SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Yattaman: Il Film [2]

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
Yattaman: Il Film [2] 4.00 of 5 1 Vote.
Gan è un ragazzo dotato di uno smisurato talento per la meccanica, che utilizza per costruire robot e giocattoli. Un giorno si presenta a chiedere il suo aiuto una ragazza di nome Shoko. La giovane non ha più notizie del padre dopo che questi si è messo sulle tracce della mitica pietra Dokrostone, un manufatto in grado di alterare lo spazio-tempo e che è stato diviso in più parti. Gan, assieme alla compagna Janet (Ai in originale), sfrutta il suo talento per la meccanica per costruire un robot che permetta loro, entrambi sotto mentite spoglie, di trovare i pezzi della pietra nella speranza così di poter ritrovare il padre di Shoko.Ma la pietra è ambita anche dal malvagio dott. Dokrobei, che incarica del recupero dei pezzi una gang denominata Trio Drombo, che, per mezzo del geniale Boyacky, è in grado di costruire robot che possano fronteggiare quelli costruiti da Gan.Arriva in italia a due anni di distanza dal Giappone (sapete com'è: è piuttosto lontano) la trasposizione cinematografica di uno dei cartoni animati più pazzi e divertenti degli anni '80, ma la notizia più clamorosa è certamente quella che dietro la macchina da presa c'è nientemeno che Takashi Miike, un regista famoso per la crudezza e la violenza dei propri film (nonché censura di ogni tipo). C'è da aspettarsi quindi una Gan/Yattaman che sevizia e tortura con il suo kendama il povero Boyacky? Oppure la bellissima e sensuale Miss Doronjo (o Dronio per la versione italica), qui interpetrata dalla idoru Kyoko Fukada, spogliata e tagliuzzata nelle sue parti intime come farebbe Ichi The Killer? Assolutamente no.Miike rimane fedele alla serie animata, anzi, vi rimane strettamente fedele, in una maniera assolutamente maniacale. Chi conosce il regista giapponese sa che le sue pellicole non sono solo frattaglie, secchiate di sangue, aborti indotti, torture ed altre amenità, ma anche una cura maniacale per i particolari, una ricerca della perfezione scenica da far invidia a Stanley Kubrick.Ed ecco quindi che ritroviamo nel film tutte le armi stravaganti, tutti i robottini, tutti i meccanismi, tutte le scene assurde che abbiamo visto ed amato nel cartone animato. A partire dalle truffe del Trio Drombo per fare soldi, ai balletti con canzoncina dello stesso trio, alla bicicletta con il teschio di Dokrobei, dal tonico di Yattacan alle unghie (guardatele bene) di Miss Dronjo, dai costumi assolutamente perfetti dei protagonisti all'inseparabile Dado-robot Robbie Robbie di Yattaman. Raccontare il film di Yattaman è però troppo riduttivo, ci troviamo di fronte ad una pellicola che deve essere vista, osservando con attenzione tutti i particolari che il buon Takashi Miike vi ha inserito con perfezione certosina.
Un film che ha poco a che fare con gli splattermaniaci ma che farà impazzire i nostalgici della serie animata.Chi scrive ha avuto la possibilità di vedere la pellicola in originale (sottotitolato, per fortuna) ma ho già letto in rete (intervista alla direttirice del doppiaggio) che la versione italiana sarà, ahimé, censurata in alcune parti, sia come scene che come doppiaggio: che la fama di Miike abbia colpito ancora?In ultimo consiglio a tutti di non scappare ai titoli di coda poiché, in pieno stile Marvel, c'è una sorpresa proprio alla fine (sempre che non sia tagliata anche questa).Piccola nota ottimista: il paese del Sol Levante sta intraprendendo da alcuni anni una strada a dir poco interessante, ovvero portare sul grande schermo in carne, ossa e CGI, famose serie animate. Accadde nel 2005 con lo stupefacente Kyashan: La rinascita, versione moderna dell'omonimo cartone animato del ragazzo androide, poi è arrivato Yattaman. A dicembre in giappone è uscito nientemeno che il film di Starblazer, chi ha visto il trailer in internet si sarà accorto dell'esagerazione di effetti speciali utilizzata, e non a caso si tratta del film più costoso mai realizzato in Giappone. Mentre è già in rete il teaser trailer di Gaiking, robottone non tra i più famosi nel nostro paese, ma la cui versione con attori in carne ed ossa puà far ben sperare per il futuro. Vi immaginate di andare un giorno al cinema a vedere il film di Goldrake o del Gundam?

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Venerdì, 12 Aprile 2013
  • Da Dj Mayhem

Space Battleship Yamato

  • Giovedì, 27 Gennaio 2011
  • Da Alberto Genovese

Yattaman: Il Film [1]

  • Giovedì, 17 Febbraio 2011
  • Da Super User

Yattaman: Il Film dal 9 Marzo 2011 in DVD

  • Venerdì, 27 Maggio 2011
  • Da Super User

Prologo animato con sottotitoli in italiano per Priest

  • Domenica, 12 Febbraio 2006
  • Da Maxena

Ti piace Hitchcock?

  • Domenica, 06 Marzo 2005
  • Da Luca Durante

La Notte dei Morti Viventi [1]

  • Lunedì, 15 Settembre 2008
  • Da jenkin

Classe 1999

  • Domenica, 17 Aprile 2011
  • Da Dj Mayhem

00 - Zero Zero

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort