri. Il film è un susseguirsi di piccole e meno piccole torture portate avanti nella totale inconsapevolezza degli inquilini che le subiscono. Ben girato, ricco di silenzi e tempi lunghi che piacciono tanto ai registi spagnoli (e a me), la regia non è invadente, i movimenti di macchina sono per lo più lenti, e dietro c'è l'evidente volontà di non prevaricare la storia ma aiutarla ad emergere al meglio e a farsi raccontare. La fotografia è molto naturale e si presta perfettamente a raccontare una storia che potrebbe essere quella di ognuno di noi. E' questo il bello del film, scovare, come succede spesso al buon Dylan Dog, l'orrore nel quotidiano, nella normalità, nelle piccole cose di tutti i giorni.Non c'è sangue (beh, non abbastanza), non ci sono fantasmi a cui piace farsi filmare con la videocamera mentre i padroni di casa dormono. Niente mostri, zombie, streghe, solo una persona, il suo psicodramma personale e la possibilità di accedere ad ogni appartamento, e quindi ad ogni vita di ogni singolo inquilino. La pazzia reale, quella che ognuno di noi potrebbe trovarsi accanto sull'autobus o in fila al supermercato. Sono queste le cose che mi terrorizzano ed è questo che Balaguerò ha esplorato con delicatezza e attenzione, senza esagerare mai, gestendo al meglio la storia anche nel momento in cui si spinge oltre e supera la soglia della normalità, il che rende l'atmosfera del film ancora più irrespirabile e carica di ansia.Lo dico sempre, gli spagnoli sono la mia ultima speranza per un cinema horror migliore, e Bed Time mi da ragione da vendere, portando sullo schermo un prodotto di qualitu00e1, diverso da tutto ciò che si vede in giro ultimamente."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Lunedì, 16 Luglio 2012
  • Da Super User

Due Clip tratte da Bed Time (Mientras Duermes) di Jaume Balaguerò

  • Lunedì, 24 Settembre 2012
  • Da Alberto Genovese

Bed Time

  • Giovedì, 14 Giugno 2012
  • Da Super User

Bed Time (Mientras Duermes) di Jaume Balaguerò - Dal 27 Luglio nei cinema. Trailer e locandina italiana

  • Martedì, 07 Gennaio 2014
  • Da Super User

Criminal Lesbo - Il Nuovo Romanzo breve a tinte erotico noir di Eugenio Cardi

  • Venerdì, 22 Giugno 2012
  • Da Super User

Bed Time - La Recensione del Film in Anteprima

  • Martedì, 26 Aprile 2011

Bed Time

  • Mercoledì, 08 Giugno 2011

Time for Darkness

  • Venerdì, 28 Febbraio 2014

Time to Kill

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort