SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Crows Zero

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
Crows Zero 4.00 of 5 1 Vote.
Nell'High School maschile di Suzuran, di professori non c'è traccia. Non assegnano compiti, non correggono versioni, non chimamano gli allievi alla lavagna, fanno una breve apparizione di tanto in tanto ma è come se non ci fossero. Tutta la scena della scuola è dominata dalle lotte senza tregua tra le bande. A capo di una c'è Genji, trasferitosi da poco e figlio di un potente yakuza; a guidare l'altra fazione Serizawa, indiscusso leader della scuola che ha riunito, sotto il suo comando, la banda più temuta e numerosa dell'istituto. Ad aiutare Genji per riuscire nell'impresa di diventare il leader assoluto, troviamo una delle figure meglio riuscite, Ken, uno yakuza di basso livello che sceglie di accompagnare il ragazzo per rivivere i tempi della gioventù a dispetto di una vita da adulto che è diventata solo una sequenza infinita di umiliazioni e sconfitte.Il nostro Genji si ritroverà a combattere con i capi di tante bande, e, ad ogni scontro, il suo esercito crescerà numericamente, fino allo scontro finale con Serizawa.Tante le figure degne di nota nel film di Miike: oltre il già citato Ken, rimarrà molto impressa anche un'altra figura, un ragazzo a cui sono affidate buona parte dei siparietti comici presenti nella pellicola, un ragazzone sdentato impacciatissimo con le donne.Certo, Crows Zero è una tamarrata megagalattica, senza dubbio, e le parti più divertenti (e più numerose) saranno proprio quelle dei continui scontri e lotte tra le bande rivali.Ma è anche vero che il film di Miike non è banale e sempliciotto come potrebbe sembrare ad un primo sguardo: la Suzuran diventa per i nostri amici una vera e propria scuola di vita, dove, come è consueto nei film di Miike, la violenza diventa un modo per farsi accettare dagli altri e per trovare un proprio posto nel mondo. Non incontreremo personaggi veramente cattivi; certo, parteggeremo per l'una o l'altra fazione, ma nessuna delle due sarà mai connotata negativamente dal regista.Alle lezioni di latino, i ragazzi del Suzuran preferiranno lividi violacei su tutto il corpo. Alle espressioni matematiche, i calci in faccia.Mai come in questo film, Miike fa uso di una violenza che è solo ed esclusivamente portatrice di crescita e di aggregazione, con nessun risvolto morboso.Un film divertentissimo che con le sue risse, con gli scontri, i pugni in faccia, le mosse speciali, il sangue, i lividi, vi farà divertire tantissimo, oltre che entrare in empatia con i personaggi in un modo impressionante, tanto da sobbalzare quando i vostri beneamini si beccheranno una gomitata o una testata.Non mancano le scene più drammatiche che, per quanto semplici, risultano sempre sincere e non trascendono mai nel patetismo becero.Una nota speciale di merito per la bellissima e intensissima colonna sonora (I wanna change" dei The street beats è un pezzo da paura!).Ancora una volta un grande Miike, l'ennesima conferma!"

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Lunedì, 09 Gennaio 2012
  • Da Super User

Horror Box Office: L'altra Faccia del Diavolo (The Devil Inside) esorcizza Tom Cruise e debutta al primo posto negli Usa

  • Lunedì, 19 Marzo 2012
  • Da Super User

Ottimo esordio al Box Office per L'altra Faccia del Diavolo

  • Giovedì, 05 Febbraio 2009
  • Da Ninja

La Scuola degli Orrori

  • Giovedì, 22 Dicembre 2011
  • Da Alberto Genovese

Cowboys & Aliens

  • Lunedì, 03 Ottobre 2011
  • Da Super User

Il Primo Trailer di Gingerclown 3D

  • Lunedì, 09 Marzo 2009
  • Da Lercio

Martyrs [1]

  • Giovedì, 17 Novembre 2005
  • Da Za-lamort

Shallow Ground: Misteri Sepolti

  • Martedì, 07 Settembre 2004
  • Da Marco Viola

The Darkling

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort