SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Mad in Italy

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Mad in Italy 3.00 of 5 1 Vote.

Nella periferia centro-italiana, in un casolare isolato tra le colline, vive Davide, trentenne neo-disoccupato la cui lotta per la sopravvivenza passa per le speranze di un nuovo lavoro, i contatti con la malavita locale e la follia dilagante in una società martoriata dalla crisi economica.

A furia di chiederci se e quando l'horror italiano è destinato a rinascere, ci siamo dimenticati un quesito altrettanto importante, e cioè in che forma questo dovrebbe avvenire: in un panorama dalle molteplici realtà emergenti e in cui il passato è divenuto patrimonio comune (come ben sanno i vari Andreas Marschall, Cattet e Forzani) che specificità, tanto stilistiche quanto contenutistiche, dovrebbe avere il cinema nostrano? Dal suo piccolo di regista indipendente Paolo Fazzini ha dato una risposta inaspettatamente lucida e fresca a questo quesito con Mad in Italy, film povero di mezzi ma ricco di idee e, soprattutto, forte di una concezione romeriana dell'horror come genere di impegno sociale oltre che di puro intrattenimento.

Mad in Italy è ben più di un film del terrore che sfrutta l'attualità come mero background: grande merito di Fazzini è quello di aver attinto a tutto un malcostume, una insensata violenza e un freddo cinismo tipici dell'Italia contemporanea e di averne ricavato preziosa materia horror, certamente impostata su noti modelli di genere ma, proprio perché drammaticamente plausibile, rinnovata nel suo significato. Molto di più dello stereotipato branco di Morituris, il protagonista di Mad in Italy, con la sua follia covata nell'isolamento ed alimentata da frustrazioni quotidiane, e il contesto in cui si muove risultano credibili e offrono uno spaccato borderline ben noto a tutti, spesso non solamente attraverso le vicende di cronaca nera.

Consapevole dei limiti oggettivi della produzione, Fazzini ha scelto intelligentemente di aggirarli senza precludersi le possibilità di una narrazione a proprio modo ambiziosa che, mescolando thriller, horror ed elementi del road-movie, crea un'originale miscela in cui momenti onirici si inseriscono in un contesto realistico senza risultare fuori luogo. In particolare in relazione a questo aspetto, si dimostra molto abile il regista in queste divagazioni visionarie, che non avranno la costruzione estetica di un Lords of Salem, ma che risultano comunque azzeccate e soprattutto non affievoliscono il filo della narrazione come invece avviene nel film di Zombie.

Scelta particolarmente vincente è stata quella di affidare un ruolo di primo piano al commento sonoro, che supporta e nasconde i limiti di un cast certamente motivato e professionale ma inevitabilmente non di prima scelta. Brillante la fotografia, capace di colmare molti dei gap derivanti dai limiti di budget, che dipinge claustrofobici interni di argentiana memoria ed esterni dai colori lividi, forse un po' troppo sottoesposti in taluni momenti ma nondimeno affascinanti nelle tinte acide in cui è risolto il paesaggio centro-italiano.

Non privo di alcuni dei difetti tipici delle produzioni indipendenti, il lungometraggio d'esordio di Paolo Fazzini sorprende comunque per la lucidità con cui l'autore ha saputo mettere nero su bianco una propria idea personale di horror e darle un'impronta chiaramente italiana senza però precludere la fruibilità al di fuori dei confini.

Sicuramente abbiamo un nuovo nome da tenere d'occhio, sperando come al solito che possa disporre in futuro di mezzi più consoni al talento dimostrato.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Venerdì, 10 Maggio 2013
  • Da Super User

Mad in Italy e Shock: My Abstraction of Death in un'unica serata speciale al Detour Cineclub

  • Mercoledì, 13 Gennaio 2010
  • Da Super User

Mad in Italy - Trailer e Immagini Online

  • Martedì, 18 Marzo 2014
  • Da Super User

A Roma l'anteprima di Nuit Americhen, Corto Horror con Gianmarco Tognazzi e Regina Orioli

  • Martedì, 07 Gennaio 2014
  • Da Andrea Brocanelli

Il Seme della Follia [2]

  • Martedì, 01 Giugno 2010
  • Da Dj Mayhem

Ercole al Centro della Terra

  • Mercoledì, 11 Gennaio 2006
  • Da Za-lamort

Calvaire

  • Lunedì, 03 Maggio 2004
  • Da Jason77

Nekromantik

  • Lunedì, 08 Ottobre 2012
  • Da Paolo Spagnuolo

Preludio (Cortometraggio)

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort