SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

DNA: Una storia che non deve accadere

Rating: 1.00/5 (1 Vote)
DNA: Una storia che non deve accadere 1.00 of 5 1 Vote.
Il dottor Ash Mattley ha effettuato una straordinaria scoperta che potrebbe rappresentare una svolta nel campo della ricerca scientifica e della medicina. Un enzima trovato in uno scarafaggio avrebbe le potenzialità di rendere l'organismo umano immune a qualsiasi patologia. Purtroppo, quando sembrava di essere ormai ad un passo dalla soluzione, qualcosa va storto, così, scoraggiato, Ash decide di accantonare definitivamente i suoi studi. Tempo dopo viene però contattato dal dottor Carl Wessinger, che rianima in lui la volontà di rimettere mano alla ricerca, proponendogli di unire le forze in nome della scienza e del progresso. In realtà i piani di quest'uomo sono tutt'altro che umanitari: in seguito ad uno scavo infatti la sua equipe rinviene i resti di quella che fino a quel giorno si riteneva essere una creatura frutto di leggende e dicerie popolari: il Balacai. Ridare vita ad un simile mostro, aggiungendo al suo DNA l'enzima del dottor Mattley, significherebbe realizzare un'autentica macchina da guerra, già confezionata e pronta per essere messa in vendita al miglior offerente. Il diabolico piano viene purtroppo portato a compimento; il Balacai è nuovamente una realtà, ma come è consueto in questi casi, l'esperimento sfugge al controllo dell'uomo, che da creatore diventa facile preda delle fauci del mostro.
Una pellicola che arraffa a piene mani, talvolta in modo davvero sfacciato, da numerosi capostipiti di successo del genere horror-fantascientifico, primi fra tutti Alien e Predator. Da quest'ultimo poi sottrae così impunemente delle trovate simbolo del film (la vista del mostro che reagisce alle fonti di calore, il sistema di occultamento che gli consente di mimetizzarsi nella foresta), da sfiorare il plagio. Peccato perchè il Balacai non è realizzato male, anzi, esteticamente, considerando il livello low-budget del film, ci si può ritenere più che soddisfatti, ma la pochezza creativa è davvero troppa per accorgersene a dovere. Lo scontro finale tra la creatura ed il plastico Dacascos è talmente ridicolo che almeno sortisce l'effetto della comicità involontaria, l'unica vera caratteristica in grado di salvare (ma non troppo) dal baratro questo DNA. Chissà se un giorno inventeranno l'enzima dell'originalità."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 22 Maggio 2008
  • Da Paolo Spagnuolo

Hatchet [1]

  • Lunedì, 04 Febbraio 2008
  • Da Marco Viola

Cloverfield

  • Lunedì, 14 Giugno 2004
  • Da Maxena

Bakterion

  • Sabato, 10 Giugno 2006
  • Da Salvatore Mennea

Frankenstein e il Mostro dell'Inferno

  • Domenica, 25 Giugno 2006
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

The Host [1]

  • Domenica, 20 Novembre 2005
  • Da Maxena

Alien degli Abissi

  • Lunedì, 08 Marzo 2004
  • Da Salvatore Mennea

Nightmare 4: il Non Risveglio

  • Sabato, 26 Marzo 2005
  • Da Donnie Darko

Il Giorno degli Zombi

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort