SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

The Dead Next Door

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
The Dead Next Door 3.00 of 5 1 Vote.
Il mondo è dominato dai morti viventi a causa di un terribile virus creato in laboratorio, in grado di rigenerare le cellule ormai senza vita. I sopravvissuti studiano un antidoto per arrestare l'immonda infezione e intanto si crea una 'Task Force' di specialisti, chiamata Zombie Squad, che si dà da fare per spazzare via i cadaveri ambulanti che infestano le strade. Purtroppo una setta di fanatici sciroccati convinti che gli Zombi siano un segno divino, cerca nel frattempo di diffondere il morbo e popolare la terra interamente di inumani, così la Zombie Squad si metterà alla ricerca del covo di questi invasati per eliminare la minaccia direttamente alla fonte: i morti avranno tuttavia la meglio e le parti, quasi per assurdo, si invertiranno.
Per questo suo primo film il regista J.R. Bookwalter ha avuto due influenze principali. La prima si manifesta dal punto di vista delle tematiche ed è George Romero. L'amore del regista per lui è evidente sin dall'inizio, tanto che nella prima scena, che si svolge in una videoteca, viene messa in bella mostra la videocassetta di 'Dawn of the Dead', oltre che farci vedere una parete con su scritto a caratteri cubitali 'Romero is the King'. La seconda, prettamente stilistica ma forse la più importante, è l'influenza di Sam Raimi che, a detta del regista, produsse la pellicola sotto pseudonimo, con Bruce Campbell e la loro Renaissance Production. Tanto è vero che il protagonista vorrebbe ricordare vagamente l'Ash di Evil Dead (ma molto lontano dal carisma di Campbell) e si chiama nientemeno che Raimi (e ci sono anche Captain Carpenter e il Dr. Savini!!!). Nonostante un budget ridottissimo, appena 4000 dollari, 'The Dead Next Door' riesce a colpire nel segno e a non scadere nel ridicolo.
Inaspettatamente nella maggior parte dei casi il make-up e gli effetti speciali splatter-gore sono decenti e ben costruiti, caratteristica che denota senza dubbio un uso intelligente dei pochi soldi messi a disposizione e del talento da parte del regista e dell'intero staff. Le sequenze in cui qualcuno viene sbranato, le teste spappolate e soprattutto una scena di decapitazione sono particolarmente realistiche (lo stesso non si può dire di molti zombi che sono semplicemente rappresentati da tizi malvestiti con il volto dipinto di nero). Naturalmente si fa il tifo per le creature e la forte dose di ironia lascia fluire tranquillamente la visione della pellicola. Bella anche l'idea dei morti viventi dotati di museruola (o mascherina che dir si voglia) e quello con il collare al collo, sguinzagliato all'occorrenza contro i nemici.
Un'altra trovata divertente, in parallelo con gli zombi che corrono, nuotano o quelli che addirittura volano, è che in The Dead Next Door alcuni zombi sono dotati di una loro identità capace di ragionare perfettamente! Non per palati raffinati, ma una chicca per gli appassionati del gore più purulento."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Lunedì, 22 Settembre 2008

The Dead Next Door

  • Giovedì, 29 Marzo 2012
  • Da Super User

Zombie Ass: Toilet of the Dead - Gli Zombi escono di nuovo dal WC nel Trailer internazionale

  • Lunedì, 17 Novembre 2014
  • Da Francesco paolo Cinconze

Zombi (Dawn of the Dead) - Recensione Film

  • Sabato, 26 Marzo 2005
  • Da Donnie Darko

Il Giorno degli Zombi

  • Venerdì, 29 Gennaio 2010
  • Da Super User

Invasion of the Not Quite Dead - Produci il tuo Film Zombi

  • Giovedì, 22 Maggio 2008
  • Da Lercio

Diary of The Dead: Le Cronache dei Morti Viventi

  • Martedì, 09 Novembre 2010
  • Da Martino Savorani

City of the Dead: La Morte Viene dallo Spazio

  • Domenica, 21 Marzo 2004
  • Da Marco Viola

Within the Woods

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort