SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Non avere paura del Buio

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Non avere paura del Buio 2.00 of 5 1 Vote.
L'idea di estrapolare un film dall'omonimo sceneggiato televisivo, in voga negli anni settanta, era partita da Guillermo del Toro nel 1995 e, a ben guardare, quella potrebbe essere l'epoca giusta per un film come quello realizzato dal giovane fumettista Troy Nixey sotto l'egida più che mai ingombrante dell'autore de Il Labirinto del Fauno". Anzi, volendo entrare nello specifico si potrebbe dire che "Don't be afraid of the dark" calzerebbe a pennello dopo la seconda metà degli anni ottanta, nel periodo di massima espressività di autori come Joe Dante o Sam Raimi.Si, perchè la pellicola prodotta dal regista messicano ci porta direttamente in atmosfere fantasy di stampo gotico con colori accesi, lunghe carrellate su e giù per i bui camini dell'antica ed immensa villa del pittore naturalista Emerson Blackwood, misteriosamente scomparso secoli prima assieme al figlioletto di otto anni. La scena si sposta ai giorni nostri (anche se la presenza di una Polaroid potrebbe trarre in inganno) quando l'architetto di successo Alex acquista l'immobile per ristrutturarlo con materiali dell'epoca. L'arrivo della figlioletta Sally porterà qualche problema con la nuova fidanzata Kim ma sopratutto quando la ragazzina scopre una cantina segreta dove si annidano strane presenze affamate di denti da bambino.Partendo dalle leggende riguardanti il piccolo popolo, passando dal folklore della "fata dentina" fino ad arrivare a Gremlins pelosi e gobbuti che parlano come Gollum, l'horror di Guillermo del Toro sa di un gotico fuori tempo massimo che insaporisce la pietanza con un bell'inizio, riesce a dare tensione fino a circa metà del film ma non va oltre ad un simpatico divertissement per bambini in stile "piccoli brividi" che non rilascia molta soddisfazione per gli amanti del cinema horror. L'assenza quasi completa di scene di sangue (a parte una robina ina ina nel finale), l'eccesso di favolistica impiegato nelle lunghe sequenze all'interno di un giardino semi-incantato e la simpatia loro malgrado delle creaturine pelose, rendono l'opera sconsigliata a chi cerca forti emozioni ma particolarmente indicata a chi decide di accompagnare i propri figlioletti al cinema a vedere qualcosa di un po' più adulto di un prodotto Disney senza traumatizzarli in alcun modo.rn"

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Martedì, 08 Gennaio 2013
  • Da Super User

Le Montagne della Follia - Guillermo del Toro presenterì il progetto del film a dei potenziali produttori. Tom Cruise ancora come protagonista

  • Giovedì, 24 Maggio 2012
  • Da Super User

Un Voltron misto a Mazinga che combatte mostri come Godzilla? Se non ci credete leggete la sinossi di Pacific Rim di Guillermo del Toro

  • Giovedì, 20 Giugno 2013
  • Da Super User

Pacific Rim 2 - Per il sequel Guillermo del Toro vuole un Jaeger Messicano

  • Venerdì, 01 Marzo 2013
  • Da Super User

La Madre (Mama) - Ecco cosa ha convinto Guillermo Del Toro a farne un Film

  • Venerdì, 18 Marzo 2011
  • Da Super User

Pacific Rim diventerì il nuovo Film di Godzilla? Polemica fra Bloody Disgusting e AICN

  • Martedì, 08 Gennaio 2013
  • Da Joomla\CMS\User\User

Pacific Rim Trailer - Ces Qualcomm (2013) - Guillermo del Toro Movie HD

  • Venerdì, 21 Marzo 2014
  • Da Super User

Ultime novitì su Pacific Rim 2 dalla Legendary, per√≤ ora vogliamo un Jaeger Italiano!!!

  • Giovedì, 31 Gennaio 2013
  • Da Super User

La Madre - Nuovo Cambio di Data per l'uscita nei cinema italiani. Locandina, Trailer e Immagini Online

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort