SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Triangle

Rating: 4.00/5 (1 Vote)
Triangle 4.00 of 5 1 Vote.

Un'improvvisa tempesta travolge un gruppo di amici su una piccola barca a vela, lasciandoli alla deriva. Quando una nave da crociera deserta spunta all'orizzonte, i sopravvissuti ritrovano la speranza, ma salendo a bordo mettono in moto qualcosa di surreale e terrificante che li inghiotte in un vortice senza uscita.

 

Christopher Smith è noto ai più per l'interessante ma acerbo Creep e per la divertente commedia horror Severance, ma è il meno conosciuto Triangle a svelare la reale entità del talento di questo giovane regista inglese. A quattro anni di distanza dalla sua uscita internazionale, per il terzo film di Smith sembra ormai inevitabile il destino beffardo di gioiello perduto dello scorso decennio, a cui solo una futura riscoperta potrà rendere giustizia.Smith, impegnato anche nel ruolo di sceneggiatore, si misura con un argomento insidioso che ha visto molti prima di lui fallire, quello dei loop temporali. Curiosamente, l'ambientazione marina scelta dal regista sembra quella più adatta a fare da sfondo ad un simile argomento, ma non ha molti precedenti cinematografici. Il vero colpo da maestro però è un altro, e cioè la scelta di non sviluppare la trama attraverso lo schema ormai stereotipato e stucchevole di una riproposizione pedissequa del loop temporale, percorrendo invece la strada dell'intreccio e del paradosso.

La monumentale struttura narrativa concepita da Smith è allo stesso tempo circolare e lineare, un labirinto senza uscita di cui ci viene chiaramente mostrato tanto l'inizio quanto la fine: ogni elemento in Triangle vive di un'ambiguità apparente che nasconde un significato ben preciso, comprensibile solamente ripercorrendo il fil rouge temporale che conduce a quel preciso elemento.Uno Smith sceneggiatore promosso a pieni voti quindi, come del resto lo è nel ruolo di regista: pur avendo a disposizione mezzi finanziari evidentemente al di sotto della propria ambizione, riesce a catturare perfettamente l'idea di una nave sospesa nello spazio e nel tempo, internamente dilatata in prospettive infinite ed esternamente intrappolata in un mare di luce irreale ed accecante. Ma è soprattutto nel gioco dei particolari, a volte nascosti nell'apparente normalità del momento, altre volte messi al centro dell'attenzione per infrangerla quell'apparenza, che Smith costruisce tassello per tassello un mosaico tanto ampio quanto perfettamente curato nel dettaglio.

Considerando anche la buona performance degli attori (più che ottima nel caso della protagonista Melissa George) è veramente difficile trovare dei difetti in Triangle. A voler cercare il pelo nell'uovo si può dire che la scena iniziale della tempesta e il successivo arrivo della nave soffrono non poco del budget ridotto, difettando di quel realismo che avrebbe certamente aiutato a creare fin da subito un certo pathos nella storia.

Aggiungerei anche una punta di amarezza per il fatto che alcune interessanti premesse horror della prima parte del film si perdono negli sviluppi thriller-psicologici della seconda parte, ma si tratta evidentemente di una questione di gusto personale.

Di sicuro non abbastanza per negare al lavoro di Christopher Smith il titolo di capolavoro. Forse è ancora troppo presto per capire quali sono le pietre miliari del decennio scorso, ma di sicuro abbiamo un tesoro che attende di essere riscoperto.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Sabato, 05 Giugno 2010
  • Da Paolo Spagnuolo

I Satanici Riti di Dracula

  • Lunedì, 20 Febbraio 2012
  • Da Francesco Scardone

L'Uomo Senza Sonno [2]

  • Mercoledì, 20 Luglio 2011
  • Da Super User

Anche Marilyn Burns come Hooper e Hansen farà un cameo in The Texas Chainsaw Massacre 3D. Nel cast l'artista R&B Trey Songz

  • Martedì, 24 Maggio 2011
  • Da Giorgio Santangelo

Ubaldo Terzani Horror Show [2]

  • Martedì, 05 Aprile 2011
  • Da Francesco Scardone

A Snake of June

  • Martedì, 20 Marzo 2012
  • Da Fabio Zanchetta

Conan the Barbarian

  • Mercoledì, 01 Febbraio 2006
  • Da taake81

Talos: L'Ombra del Faraone

  • Venerdì, 25 Novembre 2005
  • Da Maxena

Killing birds: Uccelli Assassini

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort