SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

The Loved Ones

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
The Loved Ones 4.00 of 5 1 Vote.
Analogalmente al nuovo cinema horror francese, anche quello australiano si pone con caratteristiche molto brutali e violente, come si è tra l'altro potuto notare nel bellissimo ed efferato Storm Warning e in Wolf Creek, giusto per citare i due titoli di punta della nuova filmografia aussie. Tuttavia l'australia, rispetto alla Francia, ha dalla sua anche un territorio selvaggio e vasto, pregno di una violenza e di una pericolosità già insita nel DNA di questa terra aspra e bellissima, dove vi è una delle più alte presenze di animali pericolosi del mondo. Eppure l'orrore in pellicola, quasi sempre, viene rappresentato dall'uomo, che sia esso un crocodile dundee serial killer o una famiglia di redneck psicopatici o addirittura, come nel caso di The Loved Ones, in una giovinetta un po' racchietta, che nessuno vuol portare al ballo di fine anno.Eppure la violenza australiana, nonostante non punti tutto su eccessi splatter, spesso fa più male di quella d'oltralpe, perchè non lavora solo sull'impianto visivo ma rincara la dose su quello psicologico. Non a caso in Wolf Creek la scena più impressionante viene più che altro descritta dal suo stesso autore. Stessa cosa anche qui nel film dell'esordiente Sean Byrne, direttamente dall'isoletta di Tasmania, che mette in piedi la tortura del trapano e dell'acqua bollente, una di quelle cose che fanno accapponare la pelle solo a sentirla. Ma Byrne non si limita a proporci il solito Torture Movie: parte da lontano da quando il protagonista Brent (un bravissimo Xavier Samuel) sbanda per evitare un ragazzo tagliuzzato che gli si para davanti alla strada, colpisce un albero provocando la morte del padre. Da allora il ragazzo non è più lo stesso, vive con i suoi sensi di colpa tagliuzzandosi i fianchi con una lametta che porta al collo. Il pomeriggio prima della festa di fine anno scolastico, viene invitato da Lola (Robin McLeavy, anche lei notevolissima nella sua schizzata interpretazione), la sfigatella della scuola. Ovviamente Brent, che è già fidanzato con Holly, rifiuta, così il padre della ragazza lo rapisce ed il povero Brent si troverà a dover vivere una delle più agghiaccianti notti della sua vita.The Loved Ones è uno di quei film capaci di tenerti incollato allo schermo anche se sono due notti che non dormite. Seppur nella sua semplicità, mantiene un'invidiabile schematicità narrativa anche quando apparentemente non serve, anche se prima o poi diventerà elemento chiave, dove parti slegate tra loro come la distruttiva serata tra il pusher Jamie e la dark lady Mia, in qualche modo alleggeriscono divertendo ma nel contempo completano con spessore la narrazione. Uno degli horror più belli degli ultimi anni, ovviamente snobbato (per ora n.d.r.) dai nostri distributori. Nel cast anche il poliedrico John Brumpton, già visto in Storm Warning."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Lunedì, 04 Ottobre 2010
  • Da Francesco Scardone

Audition

  • Lunedì, 15 Settembre 2008
  • Da jenkin

Classe 1999

  • Lunedì, 27 Aprile 2009

Storm Warning

  • Venerdì, 17 Giugno 2011
  • Da Padre Karras

At The End Of The Day: Un Giorno Senza Fine [1]

  • Martedì, 05 Ottobre 2004
  • Da Alberto Alamia

Nightmare Before Christmas

  • Giovedì, 29 Dicembre 2011
  • Da Super User

Buon Anno a Tutti voi Splattermaniacs

  • Domenica, 20 Maggio 2012
  • Da Super User

Cannes 2012 - Si comincia subito con un film duro, crudo ed estremo, Antiviral di Brandon Cronenberg

  • Sabato, 08 Gennaio 2011
  • Da Marco Viola

Cabin Fever 2: Spring Fever

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort