SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Paprika: Sognando un sogno

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Paprika: Sognando un sogno 3.00 of 5 1 Vote.
Paprika è un'affascinante detective dei sogni, ma la sua esistenza è per certi versi un arcano misterioso e un segreto: le sue procedure fanno parte di un protocollo di psicoterapia messo a punto dalla dott.ssa Chiba e dal suo geniale e compulsivo inventore, Tokita. Lo scopo è quello di consentire il viaggio nel mondo onirico dei pazienti per risolvere ogni genere di nevrosi e conflitti, il tutto supportato da una tecnologia sperimentale, che qualcuno non esiterà però a sottrarre, mettendo in atto un oscuro e pericoloso disegno di soppressione della personalità e delle pulsioni inconscie di ogni individuo coinvolto nella vicenda, confondendo il limite tra sogno e realtà ...

Tratto dall'omonimo e ultimo romanzo di fantascienza di Yasutaka Tsutsui, Paprika è un colorato e vorticoso anime firmato da Satoshi Kon (Millenium Actress, Perfect Blue, Tokyo Godfathers) peraltro fan dello scrittore, del quale ha ricomposto con qualche agevolazione il testo originale, pur mantenendo le vertiginose speculazioni iconoclastiche e verbali dei suoi personaggi.
Prodotto da Madhouse, realizzatrice tra l'altro di Metropolis di Rintaro che rinnova l'opera di Lang, attraverso le cyberescursioni di un cinema del presente che ha illustri epigoni da Johnny Mnemonic a Matrix ed Existenz, Paprika è stato accostato per genere e qualità di realizzazione dei modelli digitali, a Ghost in the Shell di Momoru Oshii. Rispetto a quest'ultimo ha però senz'altro la capacità di essere una pellicola di maggiore disponibilità anche per lo spettatore più insensibile e digiuno di anime o manga.
Ghost in the Shell è per molti infatti, un film inaccessibile nel suo intreccio di storie, personaggi concorrenti e una filosofia narrativa spesso fuorviante. Entrambe le pellicole sono state presentate nelle passate edizioni del Festival di Venezia.

Metafora della vita e del cinema come stato mentale, sovvertito dal codice delle verità dei sogni che qualcuno vuole custodire a tutti i costi, anche al prezzo di un'ineguagliabile distruzione di massa, Paprika ha però un indugio espressivo rispetto all'esaltante character design, che crea qualche squilibrio nell'appercezione visiva e tematica. Da un lato riflette sulla materia onirica e le ingerenze tecnologiche e terapeutiche, da un lato non riesce però compiutamente a rappresentare il potenziale illimitato del sogno, se non attraverso il punto di vista trasversale dei suoi interpreti (soprattutto quello del detective di polizia Konakawa) riuniti dalla paralisi diurna dell'enigma assassino di una bambola, simbolo di tutto ciò che è falso e di tutto ciò che è vero. Manca forse al film il coraggio di amplificare il personaggio di Paprika, alter ego per antonomasia e ancora di salvezza di chi spera ancora che lo stato di veglia sia la realtà e non il frutto di un'immaginazione a tutto tondo: ridotta a icona di un cinema di automazione e figura assurdamente salvifica al punto da essere in conclusione, una sorta di Trilly delle ombre virtuali del nostro incoscio, la fanciulla ha un innegabile e genuino sex appeal, motivo per cui forse non sarebbe guastato, nell'economia della storia, qualche diversione, equivoco o anche semplicemente un coinvolgimento tematico più stuzzicante."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Mercoledì, 04 Luglio 2007
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

The Messengers

  • Domenica, 30 Novembre 2008
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

Twilight

  • Giovedì, 27 Gennaio 2011

Body

  • Mercoledì, 14 Maggio 2008
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

Nympha

  • Martedì, 05 Maggio 2009
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

Franklyn

  • Lunedì, 08 Marzo 2004
  • Da Salvatore Mennea

Nightmare 5: Il Mito

  • Giovedì, 21 Settembre 2006
  • Da Fede

Visitor Q

  • Mercoledì, 17 Giugno 2009
  • Da jenkin

Martyrs [2]

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort