SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Resident Evil: Afterlife

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
Resident Evil: Afterlife 2.00 of 5 1 Vote.
La saga cinematografica di Resident Evil è sicuramente la miglior trasposizione cinematografica di un videogioco. Siamo tutti d'accordo sul fatto che schifezze quali House of Dead, Prince of Persia, Alone in the Dark e altri siano collocati in quel limbo sospeso tra il terribile e l'ignobile.Purtroppo Resident Evil: Afterlife, per quanto ricco di potenzialità, cade invece nella tremenda trappola del 3D.
L'inserimento nel canovaccio di personaggi storici della saga videoludica quali i fratelli Redfield, Jill Valentine e Wesker avrebbero potuto ricreare veramente l'atmosfera del videogame, ma sfortunatamente l'unica cosa che nasce da questo connubio è un minestrone incredibile. Il dover dare spazio contemporaneamente alla bellissima Alice, a Chris, a Claire e agli altri personaggi secondari in una pellicola di poco meno di 97 minuti è risultato impossibile. Tuttavia, qualora lo spettatore riuscisse comunque ad accettare questo guazzabuglio solo per la gioia di vedere su schermo i suoi personaggi preferiti e la splendida (per quanto un pochino invecchiata) Milla, non potrà però sorvolare sull'effetto ''oriental movie'' dei combattimenti. Troppi slow motion, troppi salti e acrobazie improbabili, scontri insensatamente e noiosamente lunghi che tolgono tempo al plot che avrebbe meritato un maggiore approfondimento e che invece viene il dubbio sia stato volontariamente ridotto all'osso in favore di queste sequenze d'azione in stile La Foresta dei Pugnali Volanti.In Avatar il tridimensionale è un mezzo attraverso il quale VALORIZZARE il plot, in Resident Evil: Afterlife la storia è un pretesto per ABUSARE della tecnologia 3D.
Se guardando il film di James Cameron vi siete strabiliati o quantomeno piacevolmente sorpresi nella scena della foresta illuminata di notte, nella pellicola di Paul W.S. Anderson, all'ennesimo Shouriken o coltello volante 3D sarete invece annoiati e infastiditi.Le note positive di Resident Evil: Afterlife le possiamo riassumere in: brevità della pellicola (97 minuti scarsi) e la sempre bellissima Milla."

 

Articoli correlati

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort