SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Cannibal Ferox

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
Cannibal Ferox 4.00 of 5 1 Vote.
Gloria Davis (Lorraine De Selle) è una studiosa di antropologia e vuol scrivere una tesi di laurea sul cannibalismo; vuol dimostrare che questa pratica è un alibi creato dall'uomo bianco per giustificare la sua violenza verso le razze minori. Per questo motivo prepara una spedizione per la foresta amazzonica, dove secondo alcune testimonianze risiederebbe una tribù dedita all'antropofagia; con lei partono il fratello Rudy e l'amica Pat (Zora Kerowa). Il viaggio si presenta presto a rischio, con incontri pericolosi con la natura selvaggia. Lungo il tragitto incontreranno due americani, Mike (John Morghen) e Joe, che stanno scappando dai cannibali; sono due spacciatori di cocaina, attirati dalla presenza di gemme preziose nella zona. Raccontano dell'aggressione subita dalla loro spedizione e delle atroci torture sopportate dai componenti caduti sul campo. Il gruppo trova il villaggio della tribù incriminata, in quel momento deserto, e osservano i resti della battaglia con morti e mutilati di ogni genere.
Le condizioni di Joe, ferito durante la fuga, non permettono al gruppo di tornare indietro, perciò decidono di trascorrere la notte nelle capanne. Ma i guerrieri del villaggio non tardano a rientrare e fanno prigioniera tutta la compagnia. Gloria, Rudy e Pat comprenderanno presto che il racconto di Mike nasconde un'altra verità: è stato il suo lato sadico e perverso, dovuto alla dipendenza da droga, a mandare su tutte le furie gli abitanti del villaggio e a provocarne la reazione violenta ed atroce. Pat si lascia circuire da Mike ed insieme scappano dal villaggio, lasciando gli altri alle prese con l'arrivo dei guerrieri. Ma la fuga non avrà buon esito e i due vengono ricondotti come prigionieri al villaggio. La vendetta della tribù sarà tremenda.
A distanza di un anno dal precedente Mangiati Vivi!, Lenzi torna al Cannibal-Movie. Le riprese sono state effettuate in parte a New York ed in parte nella foresta amazzonica colombiana. Le similitudini col più conosciuto Cannibal Holocaust non si fermano al solo argomento trattato; come nell'opera di Deodato, viene sottolineato il lato sadico dell'uomo bianco, che non lesina atrocità gratuite verso uomini o animali pur di soddisfare i pruriti di violenza volontaria verso una razza fisicamente meno dotata ed intellettualmente inferiore. Il comportamento dei "cannibali" è solo una reazione scomposta alle metodologie, per loro incomprensibili, dell'uomo bianco giunto dalla cosidetta civiltà. La legge del "occhio per occhio" vale anche nella giungla amazzonica.
Come nei precedenti film del filone, anche in questo "Cannibal Ferox" sono presenti scene di violenza su animali ed inserti di lotta tra gli stessi, come un pitone che mangia un pecari o un giaguaro che attacca una scimmia. Rimane da stabilire quanto ci sia di naturale e quanto di provocato appositamente dallo staff tecnico, per creare l'immagine selvaggia dell'Amazzonia. Trascurando questa parte, il film risulta una delle migliori sceneggiature di Lenzi, che si avvale della presenza del solito Kerman (stavolta nel ruolo secondario di un ispettore di polizia), della Kerowa e di John Morghen, pseudonimo di Giovanni Lombardo Radice ed attore presente in molte pellicole horror/thriller del periodo. La colonna sonora è composta da un mix di vari pezzi raccolti da diversi film ed è forse uno dei punti deboli, insieme ai soliti dialoghi scontati. Gli effetti speciali sono molto interessanti e variegati, come nella tradizione del regista toscano: si va dalle evirazioni di "membri" maschili, alle mutilazioni, a torture e squartamenti degni un "cannibalico" che si rispetti.
Una pellicola consigliata agli amanti del genere splatter e cannibalico...sempre che le suddette scene di violenza su animali non disturbino la morale dello spettatore.
rnrnrnrnrnrnrnrnrnrn
rnTOP GORE
rnMitica la sequenza della Kerowa infilzata con dei ganci da macellaio ai seni ed appesa ad una trave. Molto valide le immagini successive dello "scraniamento" di Lombardo Radice con un colpo di machete, con gli indigeni che mangiano il suo cervello.
rn"

 

Articoli correlati
Film
  • Mercoledì, 17 Settembre 2008

Cannibal Ferox

Sono stata una stupida a cercare fuori da New York le motivazioni del cannibalismo. Proprio noi, che vantiamo una civiltà superiore, siamo i responsabili della loro ferocia. (Lorraine De Selle)

Altri articoli
  • Martedì, 07 Settembre 2004
  • Da Maxena

Emanuelle e gli Ultimi Cannibali

  • Mercoledì, 04 Maggio 2005
  • Da Maxena

Mangiati Vivi!

  • Domenica, 20 Novembre 2005
  • Da Maxena

Inferno in Diretta

  • Lunedì, 03 Febbraio 2014
  • Da Super User

Box Office Italia Usa - Il Segnato manca l'esordio in Top Ten, flop per I, Frankenstein

  • Martedì, 16 Maggio 2006
  • Da effemme

Death Tunnel: La Maledizione

  • Sabato, 17 Gennaio 2004
  • Da Alberto Alamia

Cannibal Holocaust [2]

  • Venerdì, 25 Luglio 2008
  • Da taake81

Boogeyman 2: Il Ritorno dell'Uomo Nero

  • Martedì, 14 Maggio 2002
  • Da Dente di Fata

Suspiria

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort