SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Wolf Creek

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Wolf Creek 3.00 of 5 1 Vote.
Tre giovani saccoapelisti in viaggio nelle desolate terre australiane, a causa del puntuale guasto alla propria auto, saranno costretti a chiedere passaggio. In loro soccorso giungerà un individuo, Mick Taylor, al principio molto gentile e disponibile nei loro confronti...solo al principio però...Segnalato come thriller, Wolf Creek è in realtà un horror di pregevole fattura e che difficilmente si dimentica, vuoi per le sue efferatezze 'Stickhead' (il cui dettaglio di sequenza non anticipo a chi lo andrà a vedere), vuoi per il racconto dei protagonisti fatto di selvatiche attese, momenti emblematici e a volte anche un pò zen", all'interno di Wolf Creek (il cratere che dà per l'appunto il titolo alla pellicola). Aggiungo che non manca neanche la suggestione ad un certo punto, di immaginare di essere incappati in una fantastica storia di alieni...gli orologi e la macchina che smettono di funzionare, le luci nell'oscurità di un pomeriggio andato male e che incombe (siamo in un luogo di avvistamenti UFO, come qualcuno non manca di raccontare), la pioggia inaspettata, che svela la solitudine e l'ansia dei protagonisti in quello sconfinato e meraviglioso cAontenitore che è l'outback australiano.

Ci sono poi i momenti 'scoperti' quando il nostro terzetto (due ragazze + a male presence), raccolgono inedite provocazioni da parte di alcuni avventori nel 'Bar accanto' all'ultima stazione di servizio, preludio all'incredibile violenza che verrà. C'è a mio avviso comunque, persino della favola dark in questo film, che qualcuno ha accomunato a Non aprite quella porta di Hooper, e alle atmosfere rarefatte di Picnic a Hanging Rock nonché (ma questo lo suggerisco io), alla ferocia coinvolgente di Jack Be Nimble (film neozelandese meno noto e mai distribuito dalle nostre parti; storia di un massacro familiare, ultima stele di un'infanzia paranormale A nutrita nell'acredine e nel sangue).
Qualcuno potrà obiettare che questa sia l'ennesima variazione dei tre tizi in vacanza, svagati ed un pò persi con l'ennesimo serial killer di turno (vedi Wrong Turn o l'ultimo La Maschera di Cera e via dicendo) eppure c'è molto di più: i colpi di scena a non finire, le sequenze spiazzanti in grado di destabilizzare chiunque. La vicenda stessa, un'inquietante storia vera (pur con accorgimenti di ricostruzione, non dissimili da quelli di Open Water) che ha avuto luogo negli anni 90 e che nelle didascalie di fondo e dapprincipio, lascia intendere che mentre qualcuno non tornerà a casa, qualcuno invece è ancora là fuori...
Wolf Creek: una storia vera (a cura di Actarus)
Agli inizi degli anni 90 l'Australia ebbe modo di conoscere uno dei peggiori serial killer della storia del suo paese: Ivan Robert Marko Milat, più noto con il soprannome di "The Backpacker Murder", in quanto le sue vittime predilette erano dei comuni saccoapelisti. TutAto ebbe inizio nel Settembre del 1992, quando venne ritrovato il corpo orrendamente deturpato di Joanne Lesley Walters, una giovane della quale si era persa ormai ogni traccia, almeno fino a quella tragica scoperta. La Walters fu solo la prima di una serie di vittime che per quanto non avessero nessun apparente legame che li accomunasse fra loro, portarono presto la polizia a ritenere che dietro la catena di omicidi ci fosse un'unica mano. Le indagini però risultarono più complesse del previsto, proprio perchè il criterio con il quale Milat sceglieva le sue "prede" avveniva in maniera del tutto casuale, quindi era quasi impossibile tracciare una pista sicura che portasse al colpevole. Fortunatamente, grazie ad un giovane autostoppista inglese miracolosamente scampato al massacro, il killer venne catturato e condannato all'ergastolo."

 

Articoli correlati
Film
  • Sabato, 01 Gennaio 2005

Red Dragon

Hannibal, confessa. Ha un aspetto divino, cosa c'è in questa amuse-bouche?. Lecter risponde:Se ve lo dicessi...temo che non l'assaggereste

Altri articoli
  • Lunedì, 25 Gennaio 2010
  • Da Super User

Dies Irae - Volano Teste come Mosche nei Boschi di Cormons!!!

  • Sabato, 27 Agosto 2005
  • Da Lanchesi

Nella Mente del Serial Killer

  • Lunedì, 21 Ottobre 2013
  • Da Super User

Quell'animale di Mick Taylor è tornato! Il Trailer di Wolf Creek 2

  • Martedì, 14 Maggio 2002
  • Da Marco Viola

Il Tocco del Male

  • Lunedì, 10 Aprile 2006
  • Da effemme

Nickname: Enigmista

  • Mercoledì, 02 Aprile 2014
  • Da Super User

Il Trailer USA di Wolf Creek 2 ci mostra il nuovo Massacro di Mick Taylor

  • Venerdì, 27 Novembre 2009

Giallo

  • Giovedì, 18 Giugno 2009

Anamorph: I Capolavori del Serial Killer

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort