SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Until the Light Takes Us Documentario

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
Until the Light Takes Us Documentario 3.00 of 5 1 Vote.

Nei primi anni '90 le fredde e buie notti della Novergia sono illuminate dalle fiamme di Chiese Cristiane bruciate (ne sono state contate 52). Accusati di questi atti sacrileghi sono un gruppo di giovani poco più che ventenni di Bergen, che si ritrovano nello scantinato di un negozio di dischi, l'Hellvete, per suonare e dar vita al movimento di musica estrema denominato Black Metal.

Ma questo gruppo di giovani, chiamato l'Inner Circle (ma anche Black Metal Mafia da certa stampa), non si limita a bruciare Chiese, profanare tombe e a suonare musica estrema con testi anticristiani, la loro concezione del mondo, della vita e della società li porta a commettere aggressioni, suicidi (più o meno indotti) ed omicidi. Until the light takes us racconta tutto questo con la voce degli stessi protagonisti (sopravssuti) di allora e di chi li aveva frequentati e conosciuti. Aaron Aites e Audrey Ewell sono i registi di questo interessante documentario sul movimento musicale più discusso del metal, chi era metallaro nei primi anni '90 si ricorderà bene dell'impatto che ebbero band come Mayhem, Immortal, Marduk, Darkthrone e altre nel pianeta Metal: registrazioni volutamente sporche, voci gracchianti e stridule, un sound martellante e ossessivo, testi blasfemi, nomi demoniaci e look tenebrosi con corpse face painting.

Se da un lato le band diedero vita ad un movimento estremo tutt'ora in auge che divise (e divide) gli estimatori del metal, le vicende personali dei musicisti, e dei membri dell'Inner Circle in particolare, giungevano ai tempi quasi sotto forma di leggenda (in quegli anni le uniche informazioni giungevano solo attraverso le riviste di settore): assalti ai tour bus di band nemiche, Chiese antiche date alle fiamme, messe nere prima dei concerti, riti di sangue, pasti con pezzi del cervello del cantante suicidato e altro ancora. In tutta questa confusione si aggiunsero le informazioni allarmanti e talvolta distorte dei media locali, soprattutto in seguito all'omicidio di Øystein Aarseth, conosciuto come Euronymous, da parte di Varg Vikernes (alias Count Grishnackh e Burzum), suo compagno dell'Inner Circle. Tv e Giornali, sconvolti dalle storie raccapriccianti che arrivavano da Bergem (soprattutto per la giovane età dei protagonisti), riempirono le notizie con messe nere, sette sataniche, omicidi rituali e altre amenità collegate.

Questo documentario mette una volta per tutte in chiaro cosa accadde davvero in quegli anni nella fredda Bergen, direttamente dalle parole di chi allora c’era.

Protagonisti in primis troviamo Gylve "Fenriz" Nagell (Darkthrone) e Varg "Count Grishnackh" Vikernes (Burzum), intervistato quando era ancora in carcere (condannato a 21 anni per l’omicidio di Euronymus ne è uscito nel 2009 dopo 16, continuando comunque a registrare i suoi album dal carcere con il nome di Burzum), altri intervistati sono Jan Axel "Hellhammer" Blomberg (Mayhem), Olve "Abbath" Eikemo (Immortal), Harald "Demonaz" Nævdal (Immortal), Kristoffer "Garm" Rygg (Ulver, Arcturus), Kjetil "Frost" Haraldstad (Satyricon), Bård "Faust" Eithun (Emperor) e Bjarne Melgaard, un artista visuale che si ispirò per le proprie installazioni e performance al movimento black metal (nel documentario ne viene riproposta una con Frost esibita a Milano alla Galleria Laura Pecci).

In definitiva un documentario molto interessante, ben curato e che, privo di commenti da parte degli stessi autori, lascia allo spettatore trarre da solo le proprie conclusioni ascoltando la voce dei protagonisti di allora, mentre sullo sfondo scorrono le note di brani celebri del black metal, i volti, i titoli dei giornali e delle tv, i costumi, i locali che diedero vita al più controverso movimento musicale del ‘900.

 

Articoli correlati
Recensioni Film
  • Giovedì, 20 Giugno 2013
  • Da Luca Villa

La Casa (Remake) [4]

C'è qualcuno che trova non azzeccata l'aggressiva e adrenalinica cover di Louie Louie dei Black Flag? Si può partire da questa domanda per analizzare questo Evil Dead versione 2013, remake del cult...

Altri articoli
  • Martedì, 03 Luglio 2012
  • Da Super User

Cell Count di Todd E. Freeman - Un Horror che ricorda le atmosfere di Cronenberg

  • Martedì, 11 Novembre 2008
  • Da Paolo Spagnuolo

Heavy Metal 2000

  • Venerdì, 08 Novembre 2013
  • Da Joomla\CMS\User\User

Until The Light Takes Us (English Subs) Video Completo

  • Lunedì, 12 Novembre 2012
  • Da Paolo Spagnuolo

Cell Count

  • Venerdì, 30 Marzo 2007
  • Da Sabina Mazzoldi Pfeifer

The Forbidden Chapter

  • Martedì, 05 Aprile 2011
  • Da Alessandro Lago

The Ward: Il Reparto [1]

  • Venerdì, 19 Ottobre 2012
  • Da Super User

Lo spaventoso Art the Clown di The 9th Circle, l'horror di Damien Leone

  • Martedì, 03 Luglio 2012
  • Da Super User

Story of Jade - L'Horror Metal Made in Italy

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort