SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

The Gift

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
The Gift 2.00 of 5 1 Vote.
In un isolato paesino Americano, dove il bigottismo e la solitudine regnano sovrani, vive Annie, una giovane vedova, con i suoi tre figli. La donna, dall'apparenza molto semplice, in realtà cela un potere decisamente speciale dentro di sè, un dono, che le permette di vedere e percepire oltre le comuni capacità umane. Per questa sua facoltà non è ben vista da diversi suoi concittadini, che la considerano una ciarlatana e un'adoratrice di Satana, ma per alcune persone Annie rappresenta una guida e una confidente preziosa per trovare un bagliore di speranza nelle loro vite. Un giorno accade un fatto apparentemente inspiegabile: una donna, che a breve si sarebbe dovuta sposare, scompare misteriosamente senza lasciare traccia, e nessuno riesce a trovare una valida motivazione. Dopo essere stata avviata senza esito ogni tipo di ricerca da parte delle autorità locali, il padre della scomparsa, ormai disperato, decide di rivolgersi ad Annie e al suo dono": la verità verrà scoperta, ma sarà quanto di più terribile si potesse concepire.
Sam Raimi firma questo horror-soprannaturale dalle ottime "carte", giusto per rimanere in tema esoterico. La storia è costruita in modo da offrirci mille spunti, e gli attori sono assolutamente perfetti nei loro ruoli, come il violento e, spero per lui solo in questo film, ingrassato Keanu Reeves. Ma cosa rendeThe Gift un prodotto impeccabile? Due elementi fondamentali: il ritmo e i colpi di scena. Parliamo del primo. Avete presente le Montagne Russe? Percorrete con il vostro vagoncino una salita interminabile: la tensione cresce, vi sale il cuore in gola, poi all'improvviso cominciate una violentissima e ripida discesa proiettati verso il vuoto, senza sapere quando arriverete al termine della vostra corsa. In The Gift si sale, si sale, si sale, credi che in quel momento inizierà la discesa, e invece, dopo un breve scendere, ricomincia la salita. Questo è un vero peccato perchè ci sono diverse scene molto d'effetto, realizzate con grande maestria, ma dal grande Sam Raimi che ci fece accaponare la pelle con La Casa, ci si aspetta di più. Arriviamo adesso ai colpi di scena: chi non ha azzeccato subito il finale sarebbe da condannare a vedere di fila tutta la serie del Tenente Colombo.
In conclusione The Gift è un buon film, lo spavento in certi frangenti esiste, ma nel complesso non lo si può valutare oltre la sufficienza piena. Da vedere insomma, ma i masticatori di Horror, e soprattutto gli appassionati di Sam Raimi a nostro avviso rimarranno con una leggera sensazione"

 

Articoli correlati

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort